Cerca nel blog

domenica 11 ottobre 2015

La Nazionale italiana di calcio scende in campo a sostegno della campagna Every One di Save the Children, per dire basta alla morte di quasi 6 milioni di bambini ogni anno

Il 13 ottobre, in occasione della partita Italia – Norvegia, gli Azzurri tornano a dare il loro prezioso contributo per vincere la sfida contro la mortalità infantile. Fino al 1 novembre è possibile donare al numero solidale 45505.

La Federazione Italiana Giuoco Calcio per il sesto anno consecutivo, scende in campo con Save the Children, per sostenere  la campagna Every One di Save the Children, volta a fermare la silenziosa morte di quasi 6 milioni di bambini - fra cui 1 milione di neonati - che ogni anno perdono la vita prima di aver compiuto 5 anni per malattie prevenibili e curabili, come la malaria, la polmonite, il morbillo, la dissenteria o le complicazioni neo-natali. Quasi uno ogni 5 secondi. Eppure, per fermare la mortalità infantile esistono semplici soluzioni a basso costo come una terapia antibiotica, un vaccino o una zanzariera.

In occasione della partita Italia – Norvegia che si svolgerà il 13 ottobre allo Stadio Olimpico di Roma, la Nazionale Italiana di Calcio lancerà  sul campo una grande sfida per coinvolgere i suoi tifosi: se poco più della metà degli spettatori che saranno presenti allo stadio la sera del 13 ottobre, infatti, inviassero un sms da 2 € al 45505, si potrebbero raccogliere aiuti per 80.000 euro, sufficienti per fornire latte terapeutico a 16 mila bambini gravemente malnutriti per 5 giorni. Inoltre durante la partita  il sostegno della Nazionale sarà ribadito con un crawl che invita alla donazione tutti gli spettatori che seguiranno la diretta della partita su Rai 1, mentre i siti www.figc.it e www.vivoazzurro.it ospiteranno una pagina dedicata all'iniziativa.

Simbolo della campagna Every One, è il Palloncino Rosso che rappresenta la vita di un bambino, una vita che bisogna trattenere e non lasciar andare via. Il sostegno della Federazione Italiana Giuoco Calcio, vuole essere la testimonianza di come il mondo dello sport e i suoi valori costituiscano un efficace volano per sensibilizzare il grande pubblico sulla necessità di intervenire con soluzioni concrete e a basso costo - vaccini, zanzariere, antibiotici, alimenti terapeutici - ed arrestare definitivamente questo drammatico fenomeno.

Lanciata nel 2009, la campagna Every One di Save the Children, anche grazie al sostegno della Nazionale Italiana di Calcio, ha finora raggiunto, con i suoi interventi in 40 paesi del mondo, 39 milioni di bambini sotto i cinque anni, con programmi di nutrizione, e 95 milioni di mamme e bambini con interventi di salute materna, neonatale e infantile, formando quasi 500.000 operatori sanitari. Grazie ai programmi realizzati si è potuta salvare la vita di milioni di bambini e donne in età riproduttiva: tanto è stato fatto, ma c'è ancora molto da fare.

Per l'intera durata della campagna Every One, dall'8 ottobre al 1 novembre 2015, sarà possibile donare 2 euro inviando un sms al numero 45505 dai cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca e chiamando da rete fissa TeleTu e TWT, o contribuire con 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb. I fondi raccolti in Italia saranno destinati alla realizzazione di progetti in 5 paesi: Etiopia, Mozambico, Malawi, Egitto e Nepal.

Save the Children è la più importante organizzazione internazionale indipendente dedicata dal 1919 a salvare i bambini in pericolo e a promuovere i loro diritti, subito e ovunque, con coraggio, passione, efficacia e competenza. Oggi opera in 119 paesi con una rete di 30 organizzazioni nazionali e una struttura internazionale (Save the Children International).

L'immagine meme della Nazionale Italiana di Calcio a sostegno di Every One è disponibile al link: http://we.tl/Vr7YBCzXK3


--

Nessun commento:

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI