CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

mercoledì 22 marzo 2017

Nuovo film di Ogilvy Italia per lanciare WE100™ di Merck

Vi è mai capitato di pensare "sono troppo vecchio per farlo"?


Questa è la domanda che apre il video "First time, anytime" realizzato da Ogilvy Italia per lanciare WE100™, il corporate purpose movement di Merck Consumer Health, leader mondiale nello sviluppo e produzione di farmaci da banco e nutraceutici. 

Merck Consumer Health si propone di aiutare la società a prepararsi ad una nuova era in cui le persone vivono in salute fino a 100 anni. Ogilvy Italia è la lead agency e hub globale per le brand Neurobion, Pain Relief Franchise e WE100 Purpose Movement.

WE100, è un progetto che nasce in base a un semplice dato di fatto: l'aspettativa di vita si sta allungando sempre di più; è necessario ripensare la società e il nostro stesso stile di vita per affrontare quella che a tutti gli effetti è una nuova era. 

L'era in cui tutti noi viviamo più a lungo. 

Ma vivere più a lungo non basta. 
È fondamentale vivere meglio, così da sentirci bene e sani e avere una buona qualità della vita. 

Merck CH, infatti, sogna una società in cui giovani e anziani vivono in salute più a lungo.
Per questo Merck CH ha lanciato WE100, che promuove lo scambio, la reciprocità e l'aiuto tra le generazioni. 
Visti come unica soluzione a questo cambiamento epocale che ha grandi conseguenze sociali.

WE100, vuole cambiare il modo in cui la società vede le generazioni anziane e sostiene chiunque nel viaggio verso un invecchiamento salutare.

Il video è in realtà un piccolo esperimento sociale: Ogilvy ha messo in scena i ragazzi della scuola di tuffi di Torino. 
E mentre i piccoli tuffatori si allenano, ai genitori viene chiesto se non avrebbero voglia di imparare a tuffarsi a loro volta. 

Le risposte, tutte genuine, sono state perentorie: siamo troppo vecchi per farlo. 

A questo punto, ecco il colpo di scena che smonta il pregiudizio e il luogo comune: sul trampolino da dieci metri compare Pino Auber da Trieste, 79 anni. 
Pino ha cominciato a tuffarsi a 57 anni e non ha più smesso. 

Il suo tuffo, sotto gli occhi ammirati dei genitori, è spettacolare ed emozionante. 

Il messaggio finale è chiaro: "Viviamo sempre più a lungo: c'è sempre tempo per una prima volta". 

"Il nostro Purpose, WE100, si pone l'obiettivo di contribuire allo sviluppo di una società in cui gli anziani e i giovani possano vivere insieme e beneficiare ognuno dell'altro, in uno scambio inter-generazionale. La storia di Pino racconta questa ambizione in modo toccante" dice Uta Kemmerich-Keli, CEO e Presidente di Merck Consumer Health.

"L'idea di incoraggiare le persone anziane a provare qualcosa di nuovo per la prima volta ha entusiasmato tutto il Management, non appena coinvolti. Infatti, molti colleghi non vedono l'ora di partecipare al nostro programma di volontariato We4You in UK." dice Atilla Cansun, Chief Marketing Officer di Merck Consumer Health.

"L'obiettivo era dare allo spettatore una nuova visione: la vita e le sue età viste non più come mero invecchiare, ma come crescita continua e occasione per iniziare sempre nuove vite e nuove sfide" – dice Giuseppe MastromatteoChief Creative Officer di Ogilvy Italia – "Abbiamo volutamente evitato toni melensi, da 'lacrime facili', cosa che poteva benissimo facilitare il compito. Abbiamo invece alzato l'asticella e realizzato un video pieno di energia, positività e gioia per la vita.  E con un fenomenale 'testimonial': l'energia e l'entusiasmo di Pino Auber lasciano tutti a bocca aperta".

Pino dovrebbe essere un'ispirazione per tutti noi. Ispirazione ad accogliere "la vita più lunga" come un'opportunità e aprirsi alle "prime volte" ad ogni età.

Il video è visibile sulla pagina Facebook di WE100
https://www.facebook.com/WE100/?fref=nf


Credits
Agency: Ogilvy & Mather Italy
Giuseppe Mastromatteo, Paolo Iabichino  (Chief Creative Officer)
Marco Geranzani (Client Creative Director)
Giordano Curreri (Client Creative Director)
Matteo Pelo (Client Creative Director)
Alessandro Pierobon (General Manager)
Erica Dellago (Client Service Director)
Camilla Fiorentini (Account Executive)
Filippo Ferraro (Head of Planning)
Luca Tapognani (Planner)
Emanuela Lovotti (Choice Architect)
Lorena Padovan (TV Producer)

Director: Amanda Blue
DOP: Ian Murray
Production house: The Family
Executive producer: Lorenzo Ulivieri
Producer: Tania Dal Pra'
Post-producer: Simone Barbella
Junior producer: Francesca Pistorio
Post production: Iggy Post
Editor: Marco Bonini
Color: Orash Rahnema
Music: Lennert Busch 

Client: Merck Selbstmedikation GmbH, Darmstadt, Germany
Atilla Cansun – Chief Marketing Officer Consumer Health
Eylem Samland – Global Director WE100 & CH Future Exploratory
Kristin Labahn-Child - Global Design Director Merck Consumer Health
Sara Yussefi – Head of Global Brand Communications 
Merck Group Communications / Consumer Health
Beate Rosenthal-Meseck – Global Brand Director Digital Merck Consumer Health




A proposito di Ogilvy & Mather Italy
Ogilvy & Mather Italy è l'agenzia italiana di Ogilvy & Mather, uno dei maggiori network di comunicazione al mondo con più di 500 uffici in 126 paesi. È stato nominato: Network of the Year a Cannes per il quinto anno consecutivo (2012, 2013, 2014, 2015, 2016); e Network of The Year agli EFFIEs Worldwide come agenzia più efficace al mondo nel 2012, 2013 e 2016; Global Agency of the Year da Adweek nel 2016. Offre servizi a 360° a marche internazionali e locali attraverso le seguenti strutture specializzate: Ogilvy & Mather Advertising in branding e advertising; OgilvyOne in digital e customer engagement; Soho Square in Continuous CommerceÔ e Digital Consulting; Ogilvy DeLuxe in fashion, luxury e lifestyle; Social@Ogilvy in social media marketing e comunicazione; Neo@Ogilvy in digital media; Geometry Global in brand activation; Ogilvy Healthworld in comunicazione per l'area salute-benessere; H&O in creative production e implementation marketing; Ogilvy Change in Behavioural Sciences; Aida Partners Ogilvy PR, l'agenzia affiliata per le public relations. Ogilvy & Mather fa parte della holding WPP. Per saperne di più: http://www.ogilvy.it


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *