CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Cerca nel blog

martedì 26 novembre 2019

ECONOMIA: CASI DI SUCCESSO. UNILEVER E MENZ&GASSER CREANO PARTNERSHIP PER SVILUPPARE NELLO STABILIMENTO DI SANGUINETTO UN POLO D'ECCELLENZA DELL'INDUSTRIA ALIMENTARE ITALIANA

NASCE A SANGUINETTO UN POLO D'ECCELLENZA DELL'INDUSTRIA ALIMENTARE ITALIANA GRAZIE ALLA PARTNERSHIP TRA UNILEVER E MENZ&GASSER

Lo stabilimento rafforzerà la sua capacità e migliorerà la sua competitività unendo le produzioni delle due aziende

L'assessore Elena Donazzan: "Un caso di successo che è un esempio per tutta l'Italia"

 

Verona, 26 novembreUnilever, multinazionale del largo consumo, e Menz&Gasser, eccellenza italiana nella produzione di marmellate, confetture e semilavorati, annunciano di aver raggiunto un accordo di partnership relativo allo sviluppo dello stabilimento di Sanguinetto (VR).

La partnership, annunciata al termine dell'incontro tenutosi oggi in Regione Veneto alla presenza dell'Assessore Regionale all'istruzione, alla formazione e al lavoro Elena Donazzan, permette la realizzazione di un hub industriale del Food a vocazione primariamente italiana che unisce le eccellenze e le potenzialità delle due aziende e dei loro brand. La sinergia nasce da una comunione di valori e di obiettivi delle due aziende che mettono a sistema due lunghe storie di successo industriale e che scommettono sulle potenzialità del sito di Sanguinetto, impegnandosi per garantirgli la sostenibilità futura e un piano industriale di lungo periodo.

La partnership migliorerà ulteriormente la competitività dell'unità produttiva di Sanguinetto grazie all'ampliamento dei volumi di produzione che scaturisce dalle necessità manifatturiere dei due Gruppi.

Nell'ambito del "Piano di Rilancio" dello stabilimento su cui Unilever è impegnata da mesi, l'azienda ha riscontrato e accolto l'interesse da parte della Società Menz & Gasser ad investire sul sito. L'accordo prevede l'acquisizione da parte di Menz&Gasser del sito produttivo attraverso una procedura di cessione di ramo d'azienda e l'ampliamento delle produzioni attraverso un contratto di fornitura di lungo periodo garantito da Unilever.

In particolare, il lavoro congiunto permetterà il mantenimento delle attuali produzioni attive nello stabilimento di Sanguinetto quali i dadi in formato jelly (di cui lo stabilimento resta unico produttore al mondo), le confetture in vasetti, il dado in formato granulare e la linea risotteria. A questi si aggiungono la nuova linea produttiva legata al marchio Calvè, che è stata già annunciata da Unilever negli scorsi mesi all'interno dello stesso Piano di rilancio, e il trasferimento della produzione delle zuppe disidratate Knorr vendute in Italia, che sono attualmente confezionate in siti europei del Gruppo.

Nell'ambito di tale contratto di fornitura con Menz&Gasser, Unilever si impegna inoltre a garantire il mantenimento sia dell'intero portafoglio di prodotti che dei volumi stabiliti, per un periodo contrattuale di 8 anni, rinnovabili per ulteriori due anni.

 

Unilever garantisce anche a Menz&Gasser il prosieguo dei principali contratti in essere di produzione e fornitura di marmellate e confetture.

Nello stabilimento di Sanguinetto convergeranno inoltre parte delle produzioni dell'azienda Menz&Gasser attualmente site nello stabilimento di Verona e, nel medio-lungo periodo, anche innovazioni in altre categorie di prodotto su cui l'azienda ha già ipotizzato di investire, quali ad esempio nuovi prodotti salati e creme spalmabili.

L'accordo, raggiunto dopo un'attenta selezione da parte di Unilever Italia della realtà aziendale più adatta a garantire lo sviluppo sostenibile e duraturo dello stabilimento, permetterà a Sanguinetto di potenziare la propria capacità produttiva e pone le basi per un'ulteriore espansione realizzabile in futuro.

Tale accordo prevede il mantenimento dell'attuale situazione occupazionale e il prosieguo del rapporto di lavoro di tutte le persone attive nello stabilimento di Sanguinetto con Menz & Gasser e, in prospettiva, porta con sé anche nuove opportunità future.

 

"Siamo orgogliosi di avere trovato un partner che condivide con noi gli stessi valori e che crede nelle potenzialità di Sanguinetto e nell'opportunità di creare un polo di eccellenza alimentare a vocazione principalmente italiana, in cui concentrare la produzione da parte di importanti brand italiani come ad esempio Calvè e Menz&Gasser. L'accordo innovativo raggiunto da Unilever Italia con un'azienda protagonista nel settore agroalimentare italiano come Menz&Gasser è giunto al termine di un intenso lavoro di analisi per la ricerca della migliore soluzione e di applicazione di innovativi strumenti di politica attiva e approccio costruttivo condiviso con tutte le parti coinvolte – ha affermato Gianfranco Chimirri, Direttore Risorse Umane Unilever Italia E' un risultato molto importante che dimostra come le soluzioni migliori possano venire dall'unione delle forze e da un lavoro congiunto verso un obiettivo comune, che abbia come primo requisito la tutela delle persone e dei livelli occupazionali, che sono da sempre al centro dell'attenzione di Unilever".

"È per noi un momento storico, che sancisce una svolta nel nostro rapido percorso di crescita – spiega Matthias Gasser, Amministratore Delegato di Menz&Gasser - Oltre agli investimenti già pianificati per lo stabilimento di Novaledo, M&G stava valutando da tempo ulteriori alternative di sviluppo e l'incontro con Unilever è stata per noi la soluzione ottimale. Inizia oggi una partnership di lunga durata che sarà inoltre rafforzata da importanti investimenti da parte nostra nei prossimi anni".

"Il lavoro che abbiamo portato avanti sullo stabilimento di Sanguinetto e il risultato che abbiamo raggiunto è un caso di successo che funge da esempio per tutta l'Italia - ha affermato l'Assessore Regionale all'Istruzione, alla Formazione e al Lavoro Elena Donazzan – Sono felice di vedere come la collaborazione tra le istituzioni, le parti sociali e due importanti aziende di grande esperienza e responsabilità ha portato alla creazione di un polo produttivo d'eccellenza nel settore alimentare Made in Italy, garantendo allo stesso tempo occupazione e preservando competenze e professionalità di alto livello".



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *