CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

sabato 3 dicembre 2016

TV: I PUBBLICITARI BOCCIANO ‘NEMICA AMATISSIMA’(RAI 1): “NOIA E NOSTALGIA PER UN PUBBLICO ‘CENTENNIAL’”. MA I ‘MILLENIALS’?

Cesare Casiraghi: “Cuccarini meglio della Parisi, ma entrambe vittime di un naufragio autorale”.


Salvo solo Lorella Cuccarini, che malgrado tutto si è data da fare ed ha mostrato ancora una bella verve,  e quel poco che si è visto di Lillo e Greg, in una serata contenitore priva di linfa, mediamente noiosa che neppure un cast sulla carta molto forte e una scenografia da show hollywoodiano sono riusciti a fare decollare”. Questo il commento di Cesare Casiraghi, uno tra i più rappresentativi pubblicitari italiani, all’indomani di quello che era stato annunciata come una delle principali “grandi serate” Rai.

Quello che è andato in scena ieri è stato il più tradizionale dei varietà, ma senza idee. Segno di una totale carenza nella costruzione autorale dello show” – critica il pubblicitario Casiraghi.
Una delusione comunque annunciata – riflette Casiraghi – per chi, come noi addetti ai lavori, è ansioso e tifoso di una Rai più al passo coi tempi e con uno sguardo, peraltro proclamato ad alta voce all’inizio di stagione, maggiormente rivolto ai millenials”

Io credo infatti– conclude il pubblicitario Casiraghi – che RAI fa bene attraverso monumenti della televisione come Pippo Baudo (80 anni), Celentano (78 anni), Mina (76 anni), Raffaella Carrà (73 anni), o le ultime Cuccarini e Heather Parisi a consolidare la sua leadership su un pubblico maturo, che potremmo definire ‘centennial’”

Ma i millenials?” – si domanda il pubblicitario. “Ovvero, quel pubblico che Rai aveva annunciato di voler riconquistare. E, oltretutto, molto importante per noi pubblicitari e per le nostre aziende che investono in pubblicità?

Io credo che RAI – conclude il pubblicitario -, ora più che mai, ha ragione di essere di tutti e chi la guida deve assumersi la responsabilità di cambiare, dare spazio e ‘grandi serate’ ai tanti talenti che ha in seno e che hanno tutti i numeri per, uso un vocabolo che solo a pronunciarlo sa di naftalina, ‘ammodernarla’”.

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *