Cerca nel blog

sabato 15 ottobre 2016

GOVERNO, MINISTERI E PUBBLICITA' - Campagne pubblicitarie governative e istituzionali, la proposta: "Affidiamole alla RAI".

Il comunicatore: "Si eviterebbe un fai-da-te dove Ministri e dirigenti si debbano improvvisare direttori creativi".


"Considerati i recenti disastri a livello di comunicazione ad opera di Ministeri, facile ed immediato il riferimento alla recente campagna del Fertility Day, uno dei più grandi 'bagni di sangue mediatici' degli utimi anni, ma anche il caso di queste ore dello spot Boschi sul referendum, perché non affidare ad una Centrale comune il coordinamento, lo sviluppo e d eventualmente anche la declinazione delle campagne di sensibilizzazione, comunicazione, pubblicità e quant'altro?"

Questo è l'interrogativo-proposta di Davide Ciliberti, spin doctor e comunicatore di lungo corso, fondatore della società Purple & Noise PR.

Quello che si osserva è un generale fai da te interno a Ministeri e istituzioni, dove in certi casi il risultato è pregevole, il più delle volte ininfluente e in altri casi misero.

"Ma soprattutto, osservo, – continua Davide Ciliberti – il risultato è una eterogenità di approcci, messaggi e immagine. Eppure – prosegue Ciliberti – il Governo, e a cascata tutto quanto ad esso riferibile, dovrebbe comunicare secondo stile, approccio e linee guida comuni, la cosidetta 'cimmagine coordinata'. Ma anche tempistiche pianificate in modo che una campagna non cannibalizzi l'altra".

"Secondo me – prosegue Ciliberti - questa regia creativa potrebbe essere serenamente affidata alla Rai, struttura che senza alcun dubbio contiene bravi esperti di comunicazione, registi, autori, produttori, video-maker, copywriter, giornalisti, nonché mezzi, capacità, tecnologia e strumenti di primo piano".

Lasciando così che Ministri, dirigenti e funzionari svolgano il loro mestiere e non (o non debbano) improvvisarsi direttori creativi.

In tal senso, oltre ad un'ottimizzazione dei costi, il Governo i vari Ministeri beneficerebbero di un prodotto di qualità, ma soprattutto di un messaggio efficace volto ad ottenere gli effetti di comunicazione o sensibilizzazione desiderati.

Tutto sommato la televisone, almeno in Italia, è ancora il media pubblicitario più impattante.

"Ma credo che RAI, magari con l'inserimento di poche risorse esperte a livello creativo pubblicitario, possa addivenire a buon titolo la più efficiente ed efficace 'agenzia' di comunicazione integrata, con ciò intendendo una struttura che oltre al media televisivo possa produrre ottimi prodotti integrati con il web, i social media (si pensi soltanto ai 'corti' che cosìì di moda sono ora su YouTube), la radio".

Ma soprattutto il beneficio sarebbe in termini di una necessaria pianificazione, coordinamento e controllo di quanto il Governo e le sue strutture comunicheranno.

In Italia e verso l'estero.

Rai, in tal guisa, peraltro potrebbe assistere e servire i principali Comuni (Milano, Firenze, Venezia, Napoli, Palermo), portabandiera dell'Italia nel mondo.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI