CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

venerdì 29 maggio 2015

Coesione Sociale? Prato è un buon esempio cui guardare! La terza tappa del Social Cohesion Tour verso Social Cohesion Days 4/6 Giugno Reggio Emilia

Social Cohesion Days 
Coesione Sociale? Forse Prato è un buon esempio cui guardare! 119 etnie convivono grazie al linguaggio comune dell'arte. O almeno ci provano. La terza tappa del Social Cohesion tour, due cuochi in 500 in giro per l'Italia alla ricerca di storie di 'coesione sociale': persone che grazie alla passione e al coraggio 'cambiano le cose'. Social Cohesion Days, primo forum internazionale sulla Coesione Sociale a Reggio Emilia dal 4 al 6 giugno 2015



Terza tappa del Social Cohesion tour: Prato. I due chef Ali Zaidi e Stefano Giovannelli proseguono il loro viaggio alla ricerca di esempi di Coesione Sociale in Italia in vista dei Social Cohesion Days: Primo forum internazionale sulla Coesione Sociale che si terrà a Reggio Emilia dal 4 al 6 Giugno 2015 al Centro Internazionale “Loris Malaguzzi”, socialcohesiondays.com

Prato, una città con due anime e 119 etnie. Dagli ‘anni 80 la comunità italiana e quella cinese – la più importante d’Italia e in costante aumento – vivono la stessa terra ma non dialogano tra loro. C’è voluto un progetto artistico, e uno spazio culturale dedicato al teatro, per innescare quel processo di reciproca conoscenza e scambio che sta portando le due realtà ad accettarsi -forse- reciprocamente. Un laboratorio urbano di Coesione Sociale in cui l'arte e la cultura diventano il collante collettivo delle nuove generazioni. Shi Yang Shi -detto 'banana' giallo fuori bianco dentro-, racconta nel video di come nel 2009 la città fosse attraversata da un sentimento di contrasto nei confronti degli immigrati cinesi. “I bambini all'asilo o alle elementari hanno la possibilità di mischiarsi nelle scuole. In città dopo non c'è possibilità”. Allora, Yang e altri artisti, nei locali di un vecchio lanificio locale, fondano lo spazio teatrale Compost: “un esempio di società per l'Europa, un piccolo mosaico del futuro”... Qui il video di Prato da condi videre su Facebook
 
I due chef di Social Cohesion tour raccontano -fra storytelling e fornelli- in quattro puntate video alcuni esempi virtuosi di coesione sociale in Italia. Storie reali di persone che vivono in armonia nel loro territorio e che, grazie alla passione e al coraggio, hanno “cambiato le cose”. Ci sono quelli che hanno dato nuova vita al proprio paese, quelli che hanno innescato un dialogo tra comunità attraverso il linguaggio dell’arte, quelli che hanno salvato un’azienda e i posti di lavoro, reinventandosi imprenditori, quelli che, infine, sono riusciti a dare un nuovo futuro al recupero dei detenuti. Il filo narrativo fra i vari luoghi sono il cibo e l’atto del mangiare: simboli primari e universali della condivisione. La prima tappa è stata Succiso (RE), la seconda Reggio Emilia e oggi è la volta di Prato. Il docu tour termina con la tappa di Bollate (MI). Qui tutte le puntate del Social Cohesion Tour 
 
Ali Zaidi e Stefano Giovannelli sono due chef, ma anche due artisti, noti per la ricerca di una forma di dialogo attraverso l'arte del cucinare. Il primo ha introdotto nuove formule di food sharing in cui il cibo viene usato come strumento di condivisione sociale e scambio di idee. Giovannelli, romano emigrato a Shanghai, sta esportando in Cina l’approccio italiano alla convivialità e alla condivisione. 
 
Il progetto si sviluppa nell'ambito della prima edizione dei Social Cohesion Days, che si tiene al Centro Internazionale “Loris Malaguzzi” di Reggio Emilia, dal 4 al 6 giugno 2015. Organizzato da Fondazione Easycare, Social Cohesion Days ha in programma trentaquattro eventi tra seminari, conferenze e dialoghi aperti al pubblico insieme a settanta personalità delle istituzioni, delle organizzazioni no-profit e dell'Università per promuovere modelli di welfare all'avanguardia.

I lavori dei Social Cohesion Days, momento di riflessione e di confronto sulle politiche volte ad arginare le diseguaglianze sociali, si articolano su quattro
Conferenze (“Seminari”) e quattro eventi connessi di dibattito (“Dialoghi”) volti ad approfondire alcuni macrotemi: Lavoro e occupazione, Pensioni, Inclusione sociale e lotta alla povertà, Sanità e politiche per la non-autosufficienza.

Nel corso della rassegna sono inoltre previsti 24 side event, incontri realizzati in collaborazione con i partner delle Giornate su tematiche rilevanti per promuovere la Coesione Sociale. Nei side event dedicati a temi vicini e a momenti culturali, come mostre fotografiche e letterarie, si converserà di Europa, Responsabilità Sociale d'Impresa, Famiglia, Economia, Cultura, Educazione, Sanità, Cooperazione, Sharing Economy, Immigrazione, Legalità.

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *