CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

venerdì 12 febbraio 2016

Siria: Save the Children, tutte le parti coinvolte rispettino gli impegni presi per la cessazione delle ostilità. Necessario monitorare che la distribuzione degli aiuti sia costante.

"Da quasi cinque anni, i bambini siriani vengono bombardati, ridotti alla fame e costretti a lasciare le loro case. Speriamo che l'annuncio dopo i negoziati di Monaco relativo a una possibile cessazione delle ostilità sia il primo segnale di luce alla fine di un tunnel molto scuro, ma è essenziale che tutte le parti coinvolte rispettino gli impegni presi sulla carta. Negli ultimi giorni, abbiamo visto decine di migliaia di persone costrette a lasciare le loro case ad Aleppo e Dara'a a causa dell'aumento della violenza e degli attacchi aerei, andando ad aggiungersi agli oltre 11 milioni di siriani già sfollati. Ogni giorno che passa costa ulteriori vite umane, per cui il cessate il fuoco deve avere effetto immediato," ha commentato Misty Buswell, Direttore regionale dell'Advocacy di Save the Children.

"Abbiamo visto anche come negli ultimi mesi si sia stretta la morsa attorno alle aree assediate, dove i bambini rischiano di morire di fame pur trovandosi a pochi chilometri dai depositi di scorte alimentari. I leader mondiali riuniti a Monaco hanno annunciato che le distribuzioni di aiuti potrebbero cominciare anche oggi, quindi effettueremo un monitoraggio molto attento per verificare che gli aiuti umanitari raggiungano in modo costante tutti coloro che ne hanno bisogno," continua Buswell. "Solo un accordo di pace duraturo può mettere fine alle enormi sofferenze degli ultimi cinque anni. L'annuncio di oggi è un'opportunità per rimettere in moto questo processo in buona fede e vogliamo che la ripresa dei negoziati globali abbia effetto immediato."  

 

Per sostenere gli interventi di Save the Children per l'emergenza Siria:www.savethechildren.it/siria

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *