CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

mercoledì 15 luglio 2015

Italia, Povertà minorile: Save the Children, più di un milione di minori vivono ancora in povertà assoluta.

Italia, Povertà minorile: Save the Children, più di un milione di minori vivono ancora in povertà assoluta.
Necessario un piano di contrasto sul lungo termine, per affrontare gli effetti sui bambini e adolescenti che vivono in condizioni di grave impoverimento.

 

"I dati appena resi noti dall'Istat che indicano che sono ancora 1 milione e 45 mila i minori che vivono in condizioni di povertà assoluta, ci confermano la necessità di agire immediatamente con un programma di contrasto alla povertà minorile". Raffaela Milano, Direttore dei Programmi Italia-Europa di Save the Children, l'Organizzazione dedicata dal 1919 a salvare la vita dei bambini e difendere i loro diritti, commenta così i dati che emergono dal rapporto sulla Povertà in Italia reso noto oggi da Istat.

"L'analisi dell'Istat conferma la gravità della situazione, seppur con dei miglioramenti rispetto allo scorso anno. Ogni bambino che soffre una condizione di grave povertà e deprivazione materiale, ne subisce le conseguenze sia nell'immediato che negli anni successivi. Purtroppo nella maggior parte dei casi, anche quando questa condizione materiale migliora, gli effetti della deprivazione continuano", spiega ancora Raffaela Milano. "Per questo è fondamentale agire subito. Nella loro vita quotidiana questi bambini e ragazzi continuano a vivere una condizione difficile, a non avere opportunità e ad essere tagliati fuori da molte delle attività che riempiono le giornate dei loro coetanei".

"È dunque urgente un piano organico di contrasto alla povertà minorile, che sostenga interventi contro la povertà materiale delle famiglie e soprattutto contro la povertà educativa. Questi provvedimenti devono inoltre intervenire anche nell'ambito della povertà alimentare, consentendo ad esempio ai bambini che vivono maggiori difficoltà economiche di poter accedere gratuitamente alle mense scolastiche", conclude Raffaela Milano. "Se questo piano non verrà messo urgentemente in atto, rischiamo che le conseguenze che bambini e ragazzi vivranno nei prossimi anni, siano difficilmente recuperabili".

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *