Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

venerdì 23 settembre 2016

#JoinTheHerd - Un appello per fermare il commercio di avorio

Mentre i leader mondiali si riuniscono in Africa per decidere il destino delle specie a rischio di estinzione, in tutta Europa i cittadini si mobilitano per chiedere ai loro leader di impegnarsi per fermare il commercio dell'avorio, a livello nazionale e internazionale. In molti Paesi europei il mercato dell'avorio è legale, anche se molti non lo sanno.


La campagna #JoinTheHerd invita ai cittadini di tutto il mondo a fare sentire la propria voce contro il massacro degli elefanti, per fermare questa barbarie una volta per tutte.


• #JoinTheHerd è una petizione pubblica che sarà presentata al CITES domani 24 settembre 2016. JoinTheHerd/cites

I dati di un'indagine pan-europea su un campione di oltre 7.000 persone[1] rivelano che:
85 europei intervistati su 100 non sono d'accordo con l'acquisto e la vendita di avorio; 
l'80% crede, erroneamente, che sia illegale comprare e vendere avorio nel proprio Paese; 
dopo che è stato loro comunicato che questa pratica non è illegale, l'88% vorrebbe che l'acquisto che la vendita ne venissero vietati nel loro Paese; 
l'83% vorrebbe che il Governo del proprio Paese si impegnasse a livello internazionale per la chiusura di tutti i mercati dell'avorio. 
Questo nonostante la maggior parte di loro non conosca o sottovaluti in modo significativo il numero di elefanti africani uccisi per le loro zanne: 33.000 ogni anno

In Italia:
L'82% degli Italiani è sfavorevole al commercio d'avorio nel mondo. 
E il dato arriva vicino al 100% tra i 55-64enni (97%);
il 70% erroneamente pensa che il commercio d'avorio sia già illegale in Italia; 
l'82% di tutti gli Italiani pensa che il commercio d'avorio dovrebbe essere vietato nel proprio Paese; l'80% sarebbe favorevole se il proprio Governo supportasse la chiusura di tutti i mercati di avorio nel mondo; 
il 39% sottostima quanti elefanti vengono uccisi ogni anno, il 40% non sa



WildAid, Stop Ivory, Environmental Investigation Agency (EIA), ZSL (Zoological Society of London), Tusk e Global March for Elephants chiedono a tutti di "unirsi alla mandria" (#JoinTheHerd) su JoinTheHerd/cites per esprimere come voterebbero se avessero voce in capitolo. 

Il risultato sarà presentato ai leader politici al convegno CITES, nel tentativo di assicurare che votino a favore della chiusura di tutti i mercati dell'avorio. 

Un voto diverso sarebbe antidemocratico.




[1] Sondaggio condotto su Internet da TNS, dall'8 al 12 Settembre 2016, su un campione di 16-64enni, media ponderata per rappresentare la popolazione adulta di ogni Paese. 

Misure del campione: Francia 1018, Germania 1025, Italia 1050, Spagna 1029, Svezia 1009, Regno Unito 1044, Paesi Bassi 1012, Canada 1010, Stati Uniti 1013, Australia 1020. Totale rispondenti: 10.230
 


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.