CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

mercoledì 10 febbraio 2016

Papa in Messico, Amnesty: il paese sta affrontando una devastante crisi dei diritti umani

VISITA DEL PAPA IN MESSICO, AMNESTY INTERNATIONAL: IL PAESE STA AFFRONTANDO UNA DEVASTANTE CRISI DEI DIRITTI UMANI

Alla vigilia della visita di stato di Papa Francesco in Messico, prevista tra il 12 e il 18 febbraio, Amnesty International ha dichiarato che il paese sta affrontando una crisi dei diritti umani di dimensioni epidemiche, di cui sparizioni, torture e brutali omicidi costituiscono il tratto dominante.

"Non appena arriverà a Città del Messico, papa Francesco si troverà faccia a faccia con una delle più preoccupanti crisi dei diritti umani dell'intero continente americano" - ha dichiarato Erika Guevara-Rosas, direttrice per le Americhe di Amnesty International.

"Dalle decine di migliaia di persone scomparse al massiccio uso della tortura, dal crescente numero di omicidi di donne alla profonda incapacità di svolgere indagini, le violazioni dei diritti umani sono diventate un fatto abituale in Messico" - ha aggiunto Guevara-Rosas.

"Sollecitiamo papa Francesco a usare la sua grande influenza per convincere il presidente Peña Nieto a prendere sul serio questa terribile crisi dei diritti umani, assicurando alla giustizia tutti i responsabili di violazioni dei diritti umani. Solo assumendo un'azione concreta e decisiva per portare i responsabili di questi crimini di fronte alla giustizia, il governo messicano potrà cominciare a contrastare questa crisi che ha radici profonde" - ha concluso Guevara-Rosas.

Ulteriori informazioni
Il Messico sta attraversando una drammatica crisi dei diritti umani: sparizioni, torture, scoperte di fosse comuni, omicidi di massa sono diventati parte della vita quotidiana.

Ecco le cinque cose che papa Francesco dovrebbe sapere sulla cosiddetta “guerra al crimine organizzato”, sugli scomparsi, sui pericoli per i giornalisti, sulla tortura e sulla giustizia, mentre si accinge a compiere la sua prima visita nel paese centro-americano:
http://www.amnesty.it/Le-cinque-cose-che-il-papa-dovrebbe-sapere-sul-Messico







Per approfondimenti:
Messico, l’omicidio di Anabel Flores Salazar evidenzia ulteriormente la necessità di proteggere i giornalisti
http://www.amnesty.it/Messico-omicidio-di-Anabel-Flores-Salazar-evidenzia-ulteriormente-la-necessita-di-proteggere-i-giornalisti

Il rapporto "Treated with indolence": the State's response to disappearances in Mexico" è online qui http://www.amnesty.it/rapporto-di-amnesty-international-sulle-sparizioni-in-messico-un-fenomeno-diventato-endemico-grazie-a-grave-incompetenza-e-inerzia-delle-autorita

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *