CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

lunedì 18 aprile 2016

Italia: 1 milione di euro al WFP per sostenere le persone colpite dal conflitto in Libia

CAIRO – Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) si è felicitato per il contributo di un milione di euro del governo italiano che servirà a fornire assistenza alimentare, di cui si ha estremo bisogno, alle persone vulnerabili colpite dal conflitto in corso in Libia.

 

Questo tempestivo contributo permetterà al WFP di fornire razioni di cibo a oltre 80.000 persone in Libia per un mese. Ogni razione può sfamare una famiglia di cinque persone per un mese e contiene prodotti alimentari di base come riso, pasta, ceci, farina di grano, olio vegetale, concentrato di pomodoro e zucchero.

 

"Il WFP è molto grato al governo dell'Italia per il suo impegno nel sostenere le famiglie colpite e le comunità in Libia," ha detto Carlo Scaramella, Vice direttore del WFP per il Medio Oriente, il Nord Africa, l'Asia centrale e l'Europa orientale.

 

Nel 2016, il WFP prevede di assistere fino a 210.000 persone tra le più vulnerabili in Libia con assistenza alimentare salvavita, inclusi gli sfollati libici, le comunità ospitanti, i rifugiati registrati e i richiedenti asilo.

 

"Il conflitto in Libia continua a causare un grande numero di sfollati nel paese e di conseguenza aumentano i bisogni umanitari," ha detto Wagdi Othman, Direttore del WFP in Libia.

 

Oltre all'Italia, il WFP è grato agli altri donatori, inclusi il Fondo Centrale per la Risposta alle Emergenze dell'ONU (CERF), al Canada e a tutti coloro che forniscono finanziamenti flessibili.

 

Tuttavia, per continuare a fornire assistenza alimentare salvavita a decine di migliaia di libici che ne hanno un disperato bisogno fino alla fine dell'anno, il WFP necessita immediatamente di 15,4 milioni di dollari.

 

#                              #                                 # 

Il WFP è la più grande agenzia umanitaria che combatte la fame nel mondo fornendo assistenza alimentare in situazioni di emergenza e lavorando con le comunità per migliorare la nutrizione e costruire la resilienza. Ogni anno, il WFP assiste una media di 80 milioni di persone in circa 80 paesi.

 




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *