CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Cerca nel blog

martedì 3 luglio 2018

Tesmec: il gruppo rafforza la propria presenza in Kuwait. Firmato accordo strategico di Joint Venture contrattuale con la società Saba Group International General Trading and Contracting Co per gestire congiuntamente progetti di sbancamento e scavo



 

IL GRUPPO TESMEC RAFFORZA LA PROPRIA PRESENZA IN KUWAIT

·        Firmato accordo strategico di Joint Venture contrattuale con la società Saba Group International General Trading and Contracting Co per gestire congiuntamente progetti di sbancamento e scavo in trincea da eseguirsi all'interno di tutto il territorio del Kuwait;

·        Il primo progetto già avviato è il South Al Mutlaa - Phase 2, il cui valore è pari a circa 5,35 milioni di euro, di cui circa 3 di competenza Tesmec per la fornitura a noleggio dei trencher, la vendita delle parti di ricambio e il supporto di personale altamente qualificato del Gruppo nell'ambito delle attività di esecuzione;

·        L'accordo conferma la strategia vincente intrapresa dal Gruppo Tesmec, basata su innovazione tecnologica e attività di servizio, oltre che sul presidio diretto dei mercati più importanti, come il Kuwait.

 

 

Grassobbio (Bergamo), 3 luglio 2018Tesmec S.p.A. (MTA, STAR: TES), a capo di un gruppo leader nel mercato delle infrastrutture relative al trasporto e alla distribuzione di energia elettrica, dati e materiali, comunica di aver firmato un accordo strategico di Joint Venture contrattuale con la società del Kuwait Saba Group International General Trading and Contracting Co per la gestione congiunta di progetti di sbancamento e scavo in trincea da eseguirsi all'interno del Paese, rafforzando in questo modo la propria presenza locale.

 

Il primo progetto già avviato è il South Al Mutlaa - Phase 2, il cui valore è pari a circa 5,35 milioni di euro, e che prevede la fornitura e la gestione operativa della flotta di trencher necessari alla realizzazione delle infrastrutture per la più grande città del Kuwait. L'apporto di Tesmec, stimato in circa 3 milioni di euro, consiste nella fornitura a noleggio dei trencher, nella vendita delle parti di ricambio e nel supporto da parte di personale altamente qualificato del Gruppo nell'ambito delle attività di esecuzione. In particolare, 3 macchine trencher Tesmec sono impiegate per lo sbancamento e scavo in trincea, lavorando a doppio turno per 6 giorni a settimana. Inoltre, sono presenti altri 2 trencher Tesmec di back up per garantire massima efficienza e servizio sul cantiere. Il progetto richiederà a regime circa 25-27 persone, di cui 4-5 risorse altamente specializzate garantite direttamente dal Gruppo Tesmec. Il progetto South Al Mutlaa - Phase 2 avrà una durata minima di 12 mesi.

 

L'accordo conferma la strategia vincente intrapresa dal Gruppo Tesmec, basata su innovazione tecnologica e attività di servizio, oltre che sulla presenza diretta sui mercati più importanti. Questo modello di business, infatti, rafforza il presidio di un mercato strategico quale il Kuwait, grazie alla gestione congiunta con un partner locale e al maggior controllo dell'attività nel Paese.

 

Il Governo del Kuwait, infatti, sta investendo grandi risorse, che al 2020 saranno pari a oltre 28 miliardi dollari, per la realizzazione di numerosi progetti infrastrutturali. In tale contesto, le tecnologie del Gruppo Tesmec sono già state scelte in numerosi progetti in corso nel Paese per la capacità di garantire lavori di qualità con tempi ridotti e produttività superiore, nonché un minore impatto ambientale rispetto alle metodologie tradizionali. In Kuwait sono attualmente presenti ben 12 trencher Tesmec.

 

3 trencher Tesmec, configurati in più allestimenti, oltre a un operatore specializzato del Gruppo in grado garantire un corretto ed efficiente utilizzo delle macchine, sono, infatti, impiegati nell'ambito della fase 1 del South Al Mutlaa Housing Project, che prevede la realizzazione della la più grande città del Kuwait. Il nuovo insediamento residenziale sorgerà su un'area pari a circa 12mila ettari, situata 40 km a nord ovest di Kuwait City, e accoglierà, al suo completamento, circa 400mila abitanti che disporranno dei più moderni servizi abitativi e logistici, di centri commerciali e di ritrovo, di ospedali, scuole e punti di assistenza sociale. Il progetto prevede, tra l'altro, la costruzione di 150 chilometri di nuove strade con relativi svincoli e numerose altre opere, delle reti di illuminazione, distribuzione idrica, raccolta delle acque piovane e fognarie, nonché di tutte le opere civili necessarie per la distribuzione in alta tensione dell'energia elettrica, l'installazione delle reti di telecomunicazione e dei sistemi di controllo del traffico veicolare.

Al lavoro anche 1 trencher a catena del Gruppo Tesmec nell'ambito del progetto "Lowers Fars Heavy Oil Development Project" per la costruzione di pipeline.

 

Sulla base dei brillanti risultati raggiunti a partire dalla fase di test, 3 trencher Tesmec, configurati in 5 diversi allestimenti sono, inoltre, impiegati nella seconda fase del South Al Mutlaa Housing Project dal gruppo cinese Gezhouba (GCCG), attivo nel settore delle costruzioni e nei servizi di ingegneria, per opere di livellamento e sbancamento. Anche in questo caso, inoltre, il contratto prevede un'attività di service nel corso della quale il Gruppo Tesmec garantisce al Cliente risorse specializzate, oltre che parti e ricambi per i singoli trencher.

 

Il Presidente e Amministratore Delegato Ambrogio Caccia Dominioni ha così commentato "Questo accordo rafforza la presenza di Tesmec in Kuwait, Paese in cui il nostro Gruppo è stato scelto in numerosi progetti in corso per la sua capacità di offrire un pacchetto completo di soluzioni, non solo quindi per la nota qualità dei suoi prodotti, ma anche per l'attività di servizio (assistenza, manutenzione, supporto al cliente) che contraddistingue Tesmec sul mercato. Le soluzioni del Gruppo, infatti, abbinano equipaggiamenti all'avanguardia, dotati di avanzati sistemi digitalizzati, all'offerta di servizi che consentono una gestione efficiente del cantiere. Non solo macchine quindi, ma un'offerta integrata di tecnologia e competenza che si basa sulla pluriennale esperienza di Tesmec nel settore".

 

Il Gruppo Tesmec

Il Gruppo Tesmec è leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi, tecnologie e soluzioni integrate per la costruzione, la manutenzione e l'efficientamento di infrastrutture relative al trasporto e alla distribuzione di energia elettrica, dati e materiali. In particolare, il Gruppo opera nei settori: 1) degli elettrodotti di trasmissione e distribuzione (equipaggiamenti di tesatura per l'installazione di conduttori e la posa di cavi interrati; dispositivi elettronici e sensori per la gestione, il monitoraggio e l'automazione delle reti elettriche); 2) delle infrastrutture civili interrate (macchine trencher cingolate ad alta potenza per lo scavo in linea di oleodotti, gasdotti, acquedotti, reti di telecomunicazione e operazioni di drenaggio; surface miner per sbancamenti, cave e miniere di superficie; servizi specialistici di scavo); 3) delle reti ferroviarie (equipaggiamenti ferroviari per l'istallazione e la manutenzione della catenaria e per operazioni speciali quali, ad esempio, la rimozione neve dal binario; power unit di ultima generazione).

Nato in Italia nel 1951 e guidato dal Presidente e Amministratore Delegato Ambrogio Caccia Dominioni, il Gruppo può contare su oltre 800 dipendenti e dispone dei siti produttivi di Grassobbio (Bergamo), Endine Gaiano (Bergamo), Sirone (Lecco) e Monopoli (Bari) in Italia, di Alvarado (Texas) negli Usa e di Durtal, in Francia, oltre che di tre unità di ricerca e sviluppo a Fidenza (Parma), Padova e Patrica (Frosinone). Il Gruppo, inoltre, è presente commercialmente a livello globale e può contare su una presenza diretta nei diversi continenti, costituita da società estere e uffici commerciali in USA, Sud Africa, Russia, Qatar, Cina, Francia, Australia, Nuova Zelanda, Tunisia e Costa d'Avorio.

Il know-how maturato nello sviluppo di tecnologie specifiche e soluzioni innovative e la presenza di un team di ingegneri e tecnici altamente specializzati consentono al Gruppo Tesmec di gestire direttamente l'intera catena produttiva: dalla progettazione, produzione e commercializzazione dei macchinari, alla fornitura del know-how relativo all'utilizzo dei sistemi e all'ottimizzazione del lavoro, fino a tutti i servizi pre e post vendita connessi ai macchinari e all'efficientamento dei cantieri. Tutti i business sono sviluppati dal Gruppo in linea con la filosofia ISEQ (Innovazione, Sicurezza, Efficienza e Qualità), nel rispetto della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *