CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

venerdì 22 maggio 2015

25 Maggio: la musica classica celebra i 40 anni di Amnesty International Italia

Lunedì 25 maggio, alle ore 20.30, presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma, sala Santa Cecilia, il Maestro Antonio Pappano dedicherà l'Ottava Sinfonia di Bruckner, una delle più imponenti e grandiose della storia della musica, ad Amnesty International nella ricorrenza del 40° anniversario della fondazione dell'organizzazione in Italia.  

"Amnesty International è una fonte autorevole per i governi e di speranza per gli oppressi, la sola speranza per una vita migliore" ha dichiarato il Maestro Pappano.

Il direttore d'orchestra e direttore musicale dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, che nel 2013 ha ricevuto il Premio "Arte e diritti umani" di Amnesty International Italia, ha deciso di affiancare nuovamente l'organizzazione, scegliendo una cattedrale sonora di abbagliante forza espressiva, che si pone tra i grandi capolavori musicali di ogni epoca.

Nel 2015 la musica classica celebra così i 40 anni di Amnesty International Italia con un evento straordinario in favore delle campagne per la difesa dei diritti umani nel mondo.

Fondata nel 1961 da Peter Benenson, un avvocato inglese, che prese a cuore e portò alla ribalta la vicenda di due studenti, condannati in Portogallo per aver fatto un brindisi alla libertà, da oltre 50 anni Amnesty International ha cambiato la vita di milioni di persone nel mondo.

Da quel momento in poi singole persone, comuni cittadini, si organizzarono per trasformare la loro indignazione in azione concreta. Come Benenson aveva intuito, se ciascuno avesse trasformato la sua indignazione in azione con l'invio di una lettera alle autorità competenti, quelle lettere sarebbero state migliaia o decine di migliaia, cambiando destini apparentemente segnati.

"Dal 1975, i soci di Amnesty International Italia hanno contribuito a liberare buona parte degli oltre 50.000 prigionieri rilasciati nel mondo grazie alle azioni promosse" ha dichiarato Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia. "Oggi festeggiamo i 40 anni. É ancora possibile, e necessario, tenere viva quella speranza. Per costruire un mondo più giusto, più libero. Per migliorare la vita. Quella altrui e la propria."

È possibile partecipare alla serata con una donazione minima di 25 euro.

Per prenotare i biglietti: infoamnesty@amnesty.it o 06 4490210

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *