CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Cerca nel blog

lunedì 14 maggio 2018

Ecommerce B2B: Fatture elettroniche: più sicurezza con la app Commerc.io dedicata all'e-commerce B2B

Un sistema dedicato all'e-commerce B2B

 

COMMERC.IOFATTURE ELETTRONICHE PIÙSICURE 

 

L'evoluzione e l'avanguardia proposta dalla startup vicentina di Enrico Talin: Commerc.io utilizza già il formato Ubl 2.1 per lafatturazione elettronica europea ed è ancora alla ricerca di nuovi investitori, che possono contare sulle agevolazioni fiscali per l'innovazione

 

 

VICENZA, 14 MAGGIO 2018 – Non solo acquisti online di beni e servizi tra aziende, attraverso un'app semplice ed economica, ma anche scambio di documenti e fatture elettroniche più sicure, utilizzando il sistema standard che si sta già diffondendo negli Stati Uniti e nel resto d'Europa (UBL 2.1). Commerc.io, la startup creata da Enrico Talin, imprenditore vicentino, ceo e co-fondatore dell'impresa, è la prima piattaforma di e-commerce B2B sulla blockchain - una catena tracciata, un database inviolabile condiviso da tutti i partecipanti della rete dove  tutti i documenti vengono cifrati e le informazioni allo stesso tempo non possono essere modificate - che punta a offrirepiù sicurezza al commercio B2B semplificando lo scambio, la condivisione di documenti tra aziende ed evitando le truffe online.

E, in un framework in cui l'e-documento è pronto al decollo ed entro fine anno dovrebbe divenire a tutti gli effetti obbligatorio, la soluzione proposta dalla startup vicentina rappresenta sicuramente un punto a favore per chi vuole fare impresa. Utilizzando il formato Universal Business Language versione 2.1, Commerc.io, infatti, si pone già all'avanguardia nel panorama della fatturazione elettronica, avvantaggiando il cliente nei tempi e semplificando le procedure. 

 

Blockchain promossa dalla Ue

 

L'Italia, rispetto agli altri Paesi europei, non ha ancora aderito alla partnership sulla blockchain promossa dalla Ue che vede il coinvolgimento di 22 membri, nonostante la tecnologia sia sempre più studiata, le sperimentazioni aumentino e ci sia maggior fiducia anche nel sistema delle criptovalute. L'Unione Europea, infatti, ha già investito oltre 80 milioni di euro in diversi progetti relativi ai registri distribuiti, con l'obiettivo di allocarne altri 300 entro il 2020. 

 

Detrazioni al 30% per il crowdfunding

 

Commerc.io, per poter portare avanti la propria idea, è ancora alla ricerca di alcuni sostenitori che supportino il progetto attraverso il crowdfunding, che permetterebbe alla startup di crescere e proseguire nel suo cammino. Gli stessi imprenditori che decidono di credere e investire in startup, peraltro, possono contare e usufruire degli incentivi e delle detrazioni fiscali che arrivano sino al 30 per cento sul totale dell'importo versato, contribuendo dunque ad accelerare il processo di innovazione del Paese.

 

Le tappe del progetto

 

Al momento Commerc.io si trova ancora in una prima fase operativa, che punta alla ricerca di finanziamenti e concentrata sul processo di semplificazione della tecnologia B2B e-commerceper distribuire una soluzione sul mercato che permetta l'accesso a un numero più grande di aziende di ogni dimensione. Una seconda tappa sarà quella di proteggere identità e firma, con una chiave sicura per previene attacchi forzati e assicurare anche le transazioni in totale sicurezza, mentre la terza, la fase della decentralizzazione, consentirà di archiviare i dati, rimuovere le duplicazioni dei file, tracciarne la cronologia, memorizzare solo il contenuto che interessa ai nodi attraverso un metodo peer to peerL'interfaccia di Commerc.io autenticherà digitalmente (tolkenizzazionequalsiasi documento, provando l'esistenza, data, autenticità e integrità dello stesso file. 

 

La Startup

 

Enrico Talin, imprenditore 47enne, ceo e co-fondatore di Commerc.io, si è laureato nel 1994 all'Ithaca College di New York in Marketing. Durante gli anni universitari ha avuto modo di conoscere e approfondire il mondo di internet e del web, comprendendone le illimitate potenzialità. Nel 1994, rientrato nella sua città natale, Vicenza (in Veneto) ha fondato Tradenet, la prima azienda di web software e-commerce B2B in Italia, con la quale, per oltre 15 anni, ha portato avanti progetti software personalizzati di e-commerce B2B destinati a grandi aziende italiane. Dal 2008 focalizza la sua attenzione su tecnologie di miglioramento della privacy tramite la crittografia, iniziando a interessarsi su una nuova tecnologia, chiamata blockchain, mentre nel 2010 lancia Zotsell, una delle app raccolta ordini mobile più scaricate nel mercato dell'e-commerce B2B. Tradenet, con questo software, sposta il suo modello di business da progetti personalizzati a prodotti parametrici destinati alle medie imprese. Nel gennaio 2018 Enrico, assieme a un gruppo di colleghi imprenditori, fonda Commerc.io, la prima piattaforma di e-commerce B2B sulla blockchain, rivolta a 250 milioni di piccole imprese in tutto il mondo.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *