Cerca nel blog

mercoledì 15 febbraio 2017

Per la nautica fonti energetiche di bordo sotto controllo con COELMO INTEGRA PLUS

COELMO INTEGRA PLUS® è il nuovo sistema per la gestione delle fonti energetiche di bordo, comprese quelle rinnovabili, completamente ridisegnato e riprogettato in termini di elettronica e di potenza.
Disponibile ora in due versioni, da 1000 e 2000 Watt, INTEGRA PLUS® garantisce maggiore sicurezza ed affidabilità, con un sistema di monitoraggio e controllo efficace ed intuitivo. 
Oltre alla funzione di gestione, INTEGRA PLUS® assolve altresì le funzioni di inverter, caricabatterie, UPS e offre protezione contro le correnti galvaniche. 
L’interfaccia di INTEGRA PLUS® è stata riprogettata per gestire e monitorare in maniera tempestiva le fonti energetiche di bordo: generatore, fonti rinnovabili, batterie e corrente di banchina. Installato a bordo, INTEGRA PLUS® monitora in modo continuo le richieste energetiche della barca selezionando, tra le fonti disponibili, la più efficace ed ecocompatibile.
Ad esempio, per l’alimentazione della TV o del climatizzatore, INTEGRA PLUS® sceglierà tra le fonti energetiche disponibili (banchina, generatore, fonte rinnovabile, inverter) utilizzando quella più adatta e rispettosa dell’ambiente. Il sistema agevola una sensibile riduzione dei consumi di energia poiché gli impianti di bordo vengono alimentati in maniera corretta ed efficiente. 
INTEGRA PLUS®  è dotato altresì di un sistema di protezione galvanica permanente che contrasta efficacemente l’annoso problema della corrosione dovuto alle correnti galvaniche. 
Il tutto è gestito dall’evoluto Pannello di Controllo Digitale EOS® che rappresenta lo strumento ideale per tenere costantemente sotto controllo il generatore marino permettendo di monitorare tutti i principali parametri meccanici ed elettrici.

COELMO (www.coelmo.it )progetta e produce Gruppi Elettrogeni Industriali e Marini da 3 a 3000 kVA dal 1946. L’azienda fornisce un servizio completo di progettazione, realizzazione, project management, collaudo, installazione, messa in servizio, manutenzione programmata ed assistenza tecnica di gruppi elettrogeni, in diversi paesi del mondo. COELMO riserva un costante investimento in ricerca industriale e tecnologica per sviluppare soluzioni innovative che combinano l’affidabilità delle fonti energetiche tradizionali con la sostenibilità delle energie rinnovabili. La Società detiene un ruolo di leadership ed importanti quote di mercato in diverse applicazioni: settore telefonico, estrazione petrolifera, supporto per operazioni militari e per organizzazioni umanitarie, navi commerciali e imbarcazioni da diporto. COELMO ha di un sistema di Gestione Certificato per la Qualità, l'Ambiente, la Sicurezza e la Responsabilità sociale, conforme alle norme UNI EN ISO 9001:08, 14001:2004, SA8000:08, OHSAS 18001:07.

martedì 14 febbraio 2017

San Valentino, festa dell’innamoramento o festa dell’amore?



Di tutte le idee più sbagliate sull'amore la più errata è pensare che innamorarsi equivalga ad amare.



Non ho mai capito sino in fondo, il #14febbraio, la festa degli innamorati.
 

Non parlo di tutto il corredo di rituali consumistici e frasi sdolcinate che si porta dietro il #SanValentino.

Ogni motivo, del resto, è più che buono e legittimo per credere e festeggiare alcuni giorni dell'anno e della nostra vita, in cui, se noi stessi non gli attribuissimo un significato particolare, sarebbero solo l'ennesimo giorno come i precedenti 365 giorni del resto dell'anno.

Festeggiare, anche gli appuntamenti più artificiosamente confezionati e consumeristi e nei modi più futili, è bello e importante. 


Ci permette di rivivere alcune gioie, ci fa santificare delle positività.

In questo senso, che sia San Valentino, la festa della Mamma o del Papà, o anche tutte le altre feste comandate del calendario, in fin dei conti non c'è nulla di male, anzi!

Ciò che veramente io ho in avversione è tutta la retorica dell'innamoramento.

Una mitologia da romanzo rosa cui attribuisco il frequente e progressivo naufragio del sogno coronato, magari dopo il giorno in cui “e tutti vissero felici e contenti”.


Ma ad innamorarsi sono capaci tutti!

Chi non ha mai sentito la gioia di vivere tutto d'un tratto ogni giorno come se fosse il primo della propria vita realmente vissuto nella sua pienezza?

Chi non si è svegliato felice per la giornata che cominciava come se fosse la prima volta che vedesse tutti i colori del mondo ne sentisse ogni profumo?

Il periodo dell'innamoramento è per certi versi magico, perché non facilmente definibile né racchiudibile in certi e sicuri confini, è ricco di palpitazioni, di sussulti, di passione, flirt e seduzione.

L'innamoramento è un momento di incredibile discontinuità dal normale scorrere delle cose. 


L'innamoramento comporta una vis rivoluzionaria che ci trasmette una forza benefica di eccezionale intensità.

Tutto bellissimo, tutto unico, tutto meraviglioso.
Ma a me tutto questo non basta.

La fase nascente di una relazione viene celebrata come la più importante e ricca di intense emozioni. 


Io invece la vera e piena felicità che ti fa sentire non un uomo nuovo, ma un uomo pieno e realizzato, l'ho sempre attribuita non al semplice innamoramento, ma all'amore vero e proprio.

Non l'infatuazione, ma il sentimento in continua evoluzione che pone la coppia di fronte alla sfida dell'immortalità della sua ragione d'essere.
 

Questo, effettivamente, è l'amore per me.

San Valentino è allora per me la celebrazione di coppie che, oggi più che mai, sembrano appartenere ad epoche passate, non esistere più, non poter più essere possibili. 


Nella mia vita ho avuto la fortuna di innamorarmi diverse volte e, ricambiato, ho vissuto gli anni più belli della mia vita. 


Ma non sono mai riuscito a costruire un amore che poi fosse capace di autoalimentarsi, di essere perenne fiamma, e non il solito fuoco destinato a diventare cenere tiepida per poi finire con lo spengersi del tutto.

Sono cresciuto nel modello dei miei genitori, la cui unione sopravvive alle leggi della Natura, ma sopravvive anche in alcune - rare ma esistono - coppie di miei amici che si sono ispirate nell'esempio dei miei genitori e, con tanto impegno, con tanto amore, passano i decenni e si amano sempre.



Io sono stato meno bravo, non ci sono riuscito e ormai manco attribuisco la colpa a semplice e arbitraria sfortuna.

Allora, ancor di più oggi faccio i miei auguri e onoro non i semplici innamorati, ma chi ha trovato la felicità indissolubile della coppia.


Auguri mamma e papà.

E auguri anche a te che da qualche tempo hai cominciato a pensarmi.

lunedì 13 febbraio 2017

Maria Beatrice Alonzi e Giulia Sotto La Metro, in collaborazione con Polizia di Stato, lanciano la Mappa dei Commissariati di Roma nei pressi delle fermate della Metropolitana


"Se l'Amore fa male, ora sai dove scendere": questo il messaggio del video #14febbraio2017 di Maria Beatrice Alonzi, Giulia Sotto La Metro, in collaborazione con Polizia di Stato.
Una mappa della Metro dei Commissariati di Roma: tutti raggiungibili a piedi a meno di 1 KM dalle fermate della Metropolitana, per invitare le donne vittime di violenza domestica a denunciare il proprio aguzzino e "scendere” il prima possibile da un'amore sbagliato, un amore che tale non è.
Qui il video: http://bit.ly/14febbraio2017
Lanciato da "La SITI - Scuola Internazionale di Teatro all’Improvviso", il video è diventato virale in poche ore, sensibilizzando il pubblico di Facebook e non solo.

"Ci sono giorni in cui, più che in altri, dimentichiamo cosa possa succedere tra le mura delle case che non conosciamo" si legge sulla pagina Facebook “dimentichiamo di guardare le ragazze, le donne, che ci passano accanto, che sembrano uguali alle altre ma sembrano e basta: perché sono molto più sole. La solitudine dà loro la sensazione di non poter cambiare le cose, il mondo nel quale vivono.”
E ancora, aggiunge Maria Beatrice “Questo video l'ho scritto io e dentro ci sono sempre io. Oltre a me, ci sono Giulia Soi, la Polizia di Stato, il giorno di San Valentino e una cosa che non si vede. 
Non si vede ma c'è: il 33% delle donne. Una donna su tre. Una donna su tre è stata vittima di un qualunque tipo di violenza fisica da almeno uno dei propri partner, nella propria vita. Una su tre. 
Cosa non c'è in questo video? 
Non c'è indifferenza, non ci sono fiori e cioccolatini, non c'è omertà, non c'è disillusione. Con 'Giulia sotto la Metro' e SITI, abbiamo immaginato una Mappa, in collaborazione con la Polizia di Stato, per identificare i Commissariati di Polizia più vicini a piedi alle fermate della Metro. 
 Perché se l'amore inizia a fare male, forse così possiamo immaginare dove si possa scendere. Anche a San Valentino".
Video di MariaBeatrice Alonzi 
Giulia sotto la Metro 
in collaborazione con Polizia di Stato
Prodotto da La SITI - Scuola Internazionale di Teatro all’Improvviso 
soggetto Maria Beatrice Alonzi
regia Maria Beatrice Alonzi e Giulia Soi
con Maria Beatrice Alonzi
riprese Elsa Campini
montaggio Maria Beatrice Alonzi e Giulia Soi
musiche originali Maria Beatrice Alonzi (Millionaire Blonde)
assistente di produzione Giovanni Salvatori

sabato 4 febbraio 2017

Industree Communication Hub chiude 2016 in crescita, rafforza il team e si apre a nuove partnership

Il Gruppo di comunicazione con sedi a Milano, Reggio Emilia e Bologna, chiude il 2016 con un fatturato a 4,3 milioni di euro, in crescita rispetto all'anno precedente. 

È già in cantiere il rafforzamento del team con l'ingresso nell'area Public Relation di Marco Pavarini (fondatore ed ex Direttore Generale di Binario Immagine e Comunicazione) e la ricerca di altri giovani talenti. 

Milano, 4 febbraio 2017 – Un 2016 all'insegna della crescita per Industree Communication Hub e la divisione digital O-One.

"Nel 2016 abbiamo consolidato i rapporti con i nostri clienti più importanti – spiega Luca Franzoso, AD di Industree Communication Hub – e avviato nuove collaborazioni strategiche, che hanno ulteriormente incrementato la nostra offerta di servizi, le nostre capacità creative e organizzative. Abbiamo infine ampliato il portfolio clienti, con dodici nuove acquisizioni".

Continua Franzoso: "Il nostro obiettivo per il 2017 è potenziare la nostra offerta di servizi. Le partnership che abbiamo in cantiere, insieme alle nuove aree di sviluppo sul fronte digitale che vedranno la luce nel corso dell'anno, ci porteranno a offrire un servizio di comunicazione sempre più completo e dedicato alle aziende che stanno vivendo il momento di cambiamento più significativo degli ultimi decenni. Stiamo parlando della totale mutazione dei paradigmi fondanti dei mezzi, dei canali e dei metodi, dovuti alla digital transformation.
"Per le aziende sta cambiando il sistema di far business e di conseguenza cambia il modo di comunicare: il nostro Gruppo, che si avvale di professionisti con esperienza nella progettazione strategica, nella produzione e nella diffusione di contenuti multicanale, è in grado di offrire alle imprese un servizio di consulenza completo su tutta la filiera della comunicazione.
Il nostro obiettivo è facilitare i processi di innovazione delle aziende utilizzando la comunicazione integrata e digitale come leva strategica."

Per il 2017 l'agenzia ha in programma il rafforzamento del team, tramite un importante e progressivo piano di formazione e attraverso la ricerca di nuove persone. 

Nei primi giorni dell'anno è entrato a far parte di Industree Communication Hub Marco Pavarini, con un solido bagaglio di esperienze alle spalle in ambito di consulenza e temporary management per la comunicazione.

Parallelamente sono state avviate le operazioni di ricerca di candidati nei ruoli di new business developer, art director, digital media specialist, SEO specialist, project manager, web designer, technical project manager, strategist e visualizer.

"Guardiamo al futuro con fiducia: nel 2017 ci siamo posti l'obiettivo di continuare a crescere e superare i risultati positivi già raggiunti" – conclude Franzoso – "Siamo aperti all'innovazione, al cambiamento e alle contaminazioni. A questo proposito rinnoviamo l'invito di mettersi contatto con noi alle giovani società operanti in ambito digital e ai gruppi di creativi, che abbiano voglia di raggiungere obiettivi sfidanti lavorando in sinergia con aziende di alto calibro come quelle presenti nel nostro parco clienti".

Industree Communication Hub. 
Il gruppo ha sedi a Milano, Reggio Emilia, Bologna. Il portfolio clienti include realtà come Ferrero, Unipol-Sai, Panini, Autostrade per l'Italia, Pirelli, Sanofi, Maserati, Linear, Conad, Piaggio Aerospace.


--

Per Logical System una nuova veste digitale firmata Websolute

L'azienda, che ha una lunga esperienza nella realizzazione e vendita di software gestionali, si racconta a partire da una nuova identità.

Il lavoro di rebranding che Websolute ha svolto per Logical System, software house marchigiana, con sede a Jesi, con un'esperienza ultra trentennale nel mondo IT, ha lo scopo di accompagnare l'azienda, modificandone il linguaggio visivo ed espressivo, e le relazioni costruite con i clienti, verso una nuova fase.

Attraverso l'ideazione di un nuovo payoff, di un nuovo logo e del restyling dei prodotti, Websolute ha disegnato una nuova identità di marca che fa del contesto digitale il luogo da cui l'azienda può partire per costruire un rapporto più profondo con i propri clienti.

Nella nuova brand identity entra in gioco un fattore significativo, quello del tempo.

Questa nuova sensibilità si evince dal nuovo pay off "Realtime Software, Realtime Support", che definisce a livello strategico il point of difference di Logical System, trasformando quello che è stato il modo di definirsi dell'azienda fino ad oggi.

Cambia l'approccio e cambia la relazione tra impresa e clienti: il tempo diventa il fattore con cui fare volentieri i conti; non solo software adattivi, veloci e sicuri che rispondono efficacemente ad ogni tipo di esigenza, ma anche un customer support rapido, continuativo e facilmente accessibile, in realtime appunto.

Un ulteriore passo in avanti in questa prospettiva è stato fatto nel nuovo sito internet www.logicalsystem.it nel quale, oltre ad una vista completa della nuova identità, una sezione è dedicata alle storie di successo, specchio di questa volontà di cambiamento che mette in luce, con nuova consapevolezza, quello che l'azienda ha costruito in tanti anni di presenza sul mercato.

I clienti diventano i narratori che presentano le attività e i servizi che l'azienda offre, a riprova della nuova dimensione relazionale che caratterizza l'approccio Logical System.

Allegati:
Comunicato stampa
Immagine sito Logical System
Logo Websolute
Logo Logical System
www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI