CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

giovedì 14 gennaio 2016

L'app ShareTheMeal raggiunge il primo obiettivo, ora raccoglie fondi per bambini, madri e future madri in Siria

ROMA – Due mesi dopo il lancio mondiale, l'app ShareTheMeal del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (World Food Programme) ha raggiunto il suo obiettivo di assicurare che 20.000 bambini rifugiati siriani in Giordania abbiano nutrimento essenziale a scuola per un anno. 

Con un tocco sui loro smartphone, da oggi gli utenti della app possono aiutare un nuovo gruppo di siriani bisognosi composto da madri, bambini e future madri nella città di Homs devastata dalla guerra.

La sofferenza delle persone denutrite nelle città assediate come Madaya, Fouah e Kefraya mostra, in modo drammatico, come serva fornire sostegno nutrizionale ai siriani vulnerabili.

Il nuovo obiettivo di raccolta fondi di ShareTheMeal sostiene donne incinte, madri che allattano e i loro bambini, dando loro la possibilità di integrare la dieta con carne, latticini, frutta fresca e verdure.

"Una buona nutrizione è fondamentale durante la gravidanza e l'allattamento," dice il Vice direttore del WFP in Siria Adeyinka Badejo. "Dando alle madri e ai loro bambini cibo nutriente, possiamo aiutarle a rimanere in buona salute e a impedire che i bambini maggiormente vulnerabili soffrano ancora di più," ha detto.

Homs è stata teatro di combattimenti particolarmente intensi durante i cinque anni di conflitto in Siria, ed è stata ampiamente distrutta. Nonostante la tregua, la popolazione necessita ancora di un grande sostegno, soprattutto le donne sfollate incinte e che allattano, che hanno redditi minimi o inesistenti e che sono a grande rischio di malnutrizione.

ShareTheMeal è stata lanciata a livello mondiale a novembre 2015. Con l'app, i possessori di smartphone possono donare a programmi scelti del WFP. Le donazioni suggerite partono da 0,40 centesimi di euro, che sono il costo medio globale che sostiene il WFP per fornire nutrizione essenziale giornaliera durante le emergenze. Finora, quasi 400.000 utenti nel mondo hanno donato l'equivalente di quasi 4 milioni di pasti.

"ShareTheMeal è disponibile da pochi mesi, e siamo molto incoraggiati da ciò che abbiamo visto finora," dice Sebastian Stricker, a capo del progetto di ShareTheMeal. "I possessori di smartphone nel mondo sono impegnati ad unirsi ai nostri sforzi per costruire un mondo a fame zero."

#                              #                                 #

ShareTheMeal permette ai possessori di smartphone di condividere i loro pasti con persone affamate attraverso l'app gratuita per iOS e Android. ShareTheMeal è stata creata ad aprile 2014 ed è un'iniziativa del WFP Innovation Accelerator. Da novembre 2015, l'app è disponibile in tutto il mondo e ha ricevuto vari premi per il suo design e il suo carattere innovativo. Google ha nominato ShareTheMeal una delle migliori app del 2015. 

Per maggiori informazioni visita sharethemeal.org

Il WFP è la più grande agenzia umanitaria che combatte la fame nel mondo fornendo assistenza alimentare in situazioni di emergenza e lavorando con le comunità per migliorare la nutrizione e costruire la resilienza. Ogni anno, il WFP assiste una media di 80 milioni di persone in circa 80 paesi.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *