Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

giovedì 19 gennaio 2017

Motul Onirika 2853 all’asta per beneficienza

In collaborazione con la Casa d'aste Bonhams, il 9 febbraio a Parigi, Motul metterà in vendita la sua opera d'arte: MotulOnirika 2853. Tutti i proventi della vendita andranno alla fondazione Motul Corazón per finanziare nuovi progetti.

Guidata da valori come "Fratellanza", Motul ha sempre messo la persona al centro delle sue strategie. Inoltre, Motul è costantemente impegnata nella ricerca e nell'innovazione di soluzioni che possano migliorare il nostro futuro.

Motivata da questa visione, Motul ha deciso di vendere il 9 febbraio a Parigi la sua Motul Onirika 2853 (lotto 214)durante il prestigioso evento "Les Grandes Marques duMonde au Grand Palais", organizzato dalla Casa d'Aste Bonhams. 

L'azienda donerà tutti i proventi alla fondazione Motul Corazón, nata nel 2011 sotto l'egida della Fondation de France. La fondazione è impegnata a supportare progetti in tutto il mondo e il suo presidente, Michel Rivoire, ha sottolineato: "La fondazione Motul Corazón ha scelto di aiutare gli adolescenti svantaggiati in tutti i continenti a specializzarsi nei campi della meccanica e della tecnica, permettendo loro di gettare le basi per costruire il loro futuro professionale".
 
Ispirata da innumerevoli dettagli, citazioni, forme d'arte e tecnologie, Motul Onirika 2853 è un'opera d'arte creata dall'atelier italiano Officine GPDesign di Luca Pozzato. Il termine "Onirika" è la rappresentazione di un sogno, e dal numero 1853, anno di fondazione dell'azienda, si passa direttamente al 2853 facendo un salto di un millennio. Un ideale passaggio temporale che, da una parte condensa in un'idea lo sviluppo tecnologico, e dall'altra mantiene inalterati i valori che hanno fatto la storia di Motul.

Motul Onirika 2853 è un mix armonioso di stimoli provenienti dai diversi settori in cui Motul è presente ed è stata sviluppatautilizzando particolari realizzati su misura come il serbatoio in alluminio lavorato a mano e rivestito con la tecnica della cubicatura. Il suo colore grigio ghisa, il tappo del serbatoio a forma di ingranaggio e le ricche texture dettagliate sono tuttiriferimenti all'universo di Motul.

Presentata per la prima volta in occasione del salone Motor BikeExpo di Verona nel gennaio del 2016, Motul Onirika 2853 ha catturato l'attenzione di appassionati e curiosi durante tutto l'arco dell'anno in eventi come il WorldSBK di Imola, le tappe della MotoGP in Francia e Olanda, l'evento Wheels & Waves a Biarritz, la 24 ore di Le Mans, e a Intermot, il salone della moto di Colonia. Il suo "tour" si concluderà il 9 febbraio a Parigi con l'asta, da dove inizierà il suo nuovo viaggio.

Attualmente si tratta di un'opera d'arte non marciante su base MV Agusta Brutale 800, e in base alla volontà del nuovo proprietario, potrà tornare a viaggiare su strada per regalare nuove emozioni.

Il valore stimato da Bonhams per questa opera d'arte si attesta intorno ai 25.000-30.000€.


Per ulteriori informazioni sull'asta è disponibile un indirizzo email dedicato: mailto:onirikaauction@fr.motul.com

http://www.bonhams.com/auctions/24103/



ABOUT MOTUL
Motul è una Società francese di livello mondiale specializzata nella formulazione, produzione e distribuzione di lubrificanti ad alta tecnologia (auto, moto e altri veicoli) rispondenti alle specifiche e omologazioni delle Case costruttrici; attraverso Motultech produce e commercializza lubrificanti per l'industria. Il marchio vanta una storia di oltre 160 anni e un'esperienza maturata nelle competizioni motoristiche di alto livello quali: 24 Ore di Le Mans (auto e moto), FIA World Endurance Championship, Super GT, Drift, Pikes Peak, campionato giapponese Super Formula, Blancpain Endurance Series, Dakar, Tour Auto, Le Mans Classic, MotoGP™, WorldSBK, World MX, FIM Endurance World Championship, IOM TT, MOTUL FIM Ice Speedway Gladiators Worl

Nessun commento:

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.