CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Cerca nel blog

venerdì 25 settembre 2020

FINLOGIC: AL 30 GIUGNO 2020 RICAVI +24%, EBITDA +12%. LA DIVISIONE "PRODOTTI ETICHETTE" SEGNA +41%. ULTIMATA L'INTEGRAZIONE DELLE SOCIETA' ACQUISITE


FINLOGIC: AL 30 GIUGNO 2020 RICAVI +24%, EBITDA +12%

LA DIVISIONE "PRODOTTI ETICHETTE" SEGNA +41%

ULTIMATA L'INTEGRAZIONE DELLE SOCIETA' ACQUISITE

 

  • Ricavi: Euro 20,8 milioni (1H2019: Euro 16,8 milioni)

  • EBITDA: Euro 2,7 milioni (1H2019: Euro 2,4 milioni)

  • Utile netto di Gruppo: Euro 0,8 milioni (1H2019: Euro 1,1 milioni)

  • PFN: indebitamento per Euro 4,7 milioni (FY2019: liquidità per Euro -1,6 milioni)

 

 

Bollate (MI), 25 settembre 2020

 

Il Consiglio di Amministrazione di FINLOGIC S.p.A. (FNL:IM), azienda attiva dal 2003 nel settore dell'Information Technology con soluzioni complete per la codifica e l'identificazione automatica dei prodotti, ha approvato in data odierna la Relazione finanziaria consolidata al 30 giugno 2020, sottoposta volontariamente a revisione contabile limitata.

 

 

Dino Natale, Presidente e Amministratore Delegato di Finlogic: "I positivi risultati del primo semestre 2020, conseguiti in una difficile congiuntura economico-sociale a seguito del diffondersi della pandemia da Covid-19, rappresentano una riprova della solidità, delle capacità di adattamento e della forza innovativa del Gruppo Finlogic, che ha dimostrato una forte tenuta in termini di volumi e margini, nonché dei principali indicatori economici. Facendo leva sulle competenze interne, il Gruppo si è adeguato ai cambiamenti del mercato, cogliendo nuove e sfidanti opportunità. Durante il lock-down Finlogic ha proseguito con l'attività di produzione, mantenendo i tre stabilimenti produttivi sempre operativi e garantendo, inoltre, la modalità di lavoro da remoto. Inoltre è proseguita positivamente l'attività di integrazione delle nuove società acquisite, che ha portato alla generazione di sinergie ed ha dimostrato la correttezza della visione strategica della Società, anche in un momento di mercato complesso. Il semestre si è chiuso con ricavi ed EBITDA in crescita, rispettivamente del +24% e del +12%: l'ingresso della società Staf ha contribuito alla positiva performance della divisione Etichette, che ha trainato i risultati a livello consolidato, grazie alla messa a regime di nuova capacità produttiva. È proseguita la strategia di sviluppo che prevede la creazione di nuove soluzioni tecnologiche e della razionalizzazione della struttura societaria. Per la seconda parte dell'anno intendiamo consolidare la nostra posizione di leadership nel comparto Digital e proseguire nel processo di integrazione delle società acquisite".

 

Principali risultati consolidati al 30 giugno 2020[1]

 

I Ricavi sono pari a Euro 20,8 milioni, in crescita del +24% rispetto a Euro 16,8 milioni nel primo semestre 2019, risultato che consolida gli effetti delle acquisizioni effettuate a fine 2019 e nel 2020. L'analisi dei ricavi per linee di prodotto evidenzia che l'incremento è principalmente attribuibile alla divisione "Etichette", core business del gruppo (65% del totale ricavi, pari a Euro 13,6 milioni), che registra una crescita del +41%, principalmente per effetto dell'acquisizione del 100% di STAF srl, attiva nel settore delle etichette autoadesive, nonché degli importanti investimenti in tecnologia e negli stabilimenti di produzione, effettuati nell'ultimo biennio, che hanno aumentato la capacità produttiva e ottimizzato l'efficienza.  La divisione "Prodotti Tecnologici", che registra ricavi pari a Euro 6,7 milioni (32% del totale) e la divisione "Servizi ed assistenza", con ricavi per Euro 0,5 milioni (3% del totale) risultano sostanzialmente in linea con il primo semestre 2019.

 

Il mercato di riferimento principale del Gruppo è quello italiano, che ha generato nel primo semestre un fatturato pari al 96%, mentre i principali mercati europei sono la Francia, la Spagna e la Svizzera.

 

Il Valore della Produzione è pari a Euro 21,4 milioni, +22% rispetto a Euro 17,5 milioni nel primo semestre 2019.

 

L'EBITDA, pari a Euro 2,7 milioni, registra una crescita del +12% (Euro 2,4 milioni al 30 giugno 2019), inferiore rispetto alla crescita del valore della produzione a causa dell'aumento degli altri costi operativi, in particolare dei servizi e del lavoro, per effetto degli investimenti in capitale umano effettuati lo scorso anno. L'EBITDA margin si attesta al 13% del Valore della Produzione influenzato dall'incidenza dei costi fissi che aumenta.

 

L'EBIT è pari a Euro 1,5 milioni (Euro 1,8 milioni al 30 giugno 2019) e corrisponde al 7% del Valore della Produzione, dopo ammortamenti e svalutazioni per Euro 1,2 milioni, in aumento del 95% rispetto al 30 giugno 2019 (Euro 0,6 milioni), per effetto dei maggiori ammortamenti correlati agli investimenti effettuati negli ultimi 12 mesi. Il risultato ante-imposte (EBT) si attesta a Euro 1,39 milioni (Euro 1,76 milioni al 30 giugno 2019), dopo oneri finanziari per Euro 0,09 milioni (Euro 0,02 milioni al 30 giugno 2019).

 

Il Gruppo è riuscito a mantenere la propria redditività in un contesto congiunturale sfidante dovuto all'impatto globale dell'emergenza Covid-19: l'Utile Netto di pertinenza del Gruppo è pari a Euro 0,8 milioni (Euro 1,1 milioni al 30 giugno 2019), in diminuzione per effetto dei maggiori ammortamenti correlati alle acquisizioni e agli investimenti effettuati in attivo immobilizzato.

 

Il Patrimonio netto, pari a Euro 15,9 milioni (di cui Euro 697 migliaia di pertinenza dei terzi), è in crescita rispetto al 31 dicembre 2019 (Euro 15,6 milioni) e recepisce anche la destinazione del risultato dell'esercizio al 31 dicembre 2019 di Finlogic, pari a Euro 1,6 milioni, di cui Euro 1 milione distribuito come dividendo deliberato dall'assemblea ordinaria del 29 aprile 2020.

 

La Posizione Finanziaria Netta (debito) è pari a Euro 4,7 milioni rispetto a Euro -1,6 milioni al 31 dicembre 2019. La variazione è principalmente attribuibile all'aumento dei debiti bancari a lungo termine, necessario per finanziare gli investimenti strutturali e le acquisizioni, e dei debiti verso altri finanziatori, costituiti dai debiti verso società di leasing, i quali, come specificato, sono contabilizzati con il metodo finanziario.

 

Fatti di rilievo del semestre e successivi alla chiusura del periodo

 

Acquisizione di nuove società

 

28 gennaio 2020 - Finalizzato accordo per l'acquisto del 100% di STAF. In attuazione dell'accordo vincolante del 18 dicembre 2019, Finlogic ha perfezionato l'operazione, sottoscrivendo l'atto per l'acquisizione del 1oo% di STAF Srl e versando integralmente Euro 4,6 milioni. Grazie all'esperienza maturata in 25 anni, STAF, società attiva nel campo della produzione e stampa di etichette autoadesive dedicate al packaging industriale ed altre applicazioni, è un importante punto di riferimento per l'uso di materiali speciali e produzione di etichette per applicazioni particolarmente complesse (etichette desensibilizzate, stampe con inchiostri di viraggio ecc.).

 

28 febbraio 2020 - Finalizzato accordo per l'acquisto del 51% di Socialware Srl. Finlogic ha sottoscritto l'atto per l'acquisizione del 51% di Socialware Italy srl, società di consulenza attiva nel settore del digital e web marketing e dell'e-commerce. Certificata come Google Partner, Socialware è specializzata nella gestione di campagne pubblicitarie sul web, SEO, Web Analytics, Email marketing, Social media marketing e ogni altra attività ad esse legate. Il prezzo di acquisto, pari a Euro 150 mila, è stato erogato per Euro 120 mila alla data di sottoscrizione dell'accordo e la restante parte erogata, a titolo di earn-out, entro 30 giorni dall'approvazione del bilancio della Socialware chiuso al 31/12/2020 a condizione che sia rispettato un determinato target dell'EBITDA.

 

Accordi e collaborazioni

 

25 giugno 2020 – Collaborazione con EPSON per sistema di stampa etichette a colori ad altissima definizione. Finlogic ha realizzato in collaborazione con Epson l'innovativo applicatore CW-APT, presentando il primo sistema di etichettatura automatica, integrabile con qualsiasi linea di produzione, in grado di stampare e applicare in tempo reale etichette a colori ad altissima definizione.

 

7 luglio 2020 - Accordo con TSC per la distribuzione in Italia e in Europa. Finlogic ha siglato con la multinazionale TSC Auto ID Technology Emea GmbH, attiva dal 1991 nel settore Auto-ID, un nuovo contratto come Reseller Platinum per la distribuzione su tutto il territorio nazionale e in Europa di stampanti barcode, portatili, POS e prodotti consumabili con marchio TSC. L'accordo prevede anche la contribuzione di TSC all'attività di marketing di Finlogic, che consolida la propria posizione di leader nel settore delle stampanti barcode, espandendo la base clienti.

 

Ottimizzazione e semplificazione della struttura societaria

 

Potenziamento della divisione Digital. All'interno del più ampio progetto di consolidamento della posizione di Finlogic come leader di mercato nella distribuzione di stampanti digitali per etichette e di stampanti 3D ed UV è stato nominato Aldo Pisanello quale nuovo responsabile commerciale (2 aprile 2020). L'obiettivo del Gruppo è valorizzare maggiormente la struttura tecnica attraverso il potenziamento delle tre aree della divisione digital che permetterà di incrementare la market share.

 

Fusione per incorporazione in Finlogic delle controllate Tecmark e System Code. Facendo seguito a quanto comunicato in data 22 giugno, 24 giugno e 3 luglio 2020, il Consiglio di Amministrazione ha approvato nella seduta notarile del 30 luglio 2020 la fusione per incorporazione in Finlogic delle controllate Tecmark S.r.l. e System Code Srl, ai sensi degli art.2501-ter e 2505, del cod. civ. e dello statuto sociale. La fusione si colloca nell'ambito del processo di ridefinizione del Gruppo, volto a semplificarne la struttura e a meglio valorizzarne le attuali sinergie operative, amministrative e societarie. Sussistendo i presupposti per la fusione c.d. "semplificata" (art. 2505 del cod. civ.), non è stato necessario prevedere la determinazione di alcun rapporto di cambio e di modalità di assegnazione delle azioni Finlogic così come redigere la relazione dell'organo amministrativo ex art. 2501-quinquies e la relazione degli esperti ex art. 2501-sexies del cod. civ.. Pertanto, per effetto della fusione, Finlogic non ha modificato lo statuto e il proprio capitale sociale, né emesso nuove azioni, né modificato la composizione dell'azionariato. In data 4 agosto 2020 è stata effettuata l'ultima delle iscrizioni previste dall'articolo 2502 bis, delle delibere che hanno approvato la fusione ed è stata iscritta presso i competenti Registri delle Imprese di Milano, Torino e Bergamo, l'ulteriore documentazione di cui all'art. 2501-septies del cod. civ. (progetto comune di fusione e dei bilanci di esercizio di Finlogic e delle Incorporande degli ultimi tre esercizi).

 

Corporate Governance e Azionariato

 

7 agosto 2020 - Variazione del capitale sociale e aggiornamento azionariato post ultimo periodo di esercizio Warrant. Finlogic ha comunicato la nuova composizione del capitale sociale risultante a seguito dell'assegnazione di n. 259.474 azioni FINLOGIC di nuova emissione, conseguentemente all'esercizio di n. 2.594.740 "Warrant FINLOGIC 2017- 2020" ISIN IT0005256349 avvenuta nel terzo ed ultimo periodo di esercizio (01 luglio - 16 luglio 2020). I n. 563.660 warrant non esercitati sono decaduti da ogni diritto, estinguendosi ad ogni effetto. L'azionariato risulta così aggiornato: BF Capital Srl (61,625%), Hydra SpA (10,395%), azionisti che hanno confermato la fiducia e l'allineamento alla strategia aziendale, Italcode Srl (2,723%), Altri azionisti < 5% (25,256%).

 

Gestione dell'emergenza COVID-19 per la salvaguardia aziendale e la continuità aziendale

 

Con riferimento alla gestione degli effetti generati dalla pandemia da Covid-19 e alle conseguenti misure restrittive adottate dai competenti Organi Governativi relativamente all'evoluzione dell'emergenza, il Gruppo si è strutturato, sin dalle prime fasi, per mantenere la continuità aziendale e garantire il normale svolgimento delle attività lavorative, garantendo al contempo la tutela di dipendenti, clienti e fornitori e stakeholder del Gruppo. Finlogic ha confermato nel periodo del lock-down la piena operatività produttiva; il magazzino e il supporto tecnico commerciale sono rimasti operativi, nel massimo rispetto e osservanza del decalogo emanato dall'Istituto Superiore di Sanità Nazionale, implementando la modalità di smart working con l'assistenza tecnica operativa da remoto. Gli stabilimenti di produzione di Bollate (MI), Rottofreno (PC) e Acquaviva delle Fonti (BA) hanno continuato ad essere pienamente operativi. In particolare, ai sensi del DPCM del 22 marzo 2020, l'attività di Finlogic è ricaduta tra i servizi qualificabili come essenziali, quindi non subendo alcun blocco imposto, per poter garantire la continuità della filiera. I prodotti del Gruppo Finlogic, ossia etichette, stampanti, lettori di codici a barre, ma anche braccialetti per l'identificazione dei pazienti negli ospedali, etichette per sacche di sangue, etichette per aziende agroalimentari e per la grande distribuzione, risultano fondamentali per garantire la continuità della filiera e le necessità di questo difficile momento. Finlogic ha inoltre istituito un comitato per l'emergenza Covid-19.

 

Evoluzione prevedibile della gestione

 

Per quanto riguarda l'evoluzione della gestione si segnala che, Il Gruppo, seppur in un contesto socioeconomico fortemente influenzato dalla diffusione della pandemia da Covid-19 sembra uscire egregiamente dalla situazione di emergenza, grazie alla tenacia e determinazione del management, del reparto commerciale e marketing e del reparto di produzione che hanno continuato a lavorare incessantemente per sostenere tutti quei clienti che hanno continuato la loro attività a pieno regime, durante il picco della pandemia Finlogic ritiene di dover continuare il processo di crescita avviato negli ultimi anni e si impegna a proseguire con la strategia di acquisizioni e di efficientamento organizzativo del Gruppo. Sarà inoltre importante consolidare la struttura nazionale, favorendo sinergie ed economie di scala tra le controllate con l'obiettivo di diventare leader sul mercato italiano, un mercato molto frammentato e facilmente scalabile. Al fine di fornire al mercato un'informazione costante e progressiva sull'andamento della gestione, la Società comunicherà senza indugio gli impatti economici e finanziari derivanti dall'evolversi dell'emergenza Covid-19 sulle proprie attività nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento UE 569/2014 (MAR), ma anche attraverso la partecipazione a conference dedicate.

 

Incontro con la comunità finanziaria – AIM Investor Day

 

Finlogic comunica, anche alla luce di quanto precedentemente detto, che il 1° ottobre 2020 parteciperà all'AIM Investor Day (VII Edizione), l'evento virtuale dedicato alle società quotate sul mercato AIM Italia, organizzato da IR Top Consulting.

Il Presidente e Amministratore Delegato, Dino Natale, illustrerà i risultati economico-finanziari e lo sviluppo strategico del Gruppo. Mission del road-show online è offrire a investitori istituzionali italiani ed esteri, professionali e retail e alla stampa economico-finanziaria l'opportunità di approfondire l'equity story, i risultati e le strategie delle società AIM Italia.

La presentazione istituzionale sarà resa disponibile sul sito nella sezione Investor Relations.




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *