Cerca nel blog

martedì 28 giugno 2016

Lo studio legale K&L Gates di Milano scende in campo al fianco di Plan International Italia per aiutare i bambini in difficoltà

Creare un mondo in cui tutti i bambini siano in grado di realizzare le proprie potenzialità e dove ricevere un'educazione che permetta loro di vincere la povertà e realizzare le proprie aspirazioni. 

E' questa la mission di Plan International, la più antica ONG al mondo, condivisa anche dalla sede milanese dello studio legale K&L Gates, che dal 2015 fornisce assistenza legale all'associazione.


Somministrazione di cibo, riparo, cure, istruzione e supporto psicologico, protezione da ogni forma di abuso: ecco gli ambiti dove Plan International, la prima e più autorevole ONG indipendente al mondo che circa 80 anni fa inventò l'adozione a distanza promuovendola a livello globale, investe le proprie risorse. 
Plan International è attiva nei 5 continenti con il sogno di creare un mondo dove tutti i bambini possano realizzare le proprie potenzialità all'interno di una società che rispetti la loro dignità e i protegga i fondamentali diritti umani

Una missione sostenuta anche dalla sede di Milano dello studio legale internazionale K&L Gates, che nel 2015 ha deciso di sostenere Plan International Italia per tutto ciò c he concerne gli aspetti legali della sua attività

Una scelta che s'inserisce perfettamente nel programma che K&L Gates porta avanti a livello internazionale già da diversi anni in tutto il mondo, con programmi di sostegno a persone in difficoltà dall'Uganda all'Iraq, fino al Camerun e alla Cina, con un impegno di ore pro bono che nel 2015 ha toccato quota 70.000.

"Abbiamo scelto di dare un concreto sostegno pro bono a Plan International Italia con il nostro supporto legale, dedicando loro circa 100 ore pro-bono nell'ultimo anno, proprio perché abbiamo capito l'importanza della loro missione e abbiamo visto chiaramente la passione e l'impegno profuso per i bambini in difficoltà – spiega l'avvocato Vittorio Salvadori di Wiesenhoff, partner dello studio milanese di K&L Gates che segue gli aspetti legali dell'ONG – Gli obiettivi dell'associazione ci hanno da subito colpiti e convinti, e quindi abbiamo deciso di scendere in campo fianco a fianco per dare una mano ai meno fortunati".

Nel mondo sono infatti oltre 570 milioni i bambini che vivono ancora in condizioni di estrema povertà, mentre ben 750 milioni non sono in grado di soddisfare i loro bisogni primari

Il baratro dell'indigenza è un pericolo inoltre per più di 950 milioni di minori che rischiano di cadere in povertà. Cifre fredde, terrificanti, che rendono un'immagine del Pianeta in grado di far capire quanta sofferenza e quante difficoltà segnino la vita dei bambini poveri in tutto il mondo

Per far fronte a questa immane calamità chiamata povertà, Plan International sin dal 1937 tutela i più piccoli e li aiuta a costruirsi un futuro migliore, partendo dall'importanza dell'educazione e dalla soddisfazione dei bisogni primari.

"Il punto di forza della nostra partnership è essere trattati come veri e propri clienti, con la consulenza pro bono dello studio milanese di K&L Gates ci sentiamo seguiti con costanza e protetti – spiega Tiziana Fattori, Direttore Nazionale di Plan International Italia – Giudichiamo questa esperienza molto positivamente, in ogni occasione gli avvocati dello studio sono rivelati puntuali e precisi nelle operazioni legali, fiscali e tributarie in cui ci siamo trovati coinvolti. Fra le altre cose, K&L Gates Milano ci segue nella stesura dei contratti, nelle relazioni con la casa madre, nelle controversie con fornitori e possibili sostenitori, perfino negli attacchi ingiuriosi che talvolta subiamo sui social network".

"Come membro del board e tesoriere mi occupo personalmente, insieme all'avv. Carolina Arroyo, delle questioni legali e fiscali che toccano Plan International Italia – Prosegue l'avv. Salvadori di Wiesenhoff – Inoltre ci occupiamo di gestire i rapporti con la casa madre, per definire ad esempio i dettagli relativi alla gestione del marchio, oltre alla predisposizione dei verbali del consiglio direttivo e delle assemblee dei soci. Assieme agli altri colleghi del board, presieduto da Isabella Bossi Fedrigotti, seguiamo con attenzione anche la raccolta dei fondi, la gestione del patrimonio e gli investimenti da effettuare".

Un impegno pro bono che K&L Gates porta avanti in tutto il mondo con costanza e sempre maggiore impegno per dare un sostegno ai rifugiati, alle persone in stato di povertà, a chi ha subìto abusi di ogni genere, a chi è perseguitato per motivi religiosi e politici o a coloro cui vengono negati i diritti civili fondamentali

Basti pensare che nel periodo 2011-2015, gli avvocati delle sedi dello studio legale sparse in tutto il mondo hanno profuso oltre 250.000 ore pro bono per dare sostegno alle associazioni umanitarie o alle personalità che si distinguono a ogni latitudine per l'assistenza ai più deboli e poveri
Un coinvolgimento che ha visto quasi raddoppiare in soli 4 anni l'impegno di K&L Gates per i più bisognosi e indigenti, passando dalle 40.000 ore del 2011, alle 70.000 profuse nel 2015

Dati che emergono dalla pubblicazione in lingua inglese "For the Public Good", consultabile integralmente a questo link:
www.klgates.com/epubs/pro-bono-report-2016/.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI