Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

giovedì 30 giugno 2016

START-UP SUCCESSO NEL MONDO DELLA TECNOLOGIA ITALIANA PER GLI EVENTI



EVENTI: SUCCESSO DELLA TECNOLOGIA ITALIANA NEL MONDO

NUOVE PARTNERSHIP INTERNAZIONALI PER EVENTBOOST


Grande successo in ambito internazionale per Eventboost, la piattaforma online per la gestione degli eventi sviluppata da una start-up fondata da ingegneri e manager italiani. Questa sofisticata piattaforma consente ai professionisti del mondo degli eventi di gestire la presenza di ospiti e invitati a meeting, conferenze, forum, convegni, corsi di formazione, mostre, fiere e molto altro.

Eventboost è stata scelta dalla filiale Italiana della Meeting Professional International (MPI), l'importante associazione dei professionisti del settore degli eventi con sede negli Stati Uniti e con oltre 30mila associati in tutto il mondo.

L'MPI Italia Chapter utilizzerà infatti questo sistema in occasione della Convention per il suo 25° anniversario, che si svolgerà nei giorni 1 e 2 luglio a Napoli. Nell'occasione, la piattaforma gestirà circa 500 ospiti e invitati prima, durante e dopo l'evento, compresa la registrazione online, il pagamento del ticket di partecipazione e la realizzazione dei badge personalizzati, oltre a inviti, conferme, reminder e follow-up.

Eventboost ha anche avviato una partnership con Evvnt, la grande piattaforma britannica di event marketing per la promozione di eventi in tutto il mondo. Questo accordo consentirà di pubblicizzare e aumentare la notorietà online di tutti gli eventi gestiti da Eventboost su oltre 40 portali e social network specializzati (tra cui Eventful, Google Events, Events Tag, EIN News, Conferize, Eventseye, Bvents, Lanyrd e Core 77). La piattaforma Evvnt incrementerà l'esposizione e la visibilità sui social e faciliterà la ricerca organica sui maggiori motori di ricerca di eventi gratuiti e a pagamento.

Dalla sua creazione nel 2012, questa piattaforma ha fornito i suoi servizi in 120 Paesi del mondo per quasi 60mila eventi di ogni tipo, dalle conferenze ai concerti, dalle fiere alle manifestazioni sportive.

"Siamo molto soddisfatti della rapida espansione all'estero della nostra piattaforma online, nata dall'intuizione di un gruppo di imprenditori del mondo digital e di manager di livello internazionale, tutti italiani", ha dichiarato Antonio Fernè, fondatore e chief operation officer di Eventboost. "Gli accordi con MPI Italia e Evvnt confermano la capacità del nostro sistema di imporsi sul mercato mondiale degli eventi. In soli due anni, questa piattaforma è stata scelta da importanti clienti in oltre 50 Paesi tra Europa, Stati Uniti, Canada, Centro e Sud America, Middle East ed estremo oriente. Numerose trattative sono in corso per un'ulteriore espansione a livello planetario".

Eventboost è una piattaforma integrata di event management che consente di gestire qualsiasi tipo di evento, anche a pagamento. Opera in cloud con strumenti digitali e integra in unico strumento tutto quello che serve per la gestione di ospiti ed invitati. E' disponibile in 6 lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, italiano) e, ad oggi, ha già gestito con successo oltre 1.000 eventi e più di 300mila invitati.

Tra i propri clienti, può vantare: Volvo, Unicredit, Ducati, Nestlè, Poltrona Frau, Cassina, SunEdison, Banca Intesa, Lamborghini, Diesel Jeans, Misco, Roche Bobois, Fiera di Vicenza, Gruppo Azimut Banca, NY Architecture & Design Film Festival, Leaseplan, European Best Event Awards, Volaregratis, Assocom, Camera di Commercio Italia-America, Assorel, Bricofer, Salone della Corporate Social Responsability, Roma Drone Conference e molti altri. Nata nel 2014, la start-up Eventboost Europe è incubata dalla Fondazione Agire - Tecnopolo Ticino ed è basata a Chiasso (Svizzera). Recentemente, ha anche aperto una filiale Eventboost USA a New York. Ulteriori informazioni su www.eventboost.com.

Chiasso, 30 giugno 2016




Scarica il video che racconta la piattaforma Eventboost















--

www.CorrieredelWeb.it

MIRRORABLE: QUANDO IL DIGITALE AIUTA IL SOCIALE. STORIA DI UNA FAMIGLIA DA 1 MILIONE DI VISUALIZZAZIONI

Il progetto di innovazione sociale per bambini colpiti da ictus selezionato da "Digital For Social" di Fondazione Vodafone Italia con Gruppo 24 ORE


Milano, 30/06/2016 - L'8 giugno 2013, Francesca Fedeli e Roberto D'Angelo, durante un TedGlobal, la conferenza annuale di 5 giorni che celebra l'ingegno umano esplorando idee, innovazione e creatività da tutto il mondo, raccontano la loro storia e quella del loro bambino Mario in un Tedtalk che fa il giro del mondo fino a raggiungere 1 milione di visualizzazioni.

Perché così tanti click? Il 13 gennaio del 2011 nasce Mario e dopo 10 giorni i suoi genitori Francesca e Roberto scoprono che il loro bimbo è stato colpito da ictus. 

Al momento della diagnosi emerge subito una pesante consapevolezza: "Ci siamo resi conto che sul mercato esisteva un problema di conoscenza" afferma Francesca. Mancavano cioè gli strumenti d'informazione necessari per consentire alle famiglie di documentarsi sulla malattia ed essere effettivamente di sostegno ai propri figli.

Nasce così Fight The Stroke: l'associazione che tutt'oggi si occupa di difendere i diritti dei bambini sopravvissuti all'ictus. 

L'associazione, fortemente voluta da Francesca e Roberto, lavora in due direzioni: sull'advocacy, facendo emergere il problema, promuovendo il consenso, lavorando a progetti di creazione, condivisione e collaborazione delle idee con altre famiglie, e sull'impatto concreto, ovvero la messa in pratica effettiva delle soluzioni al problema.

Ed è proprio lavorando su quest'ultimo punto che ha preso forma il progetto MirrorAble: una piattaforma interattiva video-riabilitativa, destinata alle famiglie con bambini con disabilità motorie, derivanti da lesioni al sistema nervoso centrale.

Il principio scientifico su cui MirrorAble si basa è la capacità di stimolare la plasticità del sistema motorio attivando il meccanismo dei neuroni specchio, semplicemente guardando delle video-storie ed esercitandosi con altri bambini con bisogni simili. 

La disponibilità di Mirrorable 'in the cloud' ne consente la diffusione geografica ad ampio spettro, abbassando i costi di distribuzione, i dispendi di tempo per le trasferte, l'affollamento delle strutture di riabilitazione attive sul territorio. 

Non esclude tuttavia il ruolo dell'operatore sanitario, anzi lo potenzia, fornendogli un set di dati utile a misurare e stabilire obiettivi via via incrementali.

Mirrorable, inoltre, per la prima volta abilita un processo di raccolta dati e di registro unico delle diverse casistiche, trasformandosi così in uno strumento in grado di elaborare dati e trarne evidenze statistiche utili per studiare le diverse lesioni cerebrali e sviluppare nuove strategie di riabilitazione

Mirrorable è la terapia riabilitativa a domicilio che mette le famiglie al centro del processo di guarigione. Proprio il ruolo della famiglia, infatti, è uno dei valori portanti di Fight The Stroke poiché la propria abitazione, i propri giochi, la relazione in presenza dei propri cari aumenta il livello di efficacia del processo di guarigione.

Questi sono anche i motivi grazie ai quali MirrorAble è rientrato nei 18 progetti selezionati e sostenuti dalla Fondazione Vodafone Italia tramite "Digital for Social", il bando per la digitalizzazione del Terzo Settore realizzato in collaborazione con Gruppo 24 ORE.

"Fight The Stroke è una delle realtà associative più innovative nel panorama italiano, e se in pochissimi anni ha raggiunto l'ampia risonanza che oggi conosciamo è sia per la scrupolosa scientificità con cui ha costruito il proprio percorso, sia per la passione con cui lo persegue", afferma Maria Cristina Ferradini, Consigliere Delegato di Fondazione Vodafone Italia.

·         MirrorAble in dettaglio http://fightthestroke.org/mirrorable2016/
·         I 19 progetti di Digital for Social www.digitalforsocial.it
·         #DigitalforSocial è anche su @gruppo24ore



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 29 giugno 2016

COLLEZIONE SKY DI NOBILI RUBINETTERIE PRIMA DELLA CLASSE

SKY_NOBILI La collezione Sky di Nobili Rubinetterie ha una duplice personalità, poichè è disponibile in due versioni di cartuccia: Nobili Widd® 28 o 35 mm. La collezione dispone di un cuore altamente efficiente, dotato di caratteristiche ecosostenibili di primordine. lo stile di Sky segue i recenti sviluppi stilistici del brand, derivati dall'adozione della cartuccia a immersione Nobili Widd®, che permette di disegnare una linea elegante e pulita, con bocca di erogazione alta e a filo del corpo miscelatore. Gli aspetti tecnologici che rendono unica questa collezione sono: • Regolatore dinamico di portata: la tecnologia Nobili WaterSaving dimezza il consumo d’acqua frenando l’apertura della leva in corrispondenza con la metà della portata (-50%). Superata la lieve resistenza, il miscelatore sarà libero di erogare la totalità della portata. • Limitatore di energia: La tecnologia Nobili EnergySaving (lavabo e bidet ECO) permette l'apertura dell'erogazione con leva in posizione centrale direttamente in acqua fredda (azichè miscelata), evitando l'accensione della caldaia ed il consumo di acqua calda. • Limitatore di temperatura: la tecnologia Nobili EcoFresh evita pericolosi rischi di scottatura diminuendo al contempo il consumo di acqua calda (è possibile variare la temperatura massima erogata dal miscelatore ruotando una ghiera sulla cartuccia). • Movimenti fluidi: il sistema a frizione dei dischi ceramici Nobili LiveDrive evita il frizionamento dei dischi quando la leva di miscelazione viene ruotata in posizione di chiusura, riducendo l’usura delle piastrine e garantendo un movimento morbido della leva. • Brillantezza superiore: la finitura brillante e lucente è assicurata da valori di cromatura superiori allo standard di mercato. • Aeratore Neoperl® Cascade®: la collezione Sky è equipaggiata con componenti di prima qualità. L’aeratore Neoperl® Cascade® assicura una miscelazione ideale tra acqua ed aria aumentando la forza del getto pur riducendo la quantità di acqua erogata. Per le versioni ECO (SKY è versione ECO), all'interno della confezione è presente un secondo aeratore con portata limitata a 5l/min. • Flessibili Parigi® Parinox® Softpex®: il primo tubo flessibile approvato in tutto il mondo grazie alle superiori proprietà igieniche interne, all’ottima resistenza a temperatura e pressione, e alla maggiore flessibilità rispetto ai tubi in PE-X tradizionale. • Flangia di supporto: la flangia di supporto accompagna tutti i miscelatori cucina; ampliando l’area d’appoggio sul piano lavello ne aumenta sensibilmente la stabilità, riducendo le eventuali oscillazioni causate da superfici particolarmente sottili. La collezione Sky è disponibile sia nella versione bagno che cucina. Sky_01 Per ulteriori informazioni: Digital PR a cura di Blu Wom Milano www.bluwom-milano.com p.fabretti@bluwom-milano.com

EMP va online con Bastardi Dentro

Rock e irriverenza viaggiano sempre insieme: parte una campagna di comunicazione sul web


Milano, 29 giugno 2016 – Una vignetta dedicata, in circolazione da oggi su tutti i canali social. E una campagna web dedicata della durata di due mesi. 

Queste le attività previste dalla collaborazione tra EMP, primo e-commerce rock d'Europa, e Bastardi Dentro, sito di intrattenimento universalmente riconosciuto come il più divertente e politicamente scorretto.

"Il rock è il simbolo dell'irriverenza, e proprio sull'irriverenza Bastardi Dentro si è saputo creare un nome riconosciuto nel mondo del web", spiega Alberto Gaglio, country manager di EMP Mailorder Italia. "Ogni giorno migliaia di ragazzi ne condividono i contenuti, sempre originali e fuori dagli schemi. Ed è proprio perché condividiamo questo approccio innovativo e creativo, abbiamo deciso di avviare questa iniziativa."

La vignetta è stata creata su misura da Anwar Maggico-fondatore di Bastardi Dentro. Verrà diffusa oggi sul web e sui canali social dei due partner. 

Nei prossimi giorni, partirà anche una campagna banner sul sito Bastardi Dentro, che vedrà EMP protagonista di una serie di situazioni divertenti, tese a mettere in luce la completezza della sua offerta di e-commerce, l'affidabilità dei suoi servizi e l'innovatività del suo approccio.

"Obiettivo della campagna è sicuramente quello di portare traffico sul sito e sui nostri canali social, attingendo al pubblico che ogni giorno posta e condivide i contenuti creativi di Bastardi Dentro", aggiunge Gaglio. "Ancora più del web, i canali social vivono del momento, della condivisione istantanea di un pensiero o un'emozione, ed avere a disposizione contenuti personali ed interessanti è di certo un punto di forza di ogni campagna."  

EMP è particolarmente attiva sul web e sui social, con un blog dedicato e canali Facebook, Google+, YouTube, Twitter, Instagram e Pinterest. 

L'offerta completa di EMP - che comprende abbigliamento, accessori, merchandising, gadget, supporti musicali e tanto altro ancora -  è disponibile al sito www.emp-online.it



EMP
EMP Mailorder Italia è la filiale italiana di EMP Merchandising, azienda che da oltre 25 anni opera in Germania ed in Europa ed è un punto di riferimento per tutto il merchandise del vecchio continente. Sponsor dei maggiori festival europei, EMP ha un moderno centro logistico in Germania da dove partono migliaia di spedizioni ogni giorno e milioni di cataloghi ogni anno. EMP opera direttamente anche in Germania, Svizzera, Austria, Olanda, Belgio, Francia, Inghilterra, Finlandia, Svezia, Danimarca, Norvegia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Spagna e Portogallo, oltre che in tutto il mondo con il catalogo internazionale.


--
www.CorrieredelWeb.it

Vodafone presenta “Mr Slow”, il nuovo spot per celebrare la velocità della sua Rete 4G

29 Giugno 2016 - Vodafone presenta un nuovo spot per celebrare la velocità della sua Rete 4G. La Rete 4G di Vodafone Italia è stata recentemente riconosciuta "la migliore d'Italia" dall'Istituto Tedesco di Qualità e Finanza e copre oggi oltre il 95% della popolazione e 6.500 comuni.

Il protagonista del nuovo spot è Mr Slow, un simpatico personaggio che si muove a rallentatore e che, a causa della sua lentezza, si vede soffiare la ragazza dei suoi sogni da chi è più veloce di lui.

A fare da colonna sonora la reinterpretazione del successo di Loredana Bertè, "Sei bellissima", intitolata per l'occasione "Sei lentissimo". La cover version è arrangiata e prodotta da Sing Sing Studio.

Mr Slow è un progetto ideato dal Team Red, la struttura WPP responsabile del coordinamento e dell'indirizzo strategico per tutte le agenzie del gruppo attive sul cliente Vodafone. La creatività è del Senior Copywriter Maurizio Cappelletti, con la Direzione Creativa di Sergio Rodriguez. A coordinare il progetto l'Account Supervisor Chiara Collura. La TV Producer è Francesca Regali. Della post produzione si è occupata you_are mentre la casa di produzione è Filmmaster.

Lo spot è on air nei formati 45", 30" e 15" sulle principali emittenti televisive, sul web e sui canali social di Vodafone Italia. La pianificazione media è curata da MEC.

Qui il link allo spot:


--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 28 giugno 2016

Jeff Jacobson diventerà CEO di Xerox Corporation non appena completata la divisione della Compagnia


MILANO, 28 giugno 2016 – Xerox, azienda leader in numerosi settori operativi pubblici e privati, ha annunciato oggi che il consiglio di amministrazione ha nominato Jeff Jacobson come amministratore delegato di Xerox Corporation non appena sarà ultimata la sua separazione in due compagnie quotate. Jacobson è attualmente presidente di Xerox Technology e continuerà a ricoprire tale incarico fino alla finalizzazione della separazione della Compagnia.

"Jeff è un leader con una grande passione per il business e nei confronti dei dipendenti, relazioni consolidate con i clienti e una chiara visione strategica per capitalizzare le opportunità future ," ha affermato Ursula Burns, Presidente e Amministratore Delegato di Xerox. "Nei suoi quattro anni presso Xerox, Jeff ha concentrato i suoi sforzi verso una maggiore produttività ed efficienza, mantenendo sempre nel contempo il nostro impegno verso l'innovazione, la qualità e una tecnologia superiore. Grazie alla sua esperienza precedente come CEO di compagnie quotate ed ai suoi traguardi raggiunti in Xerox, il consiglio ed io siamo sicuri che lui sia la persona più indicata per guidare Xerox d'ora in avanti."

Esperto dell'industria, Jacobson è entrato in Xerox nel 2012 come Presidente Globale della divisione Graphic Communication Operations. È diventato presidente del business Technology di Xerox nel 2014, assumendo la responsabilità della strategia globale, delle operazioni di vendita attraverso il canale, del marketing, dei servizi di assistenza tecnica dei clienti, dello sviluppo, produzione e distribuzione dei prodotti. Prima di Xerox, ha ricoperto posizioni di presidente, amministratore delegato e presidente del Consiglio d'Amministrazione di Presstek, fornitore di soluzioni digitali offset, dove è stato a capo di un programma di espansione globale.

"Sono onorato che il consiglio abbia deciso di nominare proprio me per guidare una delle compagnie più rappresentative del mondo e sono sicuro che insieme costruiremo un brillante futuro per Xerox, basato su una gestione attenta, sull'eccellenza operativa, mantenendo il focus sui nostri clienti. Come compagnia indipendente, grazie ai benefici derivanti dalla trasformazione strategica in atto, riusciremo a cogliere le molte opportunità disponibili per rafforzare il nostro core business e a selezionarle per favorire la nostra crescita" ha affermato Jacobson.

"Jeff è sicuramente il leader giusto per la compagnia di Document Technology di Xerox," ha affermato Ann Reese, Independent Director di Xerox. "il consiglio ha sviluppato una ricerca rigorosa, interna ed esterna, implementando un processo ponderato per identificare la persona giusta per questo ruolo. Jeff ha mostrato di avere tutte le competenze necessarie per svolgere il lavoro che stiamo affrontando e per cogliere le opportunità future, a favore dei nostri azionisti, clienti, partner e dei nostri dipendenti.

Il 29 gennaio 2016 Xerox ha annunciato il progetto di separazione in due aziende indipendenti, entrambe quotate in borsa: – Xerox, si occuperà di Document Technology e Document Outsourcing, e Conduent Inc, sarà dedicata al Business Process Outsourcing. Il processo di transizione si concluderà entro la fine del 2016.

Xerox continuerà a essere un'azienda leader nei settori della gestione e dell'outsourcing documentale, grazie alle sue competenze tecnologiche e al suo vasto portafoglio di soluzioni e innovazioni. Con un fatturato di 11 miliardi di dollari generato nel 2015, l'azienda manterrà inalterato il suo ruolo di partner affidabile per tutti i propri clienti, supportandoli nel miglioramento della produttività, delle performance aziendali e dei flussi di lavoro, grazie alla profonda conoscenza di Xerox di come le persone lavorano.

Conduent Inc. sarà un'azienda leader nel settore del business process service e supporterà imprese e organi di governo a gestire su larga scala tutti quei processi transazionali ad alta intensità. Con un fatturato di circa 7 miliardi di dollari generato nel 2015 – più del 90% del quale si basa su rendite – l'azienda si concentrerà sui più importanti mercati in crescita, che includono: trasporti, sanità, commercio e servizi amministrativi.



Jeff Jacobson Biografia

Jeffrey Jacobson è Presidente della divisione Xerox Technology. È stato chiamato a ricoprire questo ruolo e nominato quindi Vice Presidente Esecutivo, nel luglio 2014. Jacobson ha ricoperto un ruolo apicale in Xerox Corporation sin dal febbraio 2012.

Nel suo nuovo ruolo, Jacobson guiderà la sezione Technology della compagnia , che offre un ampio portfolio di soluzioni hardware, software e servizi ai più diversi clienti, siano essi piccole imprese o aziende multinazionali. Jeff Jacobson sarà responsabile della strategia globale, delle operazioni di vendita, del marketing, dell'assistenza tecnica e del supporto ai clienti, oltre che dello sviluppo, produzione e distribuzione dei prodotti.

Jacobson è entrato in Xerox nel 2012 in qualità di Presidente globale della divisione Graphic Communications Operations, all'interno della quale ha guidato la strategia, le operazioni e lo sviluppo dei prodotti che fanno parte del portfolio aziendale dei sistemi di produzione per il mercato delle comunicazioni grafiche globali. Nel 2014, come Chief Operating Officer di Xerox Technology, le sue mansioni sono aumentate, includendo: il potenziamento del portfolio di soluzioni e di tecnologie di prodotto, la gestione dei costi standard, della supply chain e della produzione e il controllo globale dell'efficienza.

Prima di entrare in Xerox, Jacobson ha ricoperto la carica di Presidente e CEO presso Presstek, divenendo Amministratore Delegato nel 2009. Precedentemente, Jeff Jacobson è stato Chief Operating Officer della divisione Graphic Communications – del valore di 3,6 miliardi di dollari – di Eastman Kodak Company. Inoltre, ha ricoperto per cinque anni il ruolo di CEO presso Kodak Polychrome Graphics, la joint venture del valore di 1,7 miliardi di dollari costituita da Sun Chemical e Eastman Kodak.

Jacobson, 56 anni, si è laureato presso la State University di New York Buffalo e ha conseguito un Master in Relazioni Industriali presso la Cornell School of Industrial Relations. Ha inoltre conseguito la laurea in Giurisprudenza presso la Pace University School of Law e fa parte dell'Ordine degli Avvocati degli Stati di New York e del New Jersey.










--

www.CorrieredelWeb.it

Il papà del marketing etico italiano presenta una nuova versione del Manifesto del Marketing Etico

È stata presentata, nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Torino, la versione semplificata del Manifesto del Marketing Etico dedicata ai consumatori.

A presentare il documento è stato lo stesso autore, l'esperto di marketing e divulgatore Emmanuele Macaluso, già autore della prima versione ufficiale del Manifesto del Marketing Etico presentata nel 2011 e autentico "papà" dei temi dell'etica applicati al marketing in Italia.

Il Manifesto del Marketing Etico è un documento formale composto da 11 articoli. Attraverso gli articoli del Manifesto, il suo autore, condivide attività e principi di buona prassi per mantenere un corretto equilibrio nel rapporto tra le aziende e quell'insieme di persone che viene chiamato – in modo impersonale – "mercato".

Il documento è rivolto ai tecnici quindi – esperti di marketing, comunicazione, docenti di queste materie e giornalisti – e fin dalla sua prima versione risultava chiaro dal punto di vista tecnico, ma poco leggibile per il comune cittadino e consumatore.

Per questa ragione, Emmanuele Macaluso, ha sviluppato una versione semplificata e non tecnica, attraverso la quale vuole rendere i principi che ne sono alla base, facilmente comprensibile anche alle persone non "addette ai lavori". 

Un'ennesima attività di divulgazione che si unisce ai saggi, agli incontri di divulgazione sul territorio che Macaluso svolge da anni e al docu-film LA RIVELAZIONE (www.larivelazione-ilfilm.com) in uscita nei prossimi mesi.

"L'etica è un valore imprescindibile nella nostra era – ha dichiarato Emmanuele Macaluso nel corso della conferenza, che ha così continuato – La totale mancanza di principi etici, o peggio ancora l'utilizzo dell'etica come valore comunicativo, ma non strategico e operativo, ha portato ad uno squilibrio tra le aziende e il mercato, con ricadute negative nell'economia sociale e reale non solo di questo Paese. Attraverso la pubblicazione di questo documento semplificato, desidero condividere e dare nuovi strumenti al consumatore. Se un esperto di marketing chiede ai suoi colleghi di seguire determinati valori e attività, è implicito che quei valori non vengano seguiti e attuati. Questo è pericoloso, perché l'intreccio tra economiapolitica e società è oggi molto più forte che nel passato".

La prima versione della versione semplificata del Manifesto del Marketing Etico è stata pubblicata all'interno del saggio "Dirty Marketing" (Golem Edizioni) dello stesso Macaluso, e da oggi è disponibile per il download gratuito sul sito ufficiale del Manifesto all'indirizzo www.manifestodelmarketingetico.org nella sezione "download".

Torino, 28 giugno 2016


--
www.CorrieredelWeb.it

Black Rock Rovelli: post-Brexit, il paracadute della Bce è in azione

«Il forte choc del 24 giugno ha penalizzato le obbligazioni dei Paesi della periferia dell’Europa che è percepita come più fragile – racconta Bruno Rovelli, capo investimenti di BlackRock Italia -. Non vediamo però grandi rischi, tant’è che il movimento di ieri è stato marginale. Segno che il paracadute della Bce è in azione, ha funzionato e continuerà a restare aperto». In ogni caso, va ricordato che l’evento di ieri innesca un processo molto lungo che richiederà due anni per un’effettiva exit. «È un tempo eccezionalmente lungo sul quale non è il caso di andare a prendere decisioni di investimento affrettate» dice Rovelli.  

Gli operatori con più esperienza sulle spalle raccontano che ieri è stata una di quelle giornate di Borsa in cui ci sono stati passaggi di ricchezza e distruzioni di capitali. Il venerdì nero post-Brexit, una delle peggiori sedute di tutti i tempi, ha visto Milano inabissarsi di un disastroso -12,4%. Le prospettive sono incerte. Che cosa succederà adesso ai soldi delle famiglie? Con la Brexit sono in pericolo? Molti piccoli risparmiatori italiani hanno in portafoglio titoli di Stato, come i Btp, e temono una nuova crisi dello spread.
La storia insegna che i crac sui mercati si ripetono. Poi però ritorna la compostezza. «E’ probabile che il momento di choc duri ancora del tempo ma prevarrà la stabilizzazione» dice Rovelli.
Chi ha fondi di investimento o azioni in forte rosso cosa deve fare? Gli esperti ripetono che questo è il momento peggiore per vendere. Meglio evitare reazioni emotive che fanno grandi danni. I conti deposito e quelli in banca sono al sicuro? I rischi a loro associati non sono cambiati in poche ore.
L’addio di Londra non ha effetti così immediati e profondi su questi strumenti. A rischio sono soprattutto gli asset percepiti come più pericolosi, azioni in testa. E, infatti, ieri hanno pagato il conto più salato. Cosa rischia l’economia reale? Ci sarà una recessione e verranno cancellati posti di lavoro? «Una recessione in Gran Bretagna è possibile – afferma Rovelli -. Nell’eurozona la ritengo molto improbabile e quindi un freno globale è molto difficile. Avremo un’economia che rallenta ma non così tanto».
Se nel fine settimana ci sarà una larga vittoria delle forze anti Europa le Borse crolleranno di nuovo. Come è fatto oggi un portafoglio inattaccabile? «Ha una forte prevalenza di cash con conti deposito e liquidità ma non esclusivamente in euro – dice Fabrizio Quirighetti, capo investimenti di Banca Syz -. Occorre però dare un piccolo spazio anche a oro e franchi svizzeri. Proteggeranno da altre tensioni sull’Europa».
Da evitare secondo l’esperto, le azioni delle banche che patiranno eventuali altri tagli dei tassi. «La Bce potrebbe decidere politiche monetarie ancora più accomodanti» dice Quirighetti.
FONTELa Stampa

Presentata oggi la quinta edizione del Cortona Mix Festival (30 luglio-7 agosto 2016)

IL CORTONA MIX FESTIVAL È L’ANIMA DELL’ESTATE TOSCANA


Dal 30 luglio al 7 agosto si intrecciano sonorità classiche, rock e folk, tanti appuntamenti con le mille forme della narrativa, spettacoli, performance, proiezioni e numerose occasioni di relax nella città etrusca



28 giugno 2016. L’estate è ancora più speciale con il Cortona Mix Festival, che dal 30 luglio al 7 agosto per il quinto anno consecutivo porta nella città toscana il suo inconfondibile shaker delle arti. Promosso dal Comitato Cortona Cultura Mix Festival (composto da Comune di Cortona, Gruppo Feltrinelli, Orchestra della Toscana, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura) in collaborazione con Regione Toscana, Camera di Commercio di Arezzo, Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Scuola Normale Superiore di Pisa e con la media partnership di laeffe, il festival dà appuntamento al pubblico di tutte le età con musica, letteratura, cinema, spettacoli e molto altro – il tutto incorniciato dall’incantevole scenario di Cortona, città di origini etrusche e dai fasti rinascimentali, e della Valdichiana. 

In una tradizione giovane ma già consolidata e molto attesa, fra palazzi storici e mura antiche, chiese e chiostri, vicoli e piazze, si potranno incontrare, tra gli altri, Francesco Abate, Simonetta Agnello Hornby, Iaia Caputo, Anna Cherubini, Cristina Chiperi, Massimo Cirri, Ivan Cotroneo, Maurizio de Giovanni, Chaimaa Fatihi, Simonetta Fiori, Wlodek Goldkorn, Nicolai Lilin, Filippo Miraglia, Antonio Pascale, Emiliano Poddi, Oliviero Toscani, Stefano Valenti, Chiara Valerio, Walter Veltroni, Guido Viale e il vincitore del Premio Strega 2016

Come di consueto, grande spazio alla musica, in tutte le sue variazioni: dall’Orchestra della Toscana diretta da Peter Guth con il soprano Elisabeth Jahrmann e da Eiji Oue con il violinista serbo Nemanja Radulovic, a I Solisti dell’ORT capeggiati da Andrea Tacchi, dal jazz di Enrico Rava e il suo NEW 4ET ai ritmi folk del Canzoniere Grecanico Salentino, da David Bowie interpretato da Andrea Chimenti fino al progr rock di Ian Anderson & Jethro Tull

E ancora: la lettura-concerto di Franco Marcoaldi, con la fisarmonica di Ivano Battiston, la prima assoluta del concerto per voci e musiche Chiara e Francesco di Caterina Murino e Riccardo Vannuccini, lo Spazio/Tempo fra dj set e silent disco con Samuel dei Subsonica, Dj Ralf e Federico Grazzini.


SULLA VIA DELLE STORIE

Come i tanti vicoli antichi che si intersecano nella città, così le storie sono la trama del Cortona Mix Festival, attraversato dai vissuti di personaggi immaginari e reali, dalle riflessioni scaturite da libri diversi e di grande attualità, fino al ricordo dedicato a Umberto Eco, che sarà trasversale e affidato a tutti gli scrittori ospiti della manifestazione, che potranno leggere liberamente un suo brano all’inizio dei loro incontri. 


Il Festival inizia prima ancora di cominciare, con le anteprime di martedì 26 luglio: l’aperitivo al Palazzone a cura della Scuola Normale Superiore di Pisa, la lettura-concerto Il mondo sia lodato di Franco Marcoaldi accompagnato dalla fisarmonica di Ivano Battiston, dedicata alla bellezza e meraviglia del mondo ritrovata nei piaceri quotidiani e nelle gioie dello spirito, e il concerto Rasenna Brass e Marco Lazzeri in Rhapsody in Blue di George Gershwin (in collaborazione con il Festival delle Musiche) con una selezione di brani ripresi dal repertorio del ‘900 spaziando tra swing e colonne sonore di alcuni film. 


Tra gli ospiti di questa edizione – i cui libri saranno come sempre disponibili nel Bookshop Feltrinelli (a cura di la Feltrinelli Point di Arezzo, aperto fino al 15 agosto) - sono attesi Nicolai Lilin che, intervistato da Alessandra Tedesco, si interroga su come Scegliere se stessi contro il destino (domenica 7 agosto), a partire dal suo Spy story love story, una storia di spionaggio e d’amore incentrata sulle tenebre e la luce che da sempre abitano nel cuore degli uomini, e Simonetta Agnello Hornby, protagonista di Maria lo piglia amaro (venerdì 5 agosto; con Alberto Rollo) sul suo nuovo romanzo, Caffè amaro. La storia di un grande amore clandestino si intreccia a mezzo secolo di Storia con la s maiuscola lasciando emergere uno dei suoi ritratti di donna più incisi nella passione e nella nettezza della propria dignità. 


Il percorso nella Storia si snoda attraverso vari appuntamenti, come il racconto autobiografico di Wlodek Goldkorn Il bambino nella neve: la seconda guerra mondiale, Auschwitz, il dramma di una famiglia e il suo lascito di memoria da consegnare a chi è venuto dopo (sabato 30 luglio, con Chiara Valerio). Il passato è protagonista anche di Un’altra parte del mondo, la rivisitazione della lunga mite follia di Aldo, il figlio di Palmiro Togliatti di cui è autore lo psicologo e giornalista Massimo Cirri (domenica 31 luglio; con Simonetta Fiori) e del libro di Stefano Valenti Rosso nella notte bianca, che fra passioni, crudeltà e destini incrociati esplora il legame inscindibile fra le speranze di un mondo che si vuole nuovo e liberato e l’insorgere ostinato di un male senza rimedio (mercoledì 3 agosto, con Massimo Cirri). 


Seguendo la traccia che collega storia, politica e testimonianza diretta, Chaimaa Fatihi e Anna Cherubini riflettono sul terrorismo e la minaccia della violenza nell’incontro Non ci avrete mai (domenica 31 luglio). Sul rapporto fra culture diverse in un medesimo contesto sociale, politico ed economico, è incentrato l’incontro L’Europa siamo tutti noi (sabato 6 agosto; a cura dell’associazione Il Razzismo è una brutta storia) con Guido Viale e Filippo Miraglia: una riflessione sul processo di costruzione dell’Europa e su quello di accoglienza e inclusione.


Accanto agli spunti di riflessione sull’attualità, i più giovani potranno immergersi nella dimensione sentimentale con My dilemma is you e l’autrice Cristina Chiperi intervistata da Dory D'Anzeo (martedì 2 agosto). L’adolescenza è protagonista anche di Non aver paura di amare (mercoledì 3 agosto) con Ivan Cotroneo: un incontro a partire dal film Un bacio (proiettato la sera) sulle seduzioni e i pericoli dei sentimenti per riflettere sui meccanismi del bullismo e dell’omofobia. All’inventiva è invece dedicato l’incontro con Oliviero Toscani e Marco Rubiola in programma sabato 30 luglio a partire dal volume Dire fare baciare. La creatività è dall’altra parte del vento.


Come sempre al Cortona Mix Festival, si spazia fra i temi più vari: ecco allora il Basket per amore (lunedì 1 agosto), con Emiliano Poddi e Stefano Petrocchi, un incontro sull’epica dello sport raccontata in Le vittorie imperfette dallo scrittore e drammaturgo, che ripercorre i giorni dell’attentato alle Olimpiadi di Monaco del 1972 e la memorabile partita di basket USA-URSS. E nel mix di narrazioni non può mancare il consueto appuntamento con Il Premio Strega a Cortona (martedì 2 agosto), un incontro con il vincitore della settantesima edizione. 

Dalla letteratura al jazz con A tu per tu con Enrico Rava intervistato da Enrico Bettinello (sabato 6 agosto): l’eclettico trombettista, compositore e scrittore incontra il pubblico del festival prima del suo concerto. Si torna poi a riflettere sulle relazioni familiari con Iaia Caputo in Il profumo di talco di Sinforosa (giovedì 4 agosto; con Antonio Pascale), a partire dal suo romanzo Era mia madre: tre generazioni di donne, una madre e una figlia che si scambiano amore e furore, una Napoli di terrazze rigogliose di colori. Tuffo nelle atmosfere noir con Notturno poliziesco (sabato 6 agosto) in compagnia di Maurizio de Giovanni, che coinvolge il pubblico del Festival nella nuova indagine del commissario Ricciardi, Serenata senza nome

Al confine fra politica e narrazione, l’appuntamento con Walter Veltroni (domenica 7 agosto; con Alessandra Tedesco) autore del romanzo Ciao, un viaggio indietro nel tempo che vede l’incontro fra due sconosciuti, che in realtà sono padre e figlio. Tutto dedicato ad una delle sedi più amate degli incontri del Festival è il libro Il Teatro Signorelli di Cortona. Architettura e storia di una istituzione cittadina di Patrizia Rocchini, Pietro Matracchi, Eleonora Sandrelli, che Mario Aimi e Albano Ricci presentano insieme agli autori domenica 31 luglio.


Il rapporto con una fondamentale figura genitoriale è al centro del reading di Francesco Abate e dell’attrice Francesca Saba Mia madre e altre catastrofi (lunedì 1 agosto), dove l’ironia si intreccia alle riflessioni sul rapporto tra madre e figlio, sull’educazione impartita e sul processo di crescita di entrambi. Il reading di Antonio Pascale (venerdì 5 agosto) è dedicato invece a Le aggravanti sentimentali, per scoprire quanta parte ha la volontà, e quanta il caso, nelle nostre vite. E che ruolo ha l’amore. Per chi ha amato la favola più famosa di Antoine de Saint-Exupéry è da non perdere lo spettacolo Il piccolo principe e l’aviatore (domenica 31 luglio), a cura di Officine della Cultura con il contributo della Regione Toscana, che porta in scena un classico immortale della narrativa per ragazzi e adulti, con il debutto alla regia di Amanda Sandrelli e una piccola orchestra che accompagna Samuele Boncompagni in un’avventura che intreccia immagini, musica e narrazione.


Si passa dal teatro al cinema e alla danza giovedì 4 agosto con la proiezione del film Desert Dancer di Richard Raymond e l’incontro con la produttrice Pippa Cross (a cura dell’Associazione Sosta Palmizi). Ambientato nel 2009 in Iran, durante le proteste per le elezioni, la pellicola racconta la storia vera di Afshin Ghaffarian, disposto a rischiare la propria vita per riuscire a realizzare il suo sogno: diventare un ballerino. Alle attività del Programma Alimentare Mondiale, una delle più importanti agenzie delle Nazioni Unite, è invece dedicato l’incontro con Massimiliano Cosci e Georgia Farley che si terrà sabato 6 agosto. 


LE ARMONIE DELLA MUSICA E DEGLI SPETTACOLI

Non sarebbe Cortona Mix Festival senza lo shaker di generi musicali e spettacoli, dagli intramontabili brani classici al rock, passando per le sonorità della tradizione popolare. Si comincia con i Saluti da Vienna dell’Orchestra della Toscana, diretta da Peter Guth con il soprano Elisabeth Jahrmann (sabato 30 luglio), che proporrà al pubblico le più belle danze e i meravigliosi valzer di Strauss, Suppé, Arditi, Lehár e Kálmán. Direttamente dal Giappone arriva il maestro Eiji Oue, che dirige l’ORT (mercoledì 3 agosto) insieme al violinista serbo Nemanja Radulovic per regalare alla platea l’ouverture de La bella Melusina di Mendelssohn, il Concerto per violino op.35 di Čajkovskij e la Sinfonia n.7 di Beethoven.  

I Solisti dell’ORT saranno protagonisti nel concerto Le Otto Stagioni (lunedì 1 agosto; produzione Orchestra della Toscana, a cura di Fondazione Toscana Spettacolo onlus). Guidati dal solista e concertatore al violino Andrea Tacchi, faranno riascoltare Le Stagioni di Vivaldi intervallate da Las Cuatro estaciones porteñas di Piazzolla. Tutt’altra musica, ma altrettanto coinvolgente, è quella del Canzoniere Grecanico Salentino (lunedì 1 agosto), il più importante gruppo di musica popolare salentina, che porta a Cortona (in un concerto a ingresso libero) i ritmi della pizzica tarantata, reinterpretati in chiave moderna, per accompagnare il pubblico in un viaggio suggestivo dal passato al presente, al battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina. Spazio invece alla riflessione spirituale con Chiara e Francesco (giovedì 4 agosto), concerto per voci e musiche con Caterina Murino e Riccardo Vannuccini (a cura dell’associazione culturale Culturale ArteStudio): in prima nazionale al Cortona Mix Festival, in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia, una lettura-spettacolo su testi di Francesco e Chiara d’Assisi e di alcuni poeti sul tema della santità e dell’armonia.


Si passa decisamente alle sonorità rock con lo spettacolo Andrea Chimenti interpreta David Bowie (giovedì 4 agosto; produzione Orchestra da camera I Nostri Tempi; a cura di Fondazione Toscana Spettacolo onlus). Intermezzo elettronico con il doppio appuntamento Spazio/Tempo (venerdì 5 agosto): nel pomeriggio un workshop sulla musica elettronica con Samuel dei Subsonica, Dj Ralf e Federico Grazzini, moderati da Damir Ivic, e la sera live show con i tre noti dj che si alterneranno alla console di Piazza Signorelli per elettrizzare il pubblico, che potrà poi godersi una speciale sessione di silent disco, continuando a ballare per tutta la notte con la musica direttamente nelle cuffie wireless. Con l’Enrico Rava NEW 4ET (sabato 6 agosto) è invece la volta del jazz, in un concerto con Francesco Diodati (chitarra), Gabriele Evangelista (contrabbasso) ed Enrico Morello (batteria). Gran finale domenica 7 agosto sul palco di Piazza Signorelli con il progr rock di Ian Anderson & Jethro Tull, per chiudere in bellezza il Cortona Mix Festival con una grande festa dalle sonorità rock, folk, blues e acustiche. 


AL CINEMA CON IL CORTONA MIX FESTIVAL

Anche quest’anno il Cortona Mix Festival offre una programmazione di proiezioni serali in cui si intrecciano storie, attualità e musica. Si inizia sabato 30 luglio con Numero zero: alle origini del rap italiano di Enrico Bisi (distribuito in Italia da Feltrinelli Real Cinema e Wanted), sulla golden age dell’Hip Hop italiano. Domenica 31 luglio è la volta dello speciale su Erri de Luca tratto da Writers of Europe (prodotto da Arte e Seconde Vague Productions, France). 

Lunedì 1 agosto è proiettato Marlene Kunz di Sebastiano Luca Insinga (distribuito in Italia da Feltrinelli Real Cinema e Wanted). Martedì 2 agosto i fan di Vinicio Capossela non possono perdere Nel paese dei coppoloni di Stefano Obino (prodotto da laeffe in associazione con PMG e Lacupa, distribuito in dvd da Feltrinelli Real Cinema). Mercoledì 3 si potrà vedere Un bacio di Ivan Cotroneo (distribuito da Lucky Red), giovedì 4 S is for Stanley di Alex Infascelli (distribuito in Italia da Feltrinelli Real Cinema e Wanted). 


TURISMO CULTURALE, BENESSERE E TECNOLOGIA

Al confine fra danza, arte e turismo culturale, Secret Pieces – Libere azioni e Itinerario poetico (venerdì 5 e sabato 6 agosto), a cura dell’associazione Sosta Palmizi: un percorso che attraversa spazi, strade e scorci di paesaggio urbano animati e abitati dagli artisti, accompagnando gli spettatori alla scoperta di luoghi segreti e svelando un modo diverso di viverli. Il tutto in compagnia degli artisti Mariella Celia, Pieradolfo Ciulli, Olimpia Fortuni, Francesco Manenti, Daria Menichetti, Cecilia Ventriglia.  

Tornano gli appuntamenti con la Cena in piazza (martedì 2 agosto) e con lo Yoga Mix (a cura di Cortona Fitness e Il Corpo nel Mondo in collaborazione con Cortona On The Move) per prendersi cura di sé praticando diverse tipologie di yoga che educano all’ascolto e alla quiete di mente e corpo sotto la guida dell’istruttore Gabriele Chi. 

Sono invece novità HackCortona, la gara di programmazione a squadre riservata a studenti universitari (a cura di King’s College London) che prende il via sabato 6 giugno e si conclude domenica 7 agosto con la cerimonia di premiazione (www.hackcortona.com), e il concorso per barman Mix to Mix, in collaborazione con Baracchi Winery e Aibes (lunedì 1 agosto), in cui la sfida consisterà nel preparare cocktail a base di vino.



INFO E PRENOTAZIONI CONCERTI CORTONA MIX FESTIVAL



I biglietti dei concerti si acquistano in prevendita presso la biglietteria del Festival Terretrusche - via Nazionale 42 Cortona (Arezzo), tel. +39 0575 606887; Inghilterra: +44 (0)20 3239 0575; Germania: +49 (0)89 5130 1955; Stati Uniti: +1 646 797 2915 - e su http://ticketing.terretrusche.com/.



Per informazioni:
Segreteria organizzativa Cortona Mix Festival
E-mail: info@mixfestival.it

www.cortonamixfestival.it

https://www.facebook.com/CortonaMixFestival

https://twitter.com/CortonaMix

Summit UE: Save the Children, prove evidenti dimostrano che l’accordo UE-Turchia viola le leggi internazionali sui diritti umani

I richiedenti asilo segnalano al personale dell'Organizzazione pratiche illegali nei centri di detenzione sulle isole greche. 

L'accordo tra UE e Turchia viola il diritto internazionale, come dimostrano le sempre più corpose evidenze raccolte sul campo. Questo l'allarme lanciato oggi da Save the Children ai leader europei riuniti a Bruxelles per il Consiglio Europeo.

Le famiglie siriane le cui richieste di asilo sono state rifiutate e che attendono di essere deportate in Turchia hanno espresso gravissime preoccupazioni a Save the Children riguardo la legalità del processo di asilo sancito dall'accordo UE-Turchia.

"Abbiamo appreso che, per effetto dell'accordo, la Turchia viene ritenuta un Paese sicuro anche per le famiglie curdo-siriane. Abbiamo seguito il caso di una famiglia curdo-siriana bloccata in un centro di detenzione su una delle isole greche che si sta appellando a tale decisione perché, non sapendo in quale area della Turchia verrebbero deportati, temono di ritrovarsi in un'area non sicura per i curdi," ha dichiarato Amy Frost, Responsabile di Save the Children in Grecia.

"Altre famiglie ci hanno riferito che nonostante fossero arrivate prima del 20 marzo, primo giorno dell'applicazione dell'accordo, rischiano di essere deportati in Turchia, anche se questa procedura non dovrebbe riguardarli in prima istanza. È stato detto loro che non erano stati in grado di dimostrare il loro arrivo prima del 20 marzo, anche se erano in possesso di documenti di arrivo datati."   
"È riprovevole che proprio le leggi in materia di diritti umani e rifugiati redatte e promosse dall'Unione Europea vengano ora aggirate dall'Europa stessa. Non possiamo accettare una situazione nella quale chi ha rischiato tutto per fuggire da guerra e violenze e portare la propria famiglia in salvo venga alla fine punito in questo modo."

"Questo stabilisce un pericoloso precedente per l'Unione Europea stessa, che per decenni ha insegnato ad altri governi il rispetto dei diritti umani e dei diritti dei rifugiati ma ora li calpesta nella gestione di una crisi umanitaria che la riguarda direttamente", continua Frost.
Le violazioni segnalate dai richiedenti asilo nei centri di detenzione sulle isole greche includono:
  • Famiglie convocate a colloquio senza preavviso, nell'impossibilità quindi di avere il tempo  indispensabile per produrre la documentazione necessaria. Nel caso di una famiglia, ad esempio, questo ha significato affrontare la deportazione per l'impossibilità di documentare la disabilità del loro bambino di due anni, che avrebbe consentito loro di rimanere in Grecia.
  • Alcuni richiedenti asilo hanno evidenziato un servizio di traduzione inadeguato durante le interviste, ritrovandosi a dover correggere essi stessi i traduttori.
  • I richiedenti asilo all'interno delle strutture chiuse hanno riportato di non avere accesso ad alcuna assistenza legale e che i funzionari incaricati non sono stati in grado di fornire alcun supporto legale né prima né durante i colloqui.        
Nel frattempo, le condizioni all'interno dei centri di detenzione e degli hotspot si deteriorano ogni giorno. Anche se il numero delle persone arrivate sulle isole si è ridotto drasticamente, i campi sono sovraffollati e le persone dormono in ogni minimo spazio dove riescono a montare una tenda o ammassati in piccole camere con più di 30 persone. Le famiglie vivono in tende di fortuna e alcune sono costrette a dormire sul terreno roccioso. 

I genitori stanno cercando di costruire ripari per proteggere i propri figli dalle ustioni solari, con le temperature che questa settimana in Grecia hanno raggiunto i 38 gradi. 

Se la valutazione delle richieste di asilo continuerà al ritmo attuale, i profughi bloccati sulle isole greche dovranno probabilmente attendere, in queste condizioni, almeno un anno, prima che le loro richieste siano valutate. Secondo i dati del Servizio di Asilo Greco, sono state registrate più di 7.000 richieste di asilo da parte di profughi arrivati sulle isole dopo il 20 marzo 2016 e al momento, tre mesi dopo, solo 1.429 richieste sono state valutate a causa del mancato stanziamento dell'UE delle risorse necessarie per applicare il programma da lei stessa definito. 

Delle 1.429 richieste di asilo valutate, 267 sono state rifiutate dal Governo greco perché considerate inammissibili in considerazione del fatto che la Turchia è un Paese terzo sicuro per i richiedenti. Più di 250 richiedenti, in maggioranza siriani e curdi siriani, si sono appellati a questa decisione e due di queste richieste sono state respinte anche in seconda istanza[1].

Nel suo Secondo Rapporto sui progressi nell'implementazione dell'accordo Ue-Turchia, la Commissione Europea fa menzione di una comunicazione inviata lo scorso 5 maggio 2016 alle Autorità greche per confermare che la Turchia "ha intrapreso tutte le misure legislative e non" affinché la Grecia possa considerare quest'ultima Paese sicuro per la deportazione dei "migranti irregolari". 

Questo contraddice il rapporto dei Membri del Parlamento Europeo, che tra il 2 e il 4 maggio scorsi hanno visitato le strutture che in Turchia ospitano i deportati dalla Grecia. I Membri del Parlamento "hanno documentato violazioni dei diritti fondamentali e l'impossibilità di un qualsiasi futuro per loro in Turchia". Il rapporto afferma anche che le persone deportate, inclusi i bambini, sono trattenute in centri di detenzione senza alcuna possibilità di presentare richiesta di asilo.        

"Le azioni dei leader UE sembrano lontanissime dalla realtà sul campo. È preoccupante che la sicurezza e gli interessi dei bambini e delle famiglie che fuggono da guerra e violenze vengano ignorate sempre di più. Oggi non possiamo ignorare le leggi per la protezione delle vittime di guerre e persecuzioni, quelle stesse leggi che sono frutto di anni di duro lavoro e dedizione," continua Frost.

Il Secondo Rapporto della Commissione Europea rileva anche che c'è stato un aumento dello sfruttamento da parte dei trafficanti nell'area dei Balcani da quando i confini sono stati ufficialmente chiusi. Questo trova conferma anche da parte del personale di Save the Children impegnato sul campo, e dimostra come le misure di deterrenza, come la chiusura dei confini e l'accordo UE-Turchia, non fermeranno le persone in cerca di salvezza, obbligandole invece a intraprendere percorsi ancora più rischiosi e mettendo a rischio le loro vite. A tre mesi dalla sua applicazione, l'accordo UE-Turchia ha avuto il solo effetto di esporre persone già vulnerabili a maggiori rischi.

Il Secondo Rapporto della Commissione Europea è consultabile ai link:
http://statewatch.org/news/2016/jun/eu-com-turkey-second-progress-report-6-16.pdf
 package/docs/20160615/2nd_commission_report_on_progress_made_in_the_implementation_of_the_eu-turkey_agreement_en.pdf
Il report della Delegazione GUE/NGL per la Turchia (2-4 maggio 2016) è consultabile al link:
http://www.guengl.eu/uploads/news-documents/GUENGL_report_Situation_of_refugees_since_EU-Turkey_deal_2016.05.10.pdf



[1] http://www.wsj.com/articles/greek-effort-to-send-migrants-to-turkey-goes-slowly-1464954958.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.