Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

venerdì 29 novembre 2013

Flavio Cattaneo, Terna Trimestrale risultati positivi, conti battono attese

Terna, risultati positivi per la trimestrale, nei primi nove mesi del 2013 l'utile netto è cresciuto a 411,6 milioni, i ricavi a 1,401 miliardi e l'ebitda a 1,133 miliardi. Flavio Cattaneo, "Bisogna lavorare ancora molto anche per dare un contributo alla ripresa economica del Paese, perciò Terna prosegue con il piano di investimenti per lo sviluppo della rete elettrica italiana e delle interconnessioni transfrontaliere e guarda sempre a tutte le opportunità per una crescita organica, non solo nelle attività tradizionali, ma anche in quelle non tradizionali, sia in Italia sia all'estero".
Nuova Linea Elettrica Sorgente   Rizziconi   Flickr
Buoni risultati in una congiuntura non favorevole. Così l'ad di Terna, Flavio Cattaneo, ha commentato i conti pubblicati che hanno battuto le stime del consenso. Nel terzo trimestre dell'anno l'utile netto è cresciuto del 10,7% a 147,9 milioni (133,6 milioni nello stesso periodo del 2012) rispetto ai 135 milioni previsti. Bene anche i ricavi, che grazie all'effetto del maggior corrispettivo di utilizzo rete sono saliti del 9,1% a 482,4 milioni (472 milioni il consenso), e i margini: l'ebitda si è attestato a 400,8 milioni (+11,3%) rispetto ai 389 milioni del consenso.
Per quanto riguarda, invece, i primi nove mesi dell'anno, Terna ha registrato un utile netto a 411,6 milioni, in miglioramento del 15,8% rispetto ai 355,5 milioni di euro dell'analogo periodo del 2012. I ricavi sono saliti del 7,9% a 1,401 miliardi, riferibili per 1,242 miliardi al corrispettivo di trasmissione (+106,7 milioni di euro rispetto al 30 settembre 2012). L'ebitda ha mostrato un incremento del 10,1% a 1,133 miliardi.
Gli investimenti complessivi nel periodo sono risultati in flessione a 758 milioni rispetto ai 778,4 milioni (-2,6%) di un anno fa "sostanzialmente per effetto della differente dinamica degli stessi nei due esercizi considerati e alle significative attività svolte sulla Sorgente-Rizziconi nel corso del 2012", ha spiegato la stessa Terna. Nonostante il calo degli investimenti, l'indebitamento finanziario netto è cresciuto a 6,340 miliardi dai 5,855 miliardi registrato alla fine dello scorso esercizio.
Il cda di Terna ha anche deliberato la distribuzione di un acconto sul dividendo ordinario dell'esercizio 2013 di 7 centesimi di euro per azione, in linea con la politica dei dividendi annunciata lo scorso 6 febbraio 2013. L'acconto sul dividendo verrà posto in pagamento a decorrere dal 21 novembre 2013.
"Bisogna lavorare ancora molto", ha aggiunto Cattaneo, "anche per dare un contributo alla ripresa economica del Paese, perciò Terna prosegue con il piano di investimenti per lo sviluppo della rete elettrica italiana e delle interconnessioni transfrontaliere e guarda sempre a tutte le opportunità per una crescita organica, non solo nelle attività tradizionali, ma anche in quelle non tradizionali, sia in Italia sia all'estero".
A Piazza Affari il titolo, in linea al calo del Ftse Mib, cede il 2,32% a 3,614 euro. Prima dell'uscita dei conti questa mattina Equita ha ribadito il rating hold e il target price a 3,6 euro sull'azione, come Banca Imi (target price a 3,43 euro), mentre Kepler Cheuvreux e Mediobanca securities continuano a puntare (buy e outperform con prezzi obiettivo a 3,64 euro e a 3,90 euro), ritenendo che il vero focus sia sullo sviluppo delle attività non tradizionali così come sull'aggiornamento del piano industriale atteso a febbraio.
"Gli investimenti pari a circa 750 milioni danno credibilità all'obiettivo che l'azienda si è posto, ovvero raggiungere un livello di capex simile allo scorso anno a 1,1 miliardi", si legge nella nota di Mediobanca Securities che apprezza anche la capacità della società di finanziarsi a prezzi altamente competitivi.

Shopping bags: l’idea originale e in movimento per promuovere un bene o un servizio

Quickbags, società in continua evoluzione con oltre 20 anni di esperienza nella produzione shopper con materiali e dettagli distintivi, illustra le caratteristiche che rendono le shopping bags personalizzate così apprezzate sia da aziende che da consumatori finali.

Le shopping bags rappresentano un importante mezzo di comunicazione nella promozione di beni e servizi orientati al cliente. Se un tempo erano utilizzate solo per il trasporto dei prodotti, oggi invece rientrano negli strumenti di comunicazione globale del brand, andando a qualificarlo.

Le caratteristiche delle shopping bags sono personalizzabili in base alle esigenze e al tipo di messaggio da veicolare. È possibile scegliere fra diversi materiali, dalla plastica biodegradabile alla carta di cellulosa colorata, fino alla carta riciclata maggiormente utilizzata per prodotti biologici e naturali. Le shopping bags possono essere declinate in diversi modelli e assumere la forma di una busta o di un sacchetto. Sono realizzate con materiali resistenti che permettono il mantenimento del valore nel tempo e il riutilizzo in modo costante. Il prodotto infatti è destinato a durare per promuovere maggiormente il messaggio aziendale anche in ambiti non strettamente d'acquisto.

Sono tante le modalità con cui personalizzare le shopping bags, con il logo aziendale, lo slogan, la foto di un personaggio o una scritta memorizzabile. Il colore inoltre rappresenta l’essenza della produzione shopper e fra i punti di forza vi è proprio la possibilità di decidere la colorazione più adatta: dai toni pastello alle tinte sgargianti, per creare shopping bags che non passino inosservate e riescano a catturare l’attenzione del pubblico. I manici possono essere scelti tra diverse varianti per adattarsi allo stile aziendale, dal moderno al fashion e di tendenza, fino alle linee più classiche, ideali per un pubblico più ampio.

Grazie all'utilizzo di moderne tecnologie produttive e all'attenzione per i particolari, Quickbags è un punto di riferimento per agenzie pubblicitarie, studi di comunicazione e imprese che desiderano rinnovare con stile l'immagine aziendale attraverso soluzioni creative e allo stesso tempo utili.

Per maggiori informazioni:
Quickbags
www.quickbags.it
info@quickbags.it

Infanzia: il 10 dicembre a Roma Save the Children lancia “L’Italia Sottosopra”, 4° Atlante dell’Infanzia (a rischio)


Fra gli altri, interventi del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Enrico Giovannini, dell'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza Vincenzo Spadafora, del Direttore Dipartimento Statistiche Sociali ed Ambientali ISTAT Linda Laura Sabbadini



Martedì 10 dicembre 2013 alle ore 10.00, a Roma presso l'Associazione Stampa Estera (Via dell'Umiltà 83/C), Save the Children presenta il 4° Atlante dell'Infanzia (a rischio)  in Italia , il principale rapporto dell'Organizzazione sulla condizione dell'infanzia e dell'adolescenza nel nostro Paese.

L'edizione di quest'anno, dal titolo "L'Italia Sottosopra", con l'ausilio di circa 50 mappe, mette a fuoco in particolare gli effetti della crisi sui bambini, documentando con elaborazioni e dati inediti sia a livello nazionale che regionale, il drammatico incremento della povertà economica, abitativa, educativa in parallelo con la drastica riduzione di risorse destinate ai servizi sociali, alla salute, alla scuola e il mancato investimento sul giovane "capitale umano", cioè sulla formazione, istruzione e conoscenza delle giovani generazioni.

L'Atlante propone però anche delle misure ed esperienze positive che, se portate a sistema, avrebbero la capacità di modificare gli attuali sconfortanti scenari e ridare futuro e speranza ai bambini e al paese nel suo complesso.

Alle presentazione de "L'Italia Sottosopra", 4° Atlante dell'Infanzia (a rischio) interverranno, fra gli altri: Claudio Tesauro - Presidente Save the Children Italia, Valerio Neri - Direttore Generale Save the Children Italia, Giulio Cederna - Curatore dell'Atlante, Enrico Giovannini - Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Vincenzo Spadafora - Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, Linda Laura Sabbadini - Direttore Dipartimento Statistiche Sociali ed Ambientali ISTAT.

Saranno rese disponibili ai giornalisti foto e un beta di storie e testimonianze di mamme e bambini

Immagini e momenti salienti della presentazione dell'Atlante saranno raccontati in diretta anche su Twitter : #ItaliaSottosopra.

www.savethechildren.it



Stampare inviti online: che passione!

Pratici, economici, originali e personalizzabili, gli inviti si rivelano sempre un mezzo di condivisione apprezzato: a confermarlo è Eurocrom 4, realtà aziendale da 30 anni presente nel settore grafico e leader nei servizi di prestampa, stampa digitale e offset.

I biglietti di invito sono di rito in molte situazioni di vita privata, come ad esempio in eventi quali partecipazioni di matrimonio, anniversari, battesimi, feste di compleanno, feste di laurea, feste a tema e ricorrenze in cui si desidera trascorrere del tempo con i propri cari, il gruppo di amici o i colleghi di lavoro. L'invito conferisce una certa solennità all'evento e, oltre a essere molto apprezzato da chi lo riceve, diventa un ottimo promemoria da tenere a portata di mano, a differenza di email e altri sistemi di messaggistica che potrebbero sfuggire all'attenzione.

Gli inviti possono risultare uno strumento di comunicazione utile anche in ambito aziendale, quando si desidera portare all'attenzione del personale un particolare momento, per finalità ludiche o formali.

La stampa di biglietti di invito o auguri viene realizzata in quadricromia su carta opaca 200 grammi, sia sul fronte che su entrambi i lati, con rifilatura. Vi sono diversi formati di inviti disponibili, come 10x21 cm, 14,8x21 cm e 15x15 cm, con la possibilità di ordinare la stampa a singolo formato o doppio formato, piegato e cordonato. L'evasione dell'ordine avviene nel termine di 72 ore, con spedizione tramite corriere in tutta Italia.

Eurocrom 4 permette di trasformare le idee in supporti tangibili, grazie all'esperienza ultratrentennale acquisita nel campo della grafica e nello sviluppo di servizi di stampa altamente qualitativi.

Per ulteriori informazioni:
Eurocrom 4
via Edison A. Thomas, 21/7
Villorba (TV)
www.eurocrom4.com
info@eurocrom4.com

giovedì 28 novembre 2013

Bendamustina più Rituximab raddoppia la PFS per Linfoma non-Hodgkin

Bendamustina più rituximab raddoppiano la sopravvivenza libera da progressione dalla malattia in pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente e mantellare, rispetto al trattamento standard CHOP (ciclofosfamide, doxorubicina, vincristina, prednisone) più rituximab (CHOP-R)1.Questi i risultati di uno studio pubblicato su The Lancet. “Risultati che rappresentano un significativo passo avanti nella terapia antitumorale per i pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente e mantellare”, ha affermato il professor Mathias J. Rummel, responsabile della Divisione di Ematologia della Clinica Universitaria di Giessenche ha condotto lo studio.
 Pharmastar
I risultati di uno studio pubblicato su The Lancet dimostrano che l’associazione bendamustina più rituximab (B-R) – in pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente e mantellare – raddoppia la sopravvivenza libera da progressione di malattia (PFS), rispetto al trattamento standard CHOP (ciclofosfamide, doxorubicina, vincristina, prednisone) più rituximab (CHOP-R)1.
La PFS mediana dei pazienti trattati con B-R è stata di 69,5 mesi, contro 31,2 mesi di quelli trattati con CHOP-R, il regime chemioimmunoterapico più comunemente impiegato per queste patologie (p<0,0001)1.
Il beneficio statisticamente significativo in termini di PFS è stato mantenuto nel gruppo B-R indipendentemente dall’età e in tutti i sottotipi di linfoma non-Hodgkin; linfoma follicolare, linfoma mantellare e macroglobulinemia di Waldenstrom, con l’eccezione del linfoma della zona marginale, in cui il beneficio comunque non è stato inferiore1.
I risultati, inoltre, indicano che per la prima volta un regime terapeutico semplificato ha determinato una percentuale di risposta completa superiore a quella ottenuta da CHOP-R in uno studio randomizzato, ovvero del 40% nel gruppo B-R contro il 30,0% nel gruppo CHOP-R (p=0,021). Inoltre nel gruppo B-R sono stati rilevati meno effetti collaterali rispetto al gruppo CHOP-R, con una percentuale di eventi avversi seri del 19% nel gruppo B-R, contro il 29% dei pazienti trattati con CHOP-R1.
Nei pazienti che hanno ricevuto B-R vi è stata minore mielosoppressione, con neutropenia grave verificatasi solo nel 29% dei soggetti, contro il 69% di quelli del gruppo CHOP-R (p<0,0001)1.
Con il regime B-R sono diminuite in maniera significativa (p=0,0025) anche le infezioni, che sono un effetto collaterale importante della chemioimmunoterapia1. Un effetto collaterale della terapia CHOP-R comunemente riconosciuto è la caduta dei capelli; problema che, tuttavia, non è stato riportato da nessuno dei pazienti del gruppo B-R (p<0,0001)1.
“Questi risultati rappresentano un significativo passo avanti nella terapia antitumorale per i pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente e mantellare, che in passato hanno dovuto sopportare regimi chemioterapici particolarmente aggressivi e tossici”, ha affermato il professor Mathias J. Rummel, che è responsabile della Divisione di Ematologia della Clinica Universitaria di Giessen (Germania) e ha condotto lo studio. “Il nostro studio ha dimostrato che bendamustina e rituximab realizzano un notevole miglioramento in termini di PFS, e che questa associazione è meglio tollerata rispetto a CHOP-R . Ciò significa che questo regime, se approvato dalle Autorità regolatorie, potrebbe diventare una nuova terapia di prima linea , in grado di allungare la sopravvivenza, libera da progressione della malattia, per i pazienti che combattono queste neoplasie”.
“I risultati di questo studio sono molto incoraggianti per il linfoma non-Hodgkin indolente”, ha dichiarato il professor John Gribben, Presidente del Workshop Internazionale sul linfoma non-Hodgkin. “Il fatto che bendamustina e rituximab comportino minori effetti avversi e un’efficacia nettamente superiore rispetto al regime tradizionale CHOP-R, indica che siamo di fronte ad una nuova terapia nel trattamento di questa patologia”.
Il linfoma non-Hodgkin (NHL) è il decimo tumore più diffuso al mondo; con 356.000 nuovi casi diagnosticati ogni anno, secondo le stime del 2008, riguarda due tumori ematologici su cinque2. Nell’Unione Europea, la sua incidenza media stimata nel 2008 è di 10,8 ogni 100.000 abitanti, con il picco più alto nei soggetti di sesso maschile del Lussemburgo (circa 19 casi ogni 100.000)2,3.
Bendamustina è attualmente commercializzata come trattamento in monoterapia per pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente nei quali la malattia è progredita durante o entro 6 mesi dal trattamento con rituximab o con un regime che ha compreso rituximab. I dati dello studio StiL NHL-1 sono stati sottoposti alle Autorità regolatorie, affinché prendano in esame l’eventuale indicazione del trattamento con bendamustina più rituximab come terapia di prima linea per il linfoma non-Hodgkin indolente e il linfoma mantellare.
Metodologia dello studio StiL NHL-1
StiL NHL-1 è stato uno studio di Fase III, prospettico, di non inferiorità, multicentrico, randomizzato in aperto. Ha coinvolto 549 pazienti di età pari o superiore a 18 anni, con linfoma non-Hodgkin indolente e mantellare di nuova diagnosi, allo stadio III o IV1.  I pazienti sono stati classificati in base al sottotipo istologico e poi randomizzati per ricevere bendamustina 90mg/m2 nei giorni 1 e 2 ogni 4 settimane o CHOP (ciclofosfamide 750 mg/m2, doxorubicina 50 mg/m2 e vincristina 1,4 mg/m2 il giorno 1, e prednisone 100 mg/die per 5 giorni) ogni 3 settimane per un massimo di 6 cicli. I pazienti in ambo i bracci di trattamento hanno ricevuto rituximab 375 mg/m2 il giorno 1 di ciascun ciclo1.
Il Regime Terapeutico CHOP-R
Rituximab più chemioterapia, di solito CHOP-R, è l’attuale standard terapeutico di prima linea per pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente avanzato e per i pazienti anziani con linfoma mantellare1.
Bendamustina
Bendamustina è stata scoperta 50 anni fa in Germania, precisamente in quella che allora era la DDR (Germania dell’Est). Nel 2008, la Food and Drug Administration americana (FDA) ha approvato bendamustina per il trattamento dei linfomi non-Hodgkin indolenti (iNHL) e della leucemia linfatica cronica (CLL); successivamente, nel 2010, la molecola è stata approvata in Europa per il trattamento di alcuni tipi di iNHL, CLL e mieloma multiplo.
Bendamustina ha autorizzazioni alla commercializzazione in Germania, Francia, UK, Italia, Spagna, Austria, Svizzera, Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Polonia, Slovacchia, Irlanda, Cipro, Islanda, Belgio, Olanda, Grecia, Slovenia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania e Bulgaria,  dove è commercializzata dalla rete Mundipharma di aziende indipendenti e associate.
Negli Stati Uniti bendamustina è commercializzata da TevaPharmaceuticalIndustries Ltd. (NYSE: TEVA). SymBioPharmaceuticals Ltd detiene i diritti esclusivi per sviluppare e commercializzare bendamustina HCL in Giappone (concesso in licenza a Eisai Co Ltd) e di alcuni paesi asiatici, tra cui Hong Kong e Singapore. In Sud America e Australasia i diritti commerciali sono detenuti da Janssen-Cilag Ltd.
Bibliografia
[1] Rummel MJ, Niederle N, Maschmeyer G, et al. Bendamustine plus rituximab versus CHOP plus rituximab as first-line treatment for patients with indolent and mantle-cell lymphomas: an open-label, multicentre, randomised, phase 3 non-inferiority trial. The Lancet, 20 February 2013 (online publication, ahead of print).
2 Non-Hodgkin lymphoma incidence statistics: In the EU and worldwide. Cancer Research UK. Available at http://www.cancerresearchuk.org/cancer-info/cancerstats/types/nhl/incidence/#world. Accessed February 2012
3 European Age-Standardised rates calculated by the Cancer Research UK Statistical Information Team, 2011, using data from GLOBOCAN 2008 v1.2, IARC, version 1.2. Available at Non-Hodgkin lymphoma incidence statistics: In the EU and worldwide. Cancer Research UKhttp://www.cancerresearchuk.org/cancer-info/cancerstats/types/nhl/incidence/#world. AccessedFebruary 2012.
FONTE: Pharmastar

Apertura Negozio di Natale di Emergency - Inaugurazione con Gianrico Carofiglio - Sabato 30 novembre - Bari

SABATO 30 NOVEMBRE 2013

Bari – Via Melo 25/27

 

APERTURA NEGOZIO DI NATALE DI EMERGENCY

Con Gianrico Carofiglio e lo staff del Minivan

 

 

Apre Sabato 30 Novembre il negozio di Natale di Emergency di Bari sito in Via Melo 25/27.

Nel pomeriggio, dalle ore 18:30, l'evento vedrà la partecipazione dello scrittore Gianrico Carofiglio e dello staff del Minivan, l'ambulatorio mobile di Emergency che presta servizio in aree a forte presenza di migranti.

A tutti i partecipanti sarà possibile visitare direttamente il Minivan che sosterà nell'area antistante il negozio in Via Melo.

Il negozio di Natale è il primo e unico temporary shop aperto dall'associazione in tutto il Sud Italia e resterà aperto fino al 24 Dicembre. Tutto il ricavato della sua attività verrà devoluto a sostegno del Programma Italia di Emergency.

Nel 2006 Emergency ha aperto a Palermo, un Poliambulatorio per garantire assistenza sanitaria gratuita ai migranti, con o senza permesso di soggiorno, e a tutti coloro che ne abbiano bisogno. Un secondo Poliambulatorio ha iniziato le attività a Marghera (VE) il 2 dicembre 2010. A metà dicembre 2012 Emergency ha aperto a Sassari uno sportello di orientamento socio-sanitario. A luglio 2013 sono iniziate le attività del Poliambulatorio di Polistena (RC).

I Polibus e i Minivan sono ambulatori mobili che portano assistenza sanitaria gratuita direttamente dove c'è bisogno: aree agricole, campi profughi e campi nomadi. L'equipe del Minivan offrirà ai partecipanti la testimonianza diretta di chi lavora quotidianamente in queste aree a forte disagio sociale dove spesso i requisiti minimi della salute delle persone non sono soddisfatti.

Gianrico Carofiglio, scrittore barese, ha osservato in prima persona il lavoro di Emergency sui Polibus. Come ha scritto sul trimestrale dell'associazione "uno si immagina che un'organizzazione come Emergency operi solo in posti lontani come l'Afghanistan, il Sudan, l'Iraq, la Sierra Leone. Io però l'anziano medico e la giovanissima infermiera li ho incontrati in Italia. Lavorano in un Poliambulatorio mobile parcheggiato alla periferia di Rosarno, nella piana di Gioia Tauro dove nel periodo della raccolta dei mandarini si concentrano migliaia di migranti, perlopiù africani." "Lavorano in condizioni di semi-schiavitù" prosegue "e vivono quasi tutti in tende e baracche, in condizioni igieniche e sanitarie letteralmente inimmaginabili."

A eccezione di alcune figure che garantiscono la continuità e l'organizzazione del servizio, lo staff del Programma Italia opera a titolo gratuito.

Nel negozio sarà possibile acquistare giocattoli e libri per bambini, prodotti di bellezza, bigiotteria, vini e prelibatezze alimentari del nostro territorio donati dalle aziende che quest'anno contribuiranno a sostenere il Programma Italia di Emergency, oltre ad un'ampia scelta dei gadget di Emergency, e oggetti provenienti dai paesi in cui opera l'associazione.

 

 

Orari apertura del negozio:

dal 30 novembre al 24 dicembre

lunedì al venerdì 9:30-13:30 e dalle 16:30-20:30
sabato e domenica orario unico 9:30 - 20:30

Per info e contatti: 328/7221897

 


Rittal porta il petrolchimico nell’era di Industry 4.0


Il prossimo futuro dell’industria sarà caratterizzato da una continua crescita della commistione tra realtà fisica e mondo digitale. Siamo infatti all’alba della “Quarta Rivoluzione Industriale” o Industry 4.0. Gli effetti di questa rivoluzione sul mondo produttivo ed in particolare sul settore petrolchimico sono il tema portante della partecipazione di Rittal a mcT Tecnologie per il Petrolchimico, in programma oggi a Milano.

Alle ore 11.55, Giuseppe Leto, Product Manager dell’azienda, terrà una presentazione dal titolo “Gli oggetti industriali intelligenti”, destinata ad illustrare l’effetto dell’integrazione di tecnologie informatiche ed elettroniche in materiali, apparecchiature e ambienti, che diventano così sistemi Cyber-fisici intercomunicanti.
Grazie a ciò, l’intero sistema produttivo diverrà più snello e troveranno sempre maggior spazio logiche “smart” di produzione distribuita in rete, in grado di aumentare l’efficienza dei processi. Al contempo, si genererà una notevole mole di dati che richiederà strutture informatiche sempre più potenti e performanti.
Rittal affronta questo rapido cambiamento tecnologico proponendo già da ora soluzioni in linea con tale nuova realtà. Sistemi per Data Center ad elevata efficienza, disponibilità di dati digitali per tutti i prodotti, ampio utilizzo dei sistemi RFID, strumenti di progettazione all’avanguardia, completa tracciabilità dei prodotti, attenzione alla security ed agli strumenti di monitoraggio sono infatti caratteristiche principali di Industry 4.0 che già oggi contraddistinguono la proposta Rittal.

mercoledì 27 novembre 2013

Il “Decalogo della prescririzione dell' isotretinoina orale nell'acne”

L'isotretinoina è un farmaco largamente utilizzato per il trattamento dell'acne: da un punto di vista scientifico si tratta di uno stereoisomero dell'acido all-trans retinoico (tretinoina), che sembra essere in grado di inibire l'attività delle ghiandole sebacee, riducendo quindi la produzione di sebo. L'Agenzia Italiana del Farmaco ha autorizzato l'utilizzo dell'isotretinoina soltanto per il trattamento di forme gravi di acne (come quella nodulare o conglobata o nelle forme che possono lasciare cicatrici permanenti), qualora la terapia standard con sostanze antibatteriche non abbia prodotto alcuna risposta. A tal proposito, la stessa Agenzia ha curato, in collaborazione con l'Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani il “Decalogo della prescrizione di isotretinoina orale nell'acne”, per chiarirne le modalità di prescrizione e stabilire linee guida in merito alla selezione dei pazienti ed al tempo di trattamento. All'interno del Decalogo è possibile trovare indicazioni sulla diagnosi, sul dosaggio giornaliero del farmaco e sull'usco di antibiotici: particolare attenzione, ad esempio, deve essere osservata dalle donne in età fertile, che devono essere consapevoli del rischio tetratogeno. Per i pazienti di sesso maschile, invece, non esistono indicazioni particolari in relazione alla sfera riproduttiva.

Efficacia e azione dell'isotretinoina


L'istotretinoina è al momento l'unica terapia in grado di interferire con tutti i meccanismi che vengono considerati patogeneticamente rilevanti nell'acne, così come è l'unica sostanza in grado di ridurre l'incidenza di esiti cicatriziali. L'isotretinoina viene assunta dai pazienti per via orale: non si conosce ancora con precisione l'esatto meccanismo di azione di questo farmaco, ma è stato dimostrata istologicamente la riduzione delle dimensioni delle ghiandole; questa sostanza, inoltre, stabilizza la cheratinizzazione e previene la formazione dei punti neri, con un accertato effetto antinfiammatorio a livello del derma. I ricercatori ritengono che il composto agisca, così come gli altri retinoidi, sulla trascrizione del DNA. I principali meccanismi che consentono un'efficace azione nei confronti dell'ane sembrano essere proprio l'inibizione della proliferazione delle cellule che producono il sebo ed il ripristino del normale processo di differenziazione cellulare.

Antincendio: cause e prevenzione degli incendi

Le cause che danno origine agli incendi sono molteplici: un cortocircuito provocato dai fili elettrici, una sigaretta non spenta bene gettata in un cestino o una fuga di gas.  I danni provocati da questi tipi d’incendi possono essere prevenuti attraverso la prevenzione e l’istallazione di sistemi antincendio adeguati.
I sistemi antincendio, grazie ai continui studi, sono in grado di limitare i danni che un incendio potrebbe provocare a persone e alle cose all’interno dell’edificio o della casa: tuttavia è oggi possibile prevenire gli incendi, impiegando l’ accortezza necessaria.
 Le cause più frequenti di incendio sono quelle provocate da inattenzioni da parte dell’uomo e dalla vita di tutti i giorni sempre più frenetica, dallo stress e da altri fattori che provocano cali di attenzione e comportamenti che potenzialmente potrebbero essere rischiosi.

Allarmi antincendio: uno strumento efficace per la prevenzione nei luoghi di lavoro

I sistemi  di allarme antincendio sono già presenti in molti luoghi di lavoro ed anche nelle abitazioni private, perché capaci di rilevare prontamente l’ allarme avvertendo, in caso di pericolo, gli organi preposti come vigili del fuoco in modo che possano intervenire tempestivamente minimizzando i danni.  I sistemi antincendio sono generalmente composti da vari componenti come i rilevatori, sensibili al calore o al fumo. Oltre ad essere dotati di rilevatori automatici, l’ allarme può essere dato manualmente, grazie alla predisposizione di pulsanti, presenti generalmente nei luoghi pubblici frequentati da molte persone.

L’ allarme lanciato dai sistemi antincendio viene trasmesso a una centralina in modo da avvertire attraverso un sistema acustico, le persone all’ interno dell’ edificio, attivando i soccorsi.  I sistemi antincendio sono molto importanti per limitare i danni e salvare la vita di molte persone a causa di un incendio, ecco perché ogni edificio o abitazione dovrebbe possederne uno, scegliendo la tipologia più appropriata alla propria situazione.

Per cani con patologie infiammatorie gastrointestinali ecco EXCLUSION DIET FORMULA INTESTINAL DOG

Pensando all’alimentazione del nostro cane è importante prestare attenzione non solo agli ingredienti e alle sostanze nutritive che un buon cibo deve fornire, ma è necessario anche preoccuparsi della salute e del buon funzionamento dell’intestino, cosa fondamentale non solo per lo stato fisico dell’animale, ma anche per la sua gestione quotidiana. Si stima che il 20% circa dei cani in Italia soffra di patologie gastrointestinali, maldigestione e malassorbimento. A livello clinico i sintomi possono essere: vomito, diarrea, flatulenza, perdita di peso e inappetenza.
Per cani con questo tipo di problematiche la Dorado srl ha formulato, nella linea Exclusion Diet Formula, la ricetta Exclusion Diet Intestinal Dog, un alimento dietetico che utilizza nella sua ricetta un’unica fonte proteica altamente digeribile, il maiale, e un’unica fonte di carboidrati, il riso, anch’essa altamente digeribile. Exclusion Diet Intestinal Dog risponde alle caratteristiche proprie di una dieta specifica per patologie gastrointestinali e perciò ripristina la flora batterica saprofita, riequilibra gli elettroliti eliminati con la diarrea e il vomito e  rafforza il sistema immunitario di conseguenza debilitato. Tutto ciò è possibile grazie all’impiego dei beta glucani β 1,3/ 1,6 che hanno un effetto immunostimolante; i prebiotici (FOS e MOS) che agiscono direttamente sulla flora batterica saprofita. Il corretto mix di fibre, unito allo Psyllium, riequilibra il transito intestinale. Infine, in linea con la filosofia Exclusion, che conserva tutti i suoi prodotti naturalmente, anche Exclusion Diet  Intestinal Dog è conservato con toccoferoli naturali e non contiene conservanti e aromatizzanti.


Intestinal Dry Dog, novità assoluta, è stato formulato sia per cani fino a 10 kg nella versione Small, sia per cani superiori ai 10 kg per offrire così una crocchetta di dimensione adeguata e per soddisfare i fabbisogni  nutrizionali legati alla taglia del cane.
Anche questa ricetta, come tutte le altre Exclusion utilizza materie prime prive di organismi geneticamente modificati.  Dorado Exclusion amore al primo boccone!


Novella Donelli – Ufficio Stampa Jit
0456171550
novella@justintimesrl.it
http://justintimesrl.wordpress.com

MELEGATTI ON AIR DAL 2 AL 22 DICEMBRE

Molte importanti novità nella pianificazione 2013 per l’azienda veronese

Al via dal 2 dicembre la nuova campagna pubblicitaria per il Natale 2013 di Melegatti. Telepromozioni e campagna televisiva sono i mezzi di comunicazione scelti dall’azienda veronese per le prossime festività.
Dal 2 all’8 dicembre le dolci delizie di Melegatti saranno presentate nella trasmissione condotta dall’esilarante e coinvolgente Paolo Bonolis con la partecipazione di Luca Laurenti in “Avanti un altro”, trasmissione di Canale 5 in fascia preserale con circa 5.000.000 di spettatori a puntata.
Ma le sorprese non finiscono qui: infatti dal 9 al 14 dicembre le telepromozioni saranno affidate alla trasmissione più amata e seguita dal pubblico italiano: “Striscia la notizia”. Quasi 9 milioni di telespettatori seguono giornalmente lo storico Tg satirico di Canale 5. L’amato Gabibbo assieme alle due veline presenteranno le novità di Melegatti.
Infine, per arrivare dolcemente al Natale, dal 16 al 22 Dicembre, sempre sulla rete ammiraglia di Mediaset, potremmo rivedere lo spot “Thank you Domenico Melegatti”. Lo spot è un messaggio elaborato sulla scia dei ricordi, dei valori autentici della famiglia, dell’affetto verso il Pandoro Melegatti e del suo legame con la festa più amata dell’anno.


Quindi per la fine del 2013 le scelte dell’azienda proseguono in una strategia di marketing iniziata con un operazione di completo restyling dei pack con l’introduzione di molte novità nella gamma dei Pandori e dei Panettoni Farciti.
La campagna pubblicitaria porterà a rafforzare il concetto di brand di Melegatti nel pubblico dedicando anche una parte alla gamma dei croissant “Morbidi Risvegli” e “GranLeggeri”.
Tutte le azioni di comunicazione saranno supportate sia dall’attività di ufficio stampa che di web marketing.


Novella Donelli - Ufficio Stampa Jit
0456171550
novella@justintimesrl.it
http://justintimesrl.wordpress.com

Ricchi premi per Cantine Riondo!

Cantine Riondo vuole festeggiare gli importanti successi raggiunti da alcuni dei suoi vini, presentati ai concorsi internazionali svoltisi quest’anno.
  • Castelforte Amarone della Valpolicella 2010 è stato premiato con due medaglie d’oro: una al concorso Mundus Vini (uno dei più prestigiosi concorsi in Germania) e l’altra al concorso Berliner Weine Trophy. Nelle degustazioni di luglio 2013 gli sono stati assegnati 92 punti dalla rivista online “The Wine Inspector” di Thomas Meissner, con un giudizio molto positivo anche sul rapporto qualità/prezzo.
  • Prosecco Spago Frizzante è stato premiato con una medaglia d’argento al concorso Mundus Vini in Germania; inoltre ha ricevuto una menzione al concorso International Wine Challenge di Londra.
  • Castelforte Bardolino 2012 ha vinto una medaglia d’argento al Berliner Weine Trophy.
  • Trionfo Amarone della Valpolicella Classico DOC 2008 ha vinto una medaglia d’argento al concorso enologico Decanter World Wine Awards 2013.
Forte dei propri risultati Cantine Riondo e Gruppo Collis si preparano a gestire le fasi di produzione dei vini successive alla vendemmia, certi che l’annata 2013 possa portare in futuro altri grandi successi.






Flavio Cattaneo: dividendi azionari delle utilities migliori dei titoli di Stato

Secondo CorrierEconomia i dividendi azionari delle utilities sono migliori dei titoli di Stato. Le grandi utilities hanno, infatti, soppiantato realtà storiche, come forti pagatori di dividendi azionari. Terna, guidata dall’AD Flavio Cattaneo, offre un rendimento del 5,7%, confermando come le aziende di pubblica utilità e dell’energia siano una specie di bond a lungo termine dal punto di vita del flusso cedolare.
Foto Cattaneo GIUGNO2013
Azioni meglio dei Titoli di Stato? Dopo gli acconti staccati da alcune società, come evidenzia “Il Corriere Economia”, sembrerebbe proprio di sì visto che parliamo di dividendi che in media rendono il 2,8% con punte del 6%. E se rapportiamo queste cifre con il rendimento medio dell’inflazione (0,8%) e dell’asta annuale dei Bot (0,68%) ecco che si ha un quadro di una Piazza Affari molto positiva per gli investitori. E’ il caso ad esempio di alcune società energetiche come Terna, Eni e Snam che offrono anche il 6%, molto al di sopra del Btp decennale (4%) che è il Buon del Tesoro a reddito fisso che viene utilizzato per i termini di paragone.
In attesa di vedere quel che accadrà in primavera 2014, è da rimarcare come le grandi utilities abbiano ormai soppiantato come forti pagatori di dividendi azionari realtà storiche quali le banche o le tlc. Terna, guidata dall’AD Flavio Cattaneo, ad esempio, offre un rendimento del 5,7%, anche sopra a quello di Enel (4%) confermando come ormai le aziende di pubblica utilità e dell’energia siano una specie di bond a lungo termine dal punto di vita del flusso cedolare. E nel caso dell’azienda che gestisce la rete elettrica nazionale si tratta di una performance che ormai va avanti da almeno un biennio.
Claudio Barnini

FONTE: Terna

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.