Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

mercoledì 13 luglio 2016

TRAGEDIA FERROVIARIA – DR. LIUMBRUNO, DIRETTORE CENTRO NAZIONALE SANGUE, ISS SU RADIO 24: LE STRUTTURE TRASFUSIONALI DELLA RAGIONE PUGLIA HANNO GESTITO IN COMPLETA AUTONOMIA L’ECCEZIONALE FABBISOGNO – IN ITALIA I FABBISOGNI TRASFUSIONALI TROVANO RISPOSTA

Le strutture trasfusionali della Regione Puglia sono state in grado di gestire in completa autonomia l'eccezionale fabbisogno trasfusionale e non c'è stata quindi la necessità di attivare piani di mobilità dalle altre regioni." Così il dr. Giancarlo Maria Liumbruno, Direttore centro Nazionale sangue, Istituto Superiore di Sanità, è intervenuto a Cuore e Denari su Radio 24 sull'emergenza sangue in Puglia, e continua: "Abbiamo da poche settimane in vigore un piano nazionale per la gestione delle maxi emergenze, che è stato approvato con un accordo dalla Conferenza Stato Regioni, abbiamo allertato le regioni che avevano disponibili scorte per le maxi emergenze, ma l'ondata di solidarietà è stata così grande che le strutture hanno sopperito con quello che avevano e con quello che hanno raccolto".

A Nicoletta Carbone, conduttrice di Cuore e Denari su Radio 24, che chiede se l'appello ad andare a donare sia il segnale di un'emergenza sangue nel nostro paese il Direttore del centro nazionale sangue risponde: "Il sistema trasfusionale italiano è un sistema governato che si basa su un volontariato ben organizzato, quindi i fabbisogni trasfusionali trovano risposta regolare e quotidiana nelle donazioni programmate e in caso di eventi straordinari si attiva la catena di solidarietà, ma è una catena comunque governata dal mondo del volontariato e dalle strutture trasfusionali per porre un freno quando l'emergenza cessa e poi - conclude il dr. Liumbruno a Radio 24 - c'è anche un piano nazionale per la mobilità di sangue in seguito a maxi emergenze". 




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.