Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

martedì 8 novembre 2016

Cev Consorzio Energia guida Casalmoro all’uso razionale dell'energia

Grazie all’offerta del CEV, diretto da Gaetano Zoccatelli, Casalmoro aderisce al progetto “Mille tetti fotovoltaici su mille scuole” e compra un impianto ad Agrigento. 

CASALMORO. Il Comune aderisce al progetto “Mille tetti fotovoltaici su mille scuole” e compra un impianto ad Agrigento. Gli edifici pubblici non sono nella posizione ideale per ospitare i pannelli? E allora l’energia verrà prodotta fuori, dove il sole picchia più forte.
Avere un impianto fotovoltaico di proprietà in Sicilia e sfruttare l’energia prodotta a Casalmoro? Ora è possibile, grazie all’offerta del CEV, Consorzio energia Veneto. Nell’ambito della politica di risparmio energetico e uso razionale dell’energia che ha caratterizzato l’attività del Consorzio, permette ai suoi associati, fra cui il comune di Casalmoro, di aderire al progetto “Mille tetti fotovoltaici su mille scuole”.
Ma, dal momento che non sempre gli edifici pubblici sono nelle posizioni ideali per ospitare i pannelli, è stata trovata una soluzione alternativa nello scambiare l’energia prodotta da un impianto collocato al di fuori del territorio comunale, in una zona ad alta produzione, con i consumi locali.
L’impianto, collocato nella provincia di Agrigento, sarà a tutti gli effetti di proprietà del Comune, ma il suo acquisto non ha gravato sul bilancio comunale grazie alla riscossione delle tariffe incentivanti sull’energia prodotta (oltre che al risparmio sulle bollette): in quanto responsabile dell’impianto, il Comune, avrà diritto a beneficiare dell’aiuto economico previsto dal decreto ministeriale denominato “Conto energia” e a godere gratuitamente dell’energia prodotta, oltre che ad incassare il corrispettivo della vendita di eventuale energia pulita in eccesso.

Nessun commento:

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.