Cerca nel blog

sabato 3 dicembre 2016

TV: I PUBBLICITARI BOCCIANO ‘NEMICA AMATISSIMA’(RAI 1): “NOIA E NOSTALGIA PER UN PUBBLICO ‘CENTENNIAL’”. MA I ‘MILLENIALS’?

Cesare Casiraghi: “Cuccarini meglio della Parisi, ma entrambe vittime di un naufragio autorale”.


Salvo solo Lorella Cuccarini, che malgrado tutto si è data da fare ed ha mostrato ancora una bella verve,  e quel poco che si è visto di Lillo e Greg, in una serata contenitore priva di linfa, mediamente noiosa che neppure un cast sulla carta molto forte e una scenografia da show hollywoodiano sono riusciti a fare decollare”. Questo il commento di Cesare Casiraghi, uno tra i più rappresentativi pubblicitari italiani, all’indomani di quello che era stato annunciata come una delle principali “grandi serate” Rai.

Quello che è andato in scena ieri è stato il più tradizionale dei varietà, ma senza idee. Segno di una totale carenza nella costruzione autorale dello show” – critica il pubblicitario Casiraghi.
Una delusione comunque annunciata – riflette Casiraghi – per chi, come noi addetti ai lavori, è ansioso e tifoso di una Rai più al passo coi tempi e con uno sguardo, peraltro proclamato ad alta voce all’inizio di stagione, maggiormente rivolto ai millenials”

Io credo infatti– conclude il pubblicitario Casiraghi – che RAI fa bene attraverso monumenti della televisione come Pippo Baudo (80 anni), Celentano (78 anni), Mina (76 anni), Raffaella Carrà (73 anni), o le ultime Cuccarini e Heather Parisi a consolidare la sua leadership su un pubblico maturo, che potremmo definire ‘centennial’”

Ma i millenials?” – si domanda il pubblicitario. “Ovvero, quel pubblico che Rai aveva annunciato di voler riconquistare. E, oltretutto, molto importante per noi pubblicitari e per le nostre aziende che investono in pubblicità?

Io credo che RAI – conclude il pubblicitario -, ora più che mai, ha ragione di essere di tutti e chi la guida deve assumersi la responsabilità di cambiare, dare spazio e ‘grandi serate’ ai tanti talenti che ha in seno e che hanno tutti i numeri per, uso un vocabolo che solo a pronunciarlo sa di naftalina, ‘ammodernarla’”.

Nessun commento:

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI