Cerca nel blog

giovedì 6 luglio 2017

Lavazza, Electrolux e altre aziende vincenti: ecco le 12 finaliste del (primo) premio nazionale sul «miglioramento continuo»

L'evento conclusivo si terrà nell'auditorium Biagi nella biblioteca Salaborsa

 

KAIZEN AWARD, ECCO LE DODICFINALISTE 

DA TUTTA ITALIA PER CONCORRERE ALLA PRIMA EDIZIONE

DEL PREMIO DEDICATO A PROGETTI DI MIGLIORAMENTO

L'11 LUGLIO A BOLOGNA SI DECIDONO I VINCITORI

 

Tre le categorie in gara: Pmi, grandi imprese e organizzazioni del settore sanità

founding partner Kaizen Institute: «Alto il livello dei partecipanti»

 

6 luglio 2017  Grandi imprese, Pmi e organizzazioni del settore sanità. Sono state selezionate le «magnifiche 12» che parteciperanno alla finale della prima edizione italiana dei Kaizen Award. Per loro in palio, nella finale prevista martedì 11 luglio (Auditorium Biagi, nella biblioteca Salaborsa, Bologna, ore 15), percorsi di formazione al miglioramento continuola consegna del premio durante  l'evento annuale con il pioniere e fondatore di Kaizen InstituteMasaaki Imai, a novembre 2017 oltre alla partecipazione ai Kaizen Award Global 2018 (la prima edizione a livello internazionale del premio) dove avranno l'opportunità di vincere una «Insight Experience» in Giappone. Ma per tutte le aziende partecipanti, non solo quelle selezionate per la finale, c'è già la certificazione di azienda capace di accettare e vincere la sfida del miglioramento. 


Le dodici finaliste

Kaizen Institute porta così in Italia i Kaizen Award e, in collaborazione con Tuv Intercert, società internazionale di certificazione, ha selezionato le dodici aziende finaliste. Tre le categorie: piccole e medie imprese, grandi aziende e organizzazioni sanitarie

Ecco l'elenco completo: per le aziende sotto i 250 dipendenti, Amcor di Soliera (Modena)Polidoro di Schio (Vicenza) e Interroll di Cornaredo (Milano). 

Per le imprese con più di 250 dipendenti: Pietro Fiorentini di Arcugnano (Vicenza), Lavazza di Gattinara (Vercelli), Metal Work di Concesio (Brescia), Carpigiani di Anzola dell'Emilia (Reggio Emilia), Electrolux di Forlì (Forlì-Cesena). 

Per le organizzazioni sanitarie: Fondazione Poliambulanza di Brescia, Azienda Ospedaliera – Universitario Senese di Siena, Ente Ospedaliero Ospedali Galliera di Genova e Asl Toscana Centro di Firenze. 

«L'aver aggiunto tre posti rispetto alle nove finaliste previste – spigano Bruno Fabiano e Carlo Ratto, founding partner di Kaizen Institute Italia – è la dimostrazione concreta dell'altolivello di progetti che si sono candidati. 

Scegliere non è stato facile, ma siamo certi che i progetti rimasti in gara racconteranno perfettamente alla giuria il miglioramento continuo e i suoi risultati. Imprese e organizzazioni diverse, per settori e dimensioni, ma con un minimo comun denominatore: la voglia di guardare avanti, accettando le sfide del mercato, coinvolgendo le persone nei vari livelli aziendali. Durante gli audit abbiamo visto persone impegnate e appassionate che hanno messo in atto strategie che hanno portato a risultati quali miglioramento della produttività, del processo e del prodotto, allargamento dei mercati, maggiore soddisfazione del cliente, ridefinizione degli spazi aziendali per una più efficace organizzazione del lavoro. La carta d'identità, in fondo, dell'azienda vincente». 

 

«A una settimana dalla cerimonia di premiazione sono terminate le visite conoscitive nelle aziende che hanno aderito al Kaizen Award Italia 2017 – ricorda Andrea Vivigeneral manager TÜV InterCert –. Le aziende candidate hanno manifestato grande attenzione ai temi Kaizen del miglioramento continuo, presentando progetti strutturati ed innovativi: i progetti sono stati infatti caratterizzati dal forte coinvolgimento di team interfunzionali, nella logica dell' "bottom-up", e per questo destinati a perseguire il miglioramento continuo dei processi aziendali coinvolti. Ardua sarà sicuramente la  decisione che ci attende l'11 luglio, giorno della premiazione, ma a prescindere dal conseguimento del premio, onore e  merito alla profusione di tanto interesse e partecipazione da parte di tutte le aziende aderenti al progetto».

 

La giuria

I tre vincitori saranno selezionati durante l'evento di martedì 11 luglio. A Bologna, nell'auditorium Biagi della biblioteca Salaborsai rappresentanti delle aziende finaliste cercheranno di convincere la giuria di qualità composta da professionisti, imprenditori e rappresentanti del mondo Kaizen. Presidente sarà Fabio Storchi, presidente e amministratore delegato diComer Industries Spa e di Federmeccanica. In giuria con luiCarlo Rafele, professore del Politecnico di Torino, Barbara Ganz, giornalista del Sole24OreAndrea Vivi, general manager TÜV InterCert, oltre a Bruno Fabiano e Carlo Ratto.

 

Kaizen Institutecon oltre 13 anni di esperienza in Italia e 30 nel mondo, è presente in più di 50 nazioni e lavora con oltre 400 professionisti. In Italia, solo nel2016 ha accompagnato 57 aziende lungo percorsi di miglioramento continuo e organizzato 10 trainingKaizen Live Experience coinvolgendo più di 150 persone.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI