CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo





Cerca nel blog

giovedì 15 novembre 2018

Federdoc: Made in Italy agroalimentare sul web: rinnovato accordo tra MIPAAFT, IICQRF, Consorzi di Tutela ed eBay

Made in Italy agroalimentare sul web: rinnovato accordo tra MIPAAFT, IICQRF, Consorzi di Tutela ed eBay

È stato siglato ieri dal Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo il protocollo d'intesa tra eBay e l'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi (ICQRF), l'Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche (AICIG), la Confederazione Nazionale dei Consorzi volontari per la tutela delle denominazioni dei vini italiani (Federdoc), per la difesa del Made in Italy agroalimentare sul web.

L'accordo, della durata di due anni, ha come obiettivo quello di proteggere dalle contraffazioni sul sito web eBay le indicazioni geografiche italiane Dop e Igp, tutelare il made in Italy agroalimentare e vitivinicolo, e favorire la presenza nel mercato online dei prodotti italiani autentici e di qualità.
L'intesa prevede anche una nuova collaborazione, tra Mipaaft, ICQRF ed eBay, per garantire la protezione dei consumatori online anche sotto il profilo delle corrette informazioni in etichetta di tutti prodotti agroalimentari in vendita.

"Dobbiamo difendere la qualità dei nostri prodotti Made in Italy e fare il più possibile per contrastare l'italian sounding. Il rinnovo dell'intesa di oggi va proprio in questa direzione. In questi anni, l'accordo con eBay ha portato a ottimi risultati. Non bisogna abbassare la guardia. Insieme all'ICQRF, che si cura della tutela delle eccellenze italiane in giro per il mondo, stiamo lavorando con tutti, sotto ogni punto di vista, affinché i nostri prodotti di qualità vengano apprezzati così come sono e non ci siano contraffazioni". – Ha dichiarato il Ministro delle Politiche Agricole alimentari, forestali e del turismo, sen. Gian Marco Centinaio. "In questa direzione va l'allargamento dell'intesa con eBay anche sul controllo delle etichette. I cittadini devono essere messi nella condizione di scegliere con la massima trasparenza ciò che mangiano, la provenienza del prodotto, le materie prime con cui il l'articolo è composto per poter acquistare consapevolmente e al sicuro da ogni tipo di frode".

"Il rinnovo dell'accordo con Mipaaft, AICIG e Federdoc conferma l'impegno costante di eBay per la promozione del Made in Italy e rappresenta un'altra tappa importante nel percorso intrapreso per la tutela e promozione delle eccellenze italiane sulla nostra piattaforma", spiega Andrea Moretti, Direttore Affari Legali di eBay in Italia. "In particolare, questo protocollo d'intesa non solo costituisce uno strumento prezioso per fare rete con istituzioni e consorzi - sottolinea Moretti – ma conferma il nostro impegno nella lotta alla contraffazione, da sempre uno dei temi chiave per eBay".

"AICIG - commenta il Presidente dell'Associazione Italiana dei Consorzi della Indicazioni Geografiche Cesare Baldrighi - esprime la massima soddisfazione per il rinnovo del Protocollo, siglato con l'intento di tutelare le Indicazioni Geografiche online attraverso la rimozione di annunci di vendita posti a violazione dei prodotti. Un accordo che condividiamo in ogni sua parte, compreso l'allargamento dell'Intesa al controllo sulle etichette introdotto in questo Protocollo e annunciato dal Ministro Centinaio. La nostra Associazione, in rappresentanza dei Consorzi plaude quindi al rinnovo e auspica di continuare con fattiva collaborazione di tutte le parti a tutelare in rete sia i prodotti evocati fraudolentemente, sia i consumatori che in questo modo avranno la garanzia di acquistare solo denominazioni originali".

"Il commercio elettronico è una realtà in continua crescita, caratterizzato dall'estrema rapidità nella formulazione degli ordini e nella consegna dei prodotti. È poi una pratica commerciale con una dimensione globale. Questo lascia prefigurare la necessità di intervenire con immediatezza  per le attività di tutela dei prodotti DOP ed IGP", cosi il Presidente di Federdoc, Riccardo Ricci Curbastro. "La collaborazione fra il fornitore del servizio e-Bay, l'autorità nazionale di riferimento Mipaaf e le associazioni dei Consorzi dei prodotti DOP ed IGP, - conclude Ricci Curbastro - permette di intervenire prontamente ed in sinergia per assicurare la tutela  dei consumatori e favorire la commercializzazione dei prodotti".

martedì 13 novembre 2018

Nesquik torna in TV con una nuova campagna

Nesquik torna in TV con una nuova campagna

La colazione in famiglia protagonista dello spot del brand di Nestlé in onda sulle principali reti dal 4 al 24 novembre

 

Milano, 13 novembre 2018 – Nesquik torna On Air con una nuova campagna TV in onda dal 4 fino al 24 novembre sui canali Rai, Publitalia, Digitalia, Sky, Discovery e Viacom. Lo spot firmato McCan Londra e adattato per il mercato Italiano da McCann Worldgroup Italia, della durata di 20 secondi, racconta la colazione in famiglia con i prodotti della gamma Nesquik.

 

Al centro del video un bambino entusiasta di esplorare il mondo gioca in un allegro e colorato giardino e, insieme al suo papà, inizia la giornata con il sorriso grazie a un piacevole momento di gusto e divertimento.

Le referenze al centro della comunicazione, per questa iniziativa, sono il tradizionale Nesquik Opti-Start e Nesquik 30% meno zuccheri, la nuovissima ricetta Nestlé studiata per offrire il 30% di zuccheri in meno rispetto a una tazza di latte preparato con il tradizionale Nesquik Opti-Start. Un buon bicchiere di latte e Nesquik è infatti la soluzione perfetta per iniziare al meglio la giornata e per offrire ai più piccoli tutta la carica necessaria per divertirsi.

 

Con questa nuova campagna il brand si riconferma promotore dell'importanza di una colazione bilanciata e nutriente dove anche il gioco e le attività all'aria aperta hanno un ruolo fondamentale per la crescita, in quanto in grado di stimolare la creatività e facilitare la socializzazione.



--
www.CorrieredelWeb.it

L’italiana You Are My Guide entra nel programma NVIDIA Inception con la piattaforma di marketing strategy GhostWriter




 

L'italiana You Are My Guide entra nel programma NVIDIA Inception con la piattaforma di marketing strategy GhostWriter

 


 La startup torinese Your Are my Guide è entrata a far parte dell'NVIDIA Inception program, il programma progettato per supportare le startup che rivoluzionano le aziende grazie all'uso dell'Intelligenza Artificiale. You Are My Guide aiuta alla trasformazione digitale del marketing e delle vendite con GhostWriter, la prima piattaforma italiana di content marketing strategy basata su Intelligenza Artificiale (AI).


You Are My Guide, startup innovativa che ha creato la prima piattaforma italiana di content marketing strategy GhostWriter basata su Intelligenza Artificiale (AI), ha aderito al programma NVIDIA Inception, progettato per supportare le startup a rivoluzionare le aziende grazie all'uso dell'Intelligenza Artificiale.

 

GhostWriter è un servizio B2B che, grazie alla tecnologia basata sulle tecniche più innovative e con un sistema brevettato, consente alle aziende di identificare potenziale nuovo pubblico, prevedere i risultati e creare contenuti adatti, risparmiando così ore di lavoro e budget altrimenti spesi cercando di capire chi è l'obiettivo e cosa comunicare per vendere meglio e fidelizzare il cliente. Un lavoro frutto di oltre 4 anni di ricerca e sviluppo da parte di un team capitanato da Ester Liquori (CEO) e Mauro Bennici (CTO), imprenditori italiani e founder della startup, incubata in I3P (Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino).

 

"Le aziende di tutte le dimensioni necessitano di clienti buoni e profilati per fornire loro un'esperienza reale focalizzata e personalizzata. Tuttavia, il reparto marketing e vendite impiega molto tempo e budget in strategie che hanno di fatto risultati incerti", spiega Ester Liquori, CEO e co-founder di You Are My Guide. "Grazie a GhostWriter, le aziende ottengono il loro pubblico migliore già segmentato, gli argomenti con cui interagire e una previsione dell'interesse del pubblico nella loro campagna pubblicitaria prima di sprecare budget in numerosi test".

 

Il programma NVIDIA Inception è un programma di accelerazione virtuale che aiuta le startup durante le fasi di sviluppo, prototipazione e distribuzione del prodotto. Ogni membro di Inception ottiene un set personalizzato di benefici continui, da sconti dedicati sull'hardware, a supporto di marketing, alla formazione con esperti di deep learning.


"Siamo entrati a far parte del programma NVIDIA Inception da marzo 2017", aggiunge Mauro Bennici, CTO e co-founder di You Are My Guide. "Il programma ci ha permesso di beneficiare del servizio NVIDIA GPU Cloud (NGC) e di formazione specializzata. Abbiamo sviluppato e testato le nostre soluzioni in modo molto veloce, concentrando i nostri sforzi sul business, ad una frazione del costo. La possibilità di utilizzare macchine Docker preconfigurate ci ha permesso di eseguire diversi test in parallelo. Il supporto del team NVIDIA è stato fondamentale per il successo del progetto".

Chi è You Are My Guide

Lo scopo di You Are My Guide è di supportare le strategie di marketing e vendita delle aziende. Dal 2014, con oltre quattro anni di ricerca e sviluppo, ha sviluppato algoritmi proprietari, pronti all'uso, senza necessità da parte del cliente di specifiche conoscenze in programmazione, semantica e Intelligenza Artificiale.

 

Grazie a GhostWriter, la sua piattaforma di marketing basata su Intelligenza Artificiale, You Are My Guide è orgogliosa di rimuovere le barriere tra aziende e pubblico, per consentire ai propri clienti di essere sempre all'avanguardia rispetto alla concorrenza, risparmiando tempo e aumentando il ROI di marketing e vendite, coinvolgendo il proprio migliore pubblico con contenuti personalizzati in base agli interessi.




--
www.CorrieredelWeb.it

Automotive: Innovaway lancia Asso, la nuova soluzione per i dealer realizzata grazie alla realtà aumentata per ottimizzare i processi di vendita e post vendita

Automotive: Innovaway lancia Asso, la nuova soluzione per i dealer realizzata grazie alla realtà aumentata per ottimizzare i processi di vendita e post vendita

All'iniziativa ha contribuito in maniera determinante il Centro studi di Innovaway di cui fa parte l'ex Ministro e Presidente del Cnr Luigi Nicolais.

Protagonista della sperimentazione, basata su un assistente olografico  è Autosantoro Hyundai, una delle concessionarie italiane da sempre in prima linea sulla frontiera dell'innovazione

Nasce Asso, la nuova soluzione integrata per i dealer dell'automotive realizzata da Innovaway, azienda leader nell'ICT, che punta ad usare la realtà aumentata per ottimizzare i processi di vendita e post vendita, migliorando l'esperienza d'acquisto del cliente.
La soluzione Asso è stata realizzata dall'area Ricerca e Sviluppo di Innovaway, per il segmento dell'automotive secondo le linee guida del Centro studi di cui fanno parte l'ex Ministro all'Innovazione e Presidente del Cnr Luigi Nicolais e il docente di Ingegneria elettrica e delle Tecnologie dell'Informazione, nonché direttore della Developer Academy Apple di Napoli Giorgio Ventre.
Innovaway è una società di informatica e uno dei principali competence center europei,  creato nel 1997, conta più di 600 dipendenti, di cui il 55% donne e il 63% laureati, con un'età media di 35 anni. Il gruppo è attivo in sette sedi (Napoli, Milano, Roma, Torino, Palermo, Catanzaro, Tirana) erogando i suoi servizi in 25 lingue e svolgendo la sua attività in tutto il mondo, in più di cento paesi.

"Ritengo che la soluzione Asso sia estremamente interessante - dichiara Luigi Nicolais- perché offre nuovi ed innovativi servizi al mercato automotive. La ricerca che crea innovazione ha sempre importanti effetti sulle aziende a prescindere dal settore di appartenenza. Le aziende devono sfruttare al meglio tutte le opportunità per migliorare i processi produttivi e la capacità di competere sul mercato. Penso ad esempio agli strumenti di Industria 4.0, e in particolare al credito d'imposta, che hanno permesso e permettono a tutte le aziende di sostenere importanti investimenti in ricerca e sviluppo".


Il Centro Studi di Innovaway con l'area Ricerca e Sviluppo analizza i trend del mercato e le nuove esigenze delle imprese nazionali ed internazionali, per rendere più competitive le aziende clienti e promuovere innovazioni frutto della ricerca universitaria, creando in tal modo anche opportunità di lavoro e crescita professionale per giovani ricercatori.
 Grazie a soluzioni come Asso, le concessionarie automobilistiche possono aumentare il fatturato, ridurre costi e tempi di gestione dei processi di vendita e post vendita e migliorare il customer engagement.
Il progetto è stato sperimentato da Autosantoro Hyundai, una delle concessionarie italiane da sempre in prima linea nell'innovazione dei servizi al cliente.

"Grazie a questo importante investimento sull'innovazione – dichiara l'Ad di Autosantoro Hyundai Vincenzo Santoro - la nostra Concessionaria, a 50 anni dalla fondazione, si è consolidata ai vertici delle classifiche nazionali, oltre che locali, sia in termini di penetrazione di mercato che per volumi di vendita.
Un processo virtuoso che ha portato Hyundai a essere nel mercato privato (fonte Unrae) il primo marchio estero per volumi e penetrazione in provincia di Salerno, facendo diventare Autosantoro primo concessionario Hyundai  in Italia, ai vertici delle classifiche per soddisfazione della clientela (sevizi sales e after sales) e per gratificazione della forza lavoro interna, cui il gruppo tiene in modo particolare".

"La concessionaria Autosantoro - continua Vincenzo Santoro - segue la clientela stando più vicino alle famiglie, andando loro incontro all'interno dei luoghi di aggregazione sociale e familiare: come è il caso del nuovo punto vendita all'interno del centro commerciale la Fabbrica di Salerno. L'Autoconcessionaria Santoro ha deciso di puntare sulla presenza nel Centro Commerciale per offrire ai clienti la possibilità di vedere, provare e comprare la nuova Hyundai sette giorni su sette, scaricando inoltre la app Autosantoro per visionare video di tutte le fasi della lavorazione delle auto in riparazione."

"L'utilizzo di un assistente virtuale - dichiara il Ceo di Innovaway Antonio Giacomini - a cui affidare i servizi di informazione e pubblicizzazione delle vetture esposte presso i centri commerciali, catalizza l'attenzione dei passanti, ottimizzando l'esito di iniziative come campagne promozionali e lancio di nuovi prodotti. Si stima, infatti, un aumento del traffico e dei tempi di sosta dei potenziali clienti fino al 50%, con conseguente maggiorazione delle vendite per circa un 20%".
Asso può rappresentare per tutte le aziende del settore automotive una nuova modalità di approccio ai desideri e ai bisogni  dei clienti propri e di quelli potenziali.
Con il progetto– conclude Giacomini -  è stato realizzato un nuovo sistema informativo, basato sulle nuove tecnologie (mobile app, push notifications, architetture a microservizi, Robotic Process Automation, semantica, e Intelligenza Artificiale), introducendo anche una soluzione unica nel settore automotive ed estremamente innovativa di Proximity Marketing basata su un "Assistente Olografico".
Il nuovo sistema informativo consente di incrementare la capacità di tracciamento e migliorare la gestione dei clienti potenziali al fine di creare un'unica base di dati centralizzata per lo sviluppo di sistemi integrati di intelligenza artificiale, chat bot, social media marketing. Un sapiente sistema di integrazione automatizzata permette di gestire in modo efficace ed efficiente il servizio post-vendita."



--
www.CorrieredelWeb.it

Il giornalismo digitale protagonista a Glocal

Il giornalismo digitale protagonista a Glocal

La settima edizione del festival è stata un successo di pubblico. Nelle quattro giornate di lavori con oltre 60 appuntamenti, si sono incontrate migliaia di persone per ascoltare, dibattere e riflettere sui grandi cambiamenti della professione

 

Intelligenza artificiale, Internet delle cose, algoritmi sono parole che sempre più entrano nell'attività giornalistica e cambiano aspetti sostanziali di questa professione. La settima edizione del festival del giornalismo digitale Glocal - a Varese all'8 all'11 novembre - ha affrontato temi classici della professione insieme a nuove frontiere che non hanno a che fare solo con aspetti tecnologici. Negli oltre sessanta appuntamenti si è parlato di deontologia, data journalism, relazione con le community e con la pubblica amministrazione, di modelli di business in un'epoca di grande trasformazione per il mondo dell'editoria. Ci sono stati numerosi workshop di formazione.

«Glocal si conferma un momento di incontro e confronto per centinaia di professionisti dell'informazione e comunicazione - ha affermato Marco Giovannelli, direttore del festival -. È una occasione straordinaria per il variegato mondo delle testate locali e iperlocali che possono ascoltare ed entrare in relazione tra loro e anche con i grandi gruppi editoriali e con soggetti sempre più presenti nella professione come Google e AgCom che hanno avuto un ruolo da protagonisti all'interno dei quattro giorni. L'altro aspetto di grande interesse è la presenza di centinaia di studenti dalle medie superiori fino alle scuole di giornalismo. Con loro abbiamo costruito percorsi di formazione e di partecipazione attiva».

I numeri del festival

A Varese, nei sessanta appuntamenti, sono passati circa 200 speaker con una presenza complessiva di oltre ottomila persone. A queste si aggiungono quelle che hanno seguito gli incontri in streaming e quelle che hanno interagito con le attività social.

L'hashtag ufficiale del festival, #Glocal18 è stato nei tweet trand per tutte le giornate e solo con Twitter sono state raggiunti 22mila account. Altrettanti con la pagina Facebook. Centinaia di foto su Instagram hanno raccontato e celebrato la città dal punto di vista della manifestazione.

Nelle tre serate hanno partecipato ottocento persone a cui se ne aggiungono altre quattrocento dei due incontri che hanno preceduto il festival.

I premi

Altra grande novità di questa settima edizione sono stati due premi giornalistici. Il primo dedicato ad Angelo Agostini sul giornalismo multimediale vinto da Daniela Sala e Maria Gabriella Lanza con il documentario "Matti per Sempre". Secondo classificato il progetto "Roghi, rifiuti e cosche: attacco al Nord" che è stato realizzato da 15 studenti del master in giornalismo IULM 2016 – 2018 e terza Carolina Lucchesini con "Passaggi – Quando gli stranieri fanno integrazione".

L'altro premio di Festival Glocal destinato al data Journalism è stato vinto invece da Filippo Mastroianni.

BlogLab

Una straordinaria partecipazione anche per l'edizione di BlogLab, il laboratorio di giornalismo digitale. Novanta ragazzi, da ogni parte della provincia, divisi in 18 "redazioni" hanno scritto, realizzato video e fotografato come veri team giornalistici. Il progetto, realizzato in collaborazione con il Consiglio regionale della Lombardia, è stato una vera occasione di promozione per il mondo del giornalismo e di formazione per giovanissimi. Tra i bei lavori dei ragazzi è stato premiato quello di Giulia Pantusa, Beatrice Bellezza, Francesco Pricolo e Andrea Kopsch componenti della redazione Noumenews. I ragazzi del Liceo scientifico di Gallarate si sono distinti per originalità e creatività.

Protagonisti

Il festival è organizzato con la collaborazione dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia e della Camera di Commercio della provincia di Varese. A queste realtà se ne aggiungono numerose altre quali l'Ordine nazionale dei giornalisti, quello provinciale dei Consulenti del lavoro e degli avvocati, il Comune e la Provincia di Varese, le università dell'Insubria e la Liuc, le realtà giornalistiche come Anso, Ona, Lsdi.

Il "racconto" del Festival è stato assegnato agli studenti universitari provenienti dall'Insubria, dall'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dall'università di Perugia, dallo IULM di Milano, dall'Its in Digital Communication e New Media Marketing di Varese e Busto Arsizio.

Un ringraziamento particolare alle tante istituzioni che hanno partecipato a vario titolo al festival e ai tanti sponsor che hanno permesso di far crescere l'iniziativa.

Oltre il festival Glocal

Glocal è ormai un brand e nel corso del 2018 verrà riproposto in altre due città della Lombardia: Pavia e Cremona che accoglieranno i giornalisti rispettivamente il 4 e il 6 dicembre.

Nel 2019, oltre alla edizione autunnale a Varese,il Festival verrà proposto anche in alcune località del centro e sud Italia.



--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 9 novembre 2018

GIGI BUFFON IN UNA VITA REALE: LA NUOVA CAMPAGNA WEB DI REALE MUTUA

"Gigi Buffon in una vita Reale"

la nuova campagna web di Reale mutua

On air tre nuovi video a tema Welfare: un invito a giocare d'anticipo  per proteggere il proprio benessere attuale e futuro

 

Torino, 9 novembre 2018È con la miniserie dal titolo "Gigi Buffon in una vita Reale" che da giovedì 12 novembre la Capogruppo di Reale Group torna protagonista del web per sensibilizzare ancora una volta sulle tematiche welfare attraverso l'ironia del suo testimonial.

 

È Gigi Buffon, protagonista di tre mini video a farsi portatore del messaggio. Per la prima volta fuori dal contesto calcistico, il testimonial si presenta in modo inedito, sorridente e rilassato, nella vita di tutti i giorni. Indossa  gli abiti della Compagnia, di cui incarna i valori e l'interesse per la prevenzione.

Nei tre episodi della serie, soccorre i personaggi degli spot - un simpatico pensionato troppo basso per seguire i lavori di un cantiere; una famiglia che sfida una fredda giornata invernale senza gli abiti giusti e una coppia che rischia di saltare la cena a causa di un guasto elettrico - invitandoli a giocare d'anticipo.

Nella miniserie "Gigi Buffon in una vita Reale" vengono infatti affrontati, in modo divertente, tre temi del mondo Welfare: la pensione, la salute e la casa. Il suggerimento è di non farsi trovare impreparati e tutelarsi al meglio scegliendo una soluzione Reale Mutua, specifica per ciascuna esigenza.

La campagna, realizzata in collaborazione con l'agenzia creativa SportSuite, la casa di produzione Miyagi e pianificata da InMediaTo, si pone l'obiettivo di aumentare l'awareness del marchio e consolidare il posizionamento in ambito Welfare, con una call to action di prodotto che propone tre soluzioni d'eccellenza: Cento Stelle Reale, CasaMia e Realmente in Salute.

«Sono molto orgoglioso di far parte della squadra Reale Mutua – ha dichiarato Gianluigi Buffon, testimonial della Compagnia – e raccontare insieme con un sorriso i piccoli problemi del quotidiano, e l'importanza della prevenzione».

«Con questi tre spot, brevi e diretti - ha commentato Michele Quaglia, Direttore Commerciale e Brand di Gruppo vogliamo consolidare il posizionamento della Compagnia nel mondo Welfare con un testimonial d'eccezione che ci accompagna dal 2017: Gigi Buffon, esperto di protezione e sapiente nel giocare d'anticipo».

 

Fondata a Torino nel 1828, la Società Reale Mutua di Assicurazioni è la più importante Compagnia di assicurazioni italiana in forma di mutua. È capofila di Reale Group, un Gruppo internazionale nel quale operano circa 3.700 dipendenti per tutelare quasi 4,5 milioni di Assicurati. Reale Mutua offre una gamma molto ampia di prodotti, sia nei rami Danni sia nei rami Vita. I suoi Soci/assicurati sono oltre 1,4 milioni, facenti capo a 353 agenzie presenti su tutto il territorio italiano. La Società evidenzia un'elevata solidità, testimoniata da un indice di solvibilità (Solvency II), calcolato con il Modello interno Parziale, che si attesta, al 31 dicembre 2017, al 373,5%.



--
www.CorrieredelWeb.it

Land Rover Explore, regalo di Natale ideale per gli amanti dell’avventura


Il miglior regalo di Natale 2018? Ecco lo smartphone per gli amanti dell'avventura.

 

Che sia impegnato a fare trekking o a solcare le onde sulla tavola da surf, l'utente appassionato di viaggi e della vita outdoor è sempre alla ricerca dei migliori gadget tecnologici che possano supportarlo nelle proprie avventure in territori ancora inesplorati.

Per questo Natale Land Rover propone loro uno strumento davvero esclusivo, compagno ideale per i loro prossimi viaggi – lo smartphone per l'outdoor Land Rover Explore. Resistente alle temperature più estreme, anti-goccia, impermeabile e dotato di doppia funzionalità che lo trasforma anche in un dispositivo GPS, in grado di funzionare perfettamente in montagna e in aree impervie.  

 

Dotato di caratteristiche tecniche esclusive e della possibilità di aggiungere accessori specifici per l'utilizzo da parte di escursionisti, appassionati di mountain bike, amanti della neve e degli sport outdoor, Land Rover Explore è all'altezza di tutte quelle sfide quotidiane inaccessibili per altri dispositivi in commercio.

 

Se avete in mente per le vacanze natalizie di scalare il monte Munro in Scozia, di esplorare le assolate spiagge dell'Emisfero Australe o semplicemente di trascorrerle in famiglia, l'Explore è il dispositivo che fa per voi e lo scoprirete nel momento stesso in cui lo scarterete sotto l'albero di Natale! Queste le caratteristiche esclusive dello smartphone:

Dashboard – è un'utile ed esclusiva app di Land Rover Explore in grado di mostrare, sempre a portata di mano, tutte le informazioni utili relative alle condizioni metereologiche in un'unica schermata iniziale. Utilizzando le informazioni provenienti dai sensori dell'Explore - tra cui la bussola, l'altitudine e la localizzazione GPS – e delle informazioni meteorologiche dettagliate, è possibile controllare rapidamente la marea, la direzione del vento, l'altezza del moto ondoso e la temperatura dell'acqua relative alle zone preferite. La dashboard è personalizzabile in modo da offrire il meglio delle funzionalità durante qualsiasi attività all'aperto.

Modalità notturna e Flash – Per coloro che vengono colti dalla notte durante un'escursione, o che intenzionalmente vogliono godersi il tramonto o l'alba, l'Explore integra una semplice ma preziosa Modalità Notturna. Questa modalità filtro rosso Night riduce il riflesso dello schermo, aiutando quindi a ridurre il tempo necessario agli occhi per abituarsi al bagliore del display luminoso dello smartphone, favorendo una buona visione naturale anche in ambienti bui o scarsamente illuminati. Inoltre il telefono integra una fotocamera da 16MP con doppio flash a LED, comoda come torcia elettrica o come funzione SOS, quando necessario.

Adventure Pack – Ogni Land Rover Explore è dotato di Adventure Pack. Questo pacchetto includo nel device migliora la precisione della localizzazione e prolunga la già impressionante durata della batteria. Include anche un'antenna GPS con patch in ceramica 25x25mm, che consente di registrare e seguire i percorsi, in qualsiasi condizione anche critica, andando ad aumentare la sensibilità stessa del segnale GPS. Inoltre l'Adventure Pack include una potente batteria agli ioni di litio da 3600mAh, che va a raddoppiare l'autonomia se abbinata alla batteria interna dell'Explore.

ViewRanger - Per offrire una mappatura off-road di alta qualità Land Rover Explore viene fornito con ViewRanger precaricato e ottimizzato. Tale premiata applicazione per l'outdoor offre una serie di mappe mondiali scaricabili, che includono dettagli come le altezze delle vette e confini, fondamentali per la pianificazione di passeggiate ed escursioni di un certo tipo. Offre inoltre guide per moltissimi percorsi e  sentieri,  scaricabili dall'applicazione stessa, visualizzabili e utilizzabili anche in modalità offline.

La confezione include un voucher per mappe off-road con ampia scelta di percorsi regionali o nazionali.

Lo smartphone è disponibile al prezzo di € 649,90 presso Mediaworld, Euronics DIMO e Mondadori.




--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *