CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Marketing & Comunicazione

Cerca nel blog

martedì 2 gennaio 2018

Economia. Nuovi principi contabili internazionali IFRS9: l'impatto sui bilanci

IFRS9, L'IMPATTO DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI SUI BILANCI
Atradius, l'assicurazione dei crediti commerciali la via più conveniente per uniformarsi ai nuovi principi contabili internazionali sulla svalutazione dei crediti in vigore da gennaio 2018
Roma, 2 gennaio 2018 - Se banche e istituti finanziari sono pronti a uniformare i loro bilanci ai nuovi principi contabili IFRS9, la maggior parte delle aziende non finanziarie potrebbe avere difficoltà a soddisfare i nuovi obblighi contabili introdotti dall'IASB che saranno applicati a partire da gennaio 2018: è quanto sottolinea Atradius, il gruppo internazionale fra i leader nell'assicurazione del credito, cauzioni e recupero crediti, che rileva come l'adozione del nuovo standard IFRS9 può rappresentare per le aziende che soggiaciono ai principi contrabili internazionali un aggravio dei costi per far fronte alla raccolta e alla gestione di informazioni aggiuntive previste dalle nuove norme in tema di svalutazione dei crediti.
Tra le novità più rilevanti dell'IFRS9, oltre alla nuova classificazione e misurazione degli strumenti finanziari e all'allineamento delle politiche di hedge accountingalle politiche di risk management, a pesare di più per le aziende è il nuovo modello di impairment (svalutazione del valore), che introduce una nuova modalità di misurare le perdite derivanti dal deterioramento delle attività finanziarie, compresi i crediti commerciali. 
Gli accantonamenti per svalutazione crediti non saranno più basati sulle perdite "osservate", cioè sui dati storici, ma dovranno essere parametrati sulle perdite attese, con una valutazione di tipo prospettico, e ricomprendere anche i crediti non scaduti. 
Ciò potrebbe comportare per le aziende un incremento significativo dell'ammontare dei crediti su cui calcolare gli accantonamenti, oltre a un maggior impiego di risorse per la raccolta di informazioni e di analisi sui crediti e sull'affidabilità creditizia degli acquirenti.
"Uno dei principali benefici del ricorso all'assicurazione dei crediti commerciali con l'entrata in vigore dell'IFRS9 – spiega Massimo Mancini, Country Manager per l'Italia di Atradius - sarà il vantaggio, per le aziende assicurate, di ridurre sensibilmente gli accantonamenti per svalutazione su crediti postati in bilancio, non solo grazie al trasferimento alla compagnia di assicurazione di parte del rischio d'insolvenza dei crediti commerciali, ma anche grazie alla capacità di analisi e valutazione di rating debitori che la compagnia offre e che mette a disposizione dei propri clienti, direttamente usufruibili per la creazione dei modelli che ogni azienda dovrà validare in ossequio al nuovo IFRS9".

Atradius
Atradius fornisce assicurazione del credito commerciale, cauzioni e servizi di recupero crediti a livello mondiale, con una presenza strategica in oltre 50 Paesi. 
Atradius ha accesso a informazioni commerciali su 240 milioni di imprese nel mondo. 
I prodotti offerti aiutano a proteggere le imprese nel mondo dai rischi di mancato pagamento da parte dei clienti, derivanti dalla vendita di beni e servizi a credito. 
Atradius è parte del Grupo Catalana Occidente, azienda leader in Spagna tra le società di assicurazione e tra gli assicuratori del credito a livello mondiale.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *