Cerca nel blog

venerdì 29 gennaio 2016

Povertà minorile, Italia: Save the Children, ddl è un passo importante. L’attenzione alle famiglie con minori resti al centro anche delle misure attuative.

"Il disegno di legge delega rappresenta un passaggio importante ed è necessario proseguire verso l'attuazione di una misura universale di contrasto alla povertà che l'Italia aspetta da troppo tempo. È fondamentale la priorità data alle famiglie con minori, perché sono proprio i bambini a essere più colpiti dalla povertà. Sono infatti oltre un milione i minori in povertà assoluta nel nostro Paese, che su di loro ha effetti gravissimi anche nel lungo periodo." Fosca Nomis, Capo Divisione Advocacy Italia-Europa di Save the Children, l'Organizzazione internazionale dedicata dal 1919 a salvare i bambini in pericolo e tutelarne i diritti, commenta così l'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri delle misure di contrasto alla povertà.  

 "La povertà ha tante diverse sfaccettature e porta quindi conseguenze differenti all'interno delle famiglie. Se quasi sempre questa condizione nasce dalla mancanza di occupazione da parte degli adulti, spesso ne seguono difficoltà nell'accompagnamento dei bambini nel loro percorso educativo, relazioni difficili all'interno della famiglia, fino alle più concrete mancanze nella sfera sociale e sanitaria", spiega Fosca Nomis. "Nell'ambito dell'attuazione delle misure previste dal disegno di legge è quindi fondamentale che vi sia un processo di inclusione attiva dei beneficiari e anche dei minori, che tenga conto del benessere dei bambini, delle fragilità dei nuclei famigliari e dell'importanza di creare piani di intervento personalizzati". 

Il disegno di legge, che rappresenta sicuramente un primo passo verso una misura effettivamente universale, come peraltro sollecitato dall'Alleanza contro la povertà, di cui Save the Children fa parte, dovrà inoltre predisporre un monitoraggio trasparente che garantisca una valutazione continuativa degli effetti delle misure. È essenziale facilitare anche il coordinamento tra tutti i livelli amministrativi, dal centrale al locale, per garantire una regia unica nell'implementazione delle misure, predisponendo subito un Tavolo tecnico nazionale e delle linee guida di attuazione.



--
www.CorrieredelWeb.it

NOBILI RUBINETTERIE NON POTEVA MANCARE NEL “CANNAVACCIUOLO Cafè & Bistrot” DI NOVARA

UN PERFETTO GIOCO DI "STILE": DESIGN ED ARTE SI UNISCONO IN CUCINA [caption id="attachment_10422" align="aligncenter" width="483"]Web di Teknobili (Design Centro Stile) Web di Teknobili (Design Centro Stile)[/caption]   Nella fantastica cornice ottocentesca dello storico Teatro Coccia nel centro di Novara è stata scelta Nobili Rubinetterie per l'arredo del nuovo locale “Cannavacciuolo Café & Bistrot”. Una location importante che si caratterizza per l'integrazione perfetta tra design e pezzi unici vintage con l'arte in cucina. In questo gioco di "stile" il prodotto scelto di Nobili Rubinetterie è il lavello Web di Teknobili (Design Centro Stile). Il miscelatore monocomando Web si caratterizza per la bocca girevole e la doccetta monogetto orientabile. Efficienza tecnologica e design innovativo ne completano l'opera. Ora lo spettacolo Nobili Rubinetterie inizia anche da “Cannavacciuolo Café & Bistrot”!     Per ulteriori informazioni: Digital PR a cura di Blu Wom Milano www.bluwom-milano.com p.fabretti@bluwom-milano.com

Percorso avventura per gruppi, scolaresche e teambuilding

Sembra ancora lontana l'estate, ma il Parco Aquaneva si stà già preparando per le aperture primaverili con l'emozionante parco avventura!

Non sai cos'è il parco avventura? Te lo spieghiamo subito!
Il parco avventura comprende diverse attività da svolgere all'aria aperta la più caratteristica è quella del percorso avventura, muniti di imbrago i partecipanti dovranno riuscire a percorrere il tragitto che si snoda tra gli alberi del parco, tra ponti sospesi, funi, reti verticali, stretti tralicci da percorre in perfetto equilibrio e le teleferiche, due ZIP, che consentono di sorvolare tutto il diametro del lago e seguire il suo perimetro velocemente e a diversi metri da terra! Tutta l'attività è monitorata dai nostri istruttori che si occuperanno di assicurare gli imbraghi e controllare che i partecipanti non commettano imprudenze! Adrenalina pura in tutta sicurezza!

Oltre al percorso avventura c'è il tiro con l'arco, un'area allestita con bersagli in cui poter provare l'efficacia di questa antica e raffinata arma, il cui utilizzo è legato anche ad alla sfera emotiva, ma con l'aiuto dei nostri istruttori siamo sicuri che tutti saranno in grado di fare centro!

La pista di BMX consente di provare in brivido di salti e curve strette su un percorso in terra battuta e ghiaia, con le dovute protezioni indossate che sono fornite con la bicicletta, non sarà un problema avventurarsi nel circuito!

Arrampicata! disciplina impegnativa ma decisamente divertente, vista anche la location. Infatti la nostra parete di arrampicata è situata lungo la parete della torre che svetta in mezzo al lago raggiungibile con il pontile. Qui sempre conl'aiuto degli istruttori, i partecipanti saranno imbragati e muniti di corda di sicurezza, così da poter cimentarsi nell'arrampicata per sfidare le proprie capacità!

Un giro in canoa, è sempre gradito, attività rilassante e dafaticante che consente di esplorare il lago Smeraldo in tutta calma e state attenti a non disturbare troppo la fauna locale!

Il parco avventura può essere praticato da tutti,ma è necessario essere più alti di 140cm, per i più piccoli abbiamo un percorso avventura dedicato con altezza minima 120cm!!) per ovvie ragioni di sicurezza è necessario essere muniti di scarpe chiuse.

Adatto per comitive, scolaresche, Team Building aziendali, oratori, cral richiedi maggiori informazioni per prenotare, e se hai un gruppo richiedi le promozioni!
da Febbraio la segreteria risponde il martedì e il venerdì dalle 14.00 alle 19.00 allo 02.95310874 oppure scrivi a info@aquaneva.it
Ti aspettiamo!

Parco Aquaneva
Via Giuseppe Verdi snc
20065 - Inzago (Milano)

site: www.aquaneva.it
Email: info@aquaneva.it
Tel.: 02.95310874

press: http://marketing-comunicati-stampa.blogspot.it/

mercoledì 27 gennaio 2016

Smart working: oltre il 50% dei manager controlla email e messaggi al bar o sui mezzi pubblici

Indagine mondiale Regus: bar, caffè e mezzi pubblici solo per controllare velocemente email e messaggi, in auto le telefonate riservate, mentre il 35% ritiene che le business lounge assicurano maggiore concentrazione e produttività.

Milano, 27 gennaio 2016 - Sempre connessi e operativi anche lontano dall'ufficio. Sono sempre di più i manager, i professionisti e gli "smartworkers" che gestiscono le loro attività lavorative e le relazioni professionali spesso senza essere seduti alla tradizionale scrivania. 

Ma da dove e come lavorano?

Secondo una ricerca (*) svolta da Regus il principale fornitore mondiale di spazi flessibili, condotta su un vasto panel internazionale di imprese clienti (44.000 interviste in 105 paesi), più della metà degli intervistati italiani (53%, con una media mondiale del 49%) controlla velocemente email e messaggi in bar e caffè ma solo il 30% (39% media mondiale) risponde subito ai messaggi ricevuti.  

Anche i viaggi sui mezzi pubblici per il 50% degli italiani (41% media mondiale) sono una buona occasione per leggere le email, ma anche in questi casi solo il 20% degli intervistati del nostro Paese (media mondiale 24%) invia immediatamente brevi risposte.    

Caffetterie, bar e treni affollati certamente non forniscono l'ambiente ideale per leggere e verificare attentamente documenti o effettuare importanti conversazioni telefoniche o conference call. Mantenere la privacy e la riservatezza del proprio lavoro spesso diventa un fattore critico per i lavoratori agili (**) perché locali pubblici e ambienti non professionali non sono adeguati per poter svolgere attività lavorative che richiedono concentrazione e tempo da dedicare.


Altri significativi risultati:

. Effettuare dall'automobile telefonate di lavoro riservate, per 6 italiani su 10 è considerata una buona soluzione (60%), contro una media mondiale solo del 39%. Però a causa dei rischi di perdere la connessione, l'auto viene raramente utilizzata per le teleconferenze (Italia 17%, media mondiale 12%).
. Il 35% degli intervistati del nostro paese (media mondiale 23%) ritiene che sia molto efficace e produttivo lavorare almeno per mezza giornata in una business lounge, poiché questi ambienti professionali e attrezzati sono in grado di assicurare la necessaria privacy e tranquillità e sono dotati dei vari servizi di segreteria che possono rendersi necessari durante il lavoro (reception, stampe, fotocopie etc.).   
. Anche per le chiamate in video o teleconferenza le business lounge sono ritenute soluzioni adeguate (25% Italia e 20% media mondiale) e utili per organizzare riunioni e incontri in spazi adeguati e sale riservate.  
"Con connessioni Wi-Fi disponibili quasi ovunque è certamente conveniente fermarsi in un bar per controllare al volo email e messaggi. Tuttavia ambienti professionali come le business lounge consentono una maggiore produttività senza interruzioni, assicurando la privacy necessaria" ha commentato Mauro Mordini country manager di Regus in Italia. "Una business lounge è anche il luogo ideale per effettuare telefonate o chiamate in conferenza in piena tranquillità, senza essere disturbati da rumori di fondo e da altre persone e senza la preoccupazione di perdere la connessione."

* Regus Global Business Survey 2015 - MindMetre Research
** Scopri cos'è il lavoro agile: http://bit.ly/1WQ7Kzg

Informazioni su Regus:
Regus è il principale fornitore globale di spazi di lavoro flessibili, con un'offerta ampia e articolata in grado di soddisfare ogni esigenza: dai singoli professionisti alle grandi imprese internazionali. 

La sua rete, composta da oltre 2.600 business center dislocati in 850 citta e 106 Paesi, offre spazi di elevata qualità, pratici e completamente attrezzati, sia per pochi minuti che per più anni. Aziende come Google, Toshiba e GlaxoSmithKline scelgono Regus per lavorare in modo agile e assicurare maggiori possibilità di successo alle proprie attività presenti a livello internazionale. 
Il segreto di un ufficio flessibile è la praticità, per questo Regus continua ad aprire centri ovunque i suoi 2,1 milioni di clienti abbiano bisogno di supporto: centri cittadini, distretti suburbani, centri commerciali e outlet, stazioni ferroviarie, stazioni di servizio in autostrada e persino community center.

Regus è stata fondata a Bruxelles, in Belgio, nel 1989. La sua sede centrale è in Lussemburgo ed è quotata presso la Borsa di Londra. Per maggiori informazioni, visita il sito: www.regus.it  

Nuovo sito, nuovi servizi e ancora più contenuti su KNAUF.IT. E il business per i professionisti dell’edilizia diventa più facile

Il nuovo sito KNAUF.IT rende più facile il business 

per i professionisti dell'edilizia

Un sito rinnovato e ancora migliore per installatori, progettisti e utenti.
Così Knauf evolve e arricchisce la sua presenza sul web 
con più aree e servizi dedicati
Paradiso di Castellina Marittima (LI), 27 gennaio 2016. Knauf Italia, leader nel settore delle costruzioni a secco e degli intonaci a base di gesso, evolve il proprio sito ampliando la gamma di servizi a supporto di tutte le tipologie di operatori dell'edilizia, dal progettista all'applicatore, dal professionista all'utente finale. 

Tante novità e servizi in più
La nuova versione del sito si presenta con un pannello ancora più ricco di servizi e soluzioni, che vanno da un'area catalogo/listino sempre aggiornato che agevola gli ordini online, con le aree di competenza degli operatori aggiornate direttamente dalla logistica, alle visualizzazioni dei prodotti in 3D, a servizi di utilità per impianti particolari come le dichiarazioni antincendio. Proprio l'aspetto, estremamente importante, delle dichiarazioni e certificazioni è stato molto curato e oggi dall'apposita sezione del sito è possibile richiedere la certificazione desiderata allo staff tecnico Knauf che evaderà in tempo reale le richieste, offrendo così un servizio efficiente e di fondamentale importanza per professionisti e imprese.
La home page del nuovo sito KNAUF.IT, pensato per aumentare l'interattività e dare numerosi servizi in più sia ai professionisti che agli utenti
Più facile, più efficiente.
Un sito web, per essere davvero utile, deve assicurare un accesso alle informazioni rapido, facile e preciso. In questo senso il nuovo sito Knauf viene incontro alle esigenze dei suoi utenti con un sistema di ricerca ancora più facile e veloce e con una sezione novità sempre aggiornata che evidenzia immediatamente prodotti e soluzioni potenzialmente di maggiore interesse.
Il nuovo sito Knauf si spinge anche molto oltre offrendo una miriade di contenuti e funzionalità realmente utili, specialmente per gli utenti business; questo è in particolare lo scopo della sezione Marketing24, dedicata ai professionisti del settore e studiata per trasformare il sito da strumento di consultazione a strumento di lavoro.

"Knauf ha l'obiettivo di essere sempre più il punto di riferimento per tutti ed in particolare per i professionisti dell'edilizia" – sottolinea Damiano Spagnuolo, direttore marketing di Knauf Italia – "per questo motivo il nostro sito ha abbandonato la filosofia del sito vetrina, freddo e asettico, e si è trasformato in uno strumento di lavoro interattivo e funzionale che mette a disposizione di professionisti e utenti tutta l'esperienza dei nostri specialisti e un gran numero di servizi sempre più utili e innovativi."

Un assistente personale digitale.
Il nuovo Knauf.it infatti è stato pensato per interagire e interfacciarsi con i suoi visitatori fornendo a ciascuno un supporto diretto e mirato, adeguato alle differenti esigenze e alle specifiche competenze professionali. La capacità di Knauf.it di adattarsi alle esigenze di ognuno arriva addirittura a permettere a chiunque di selezionare i contenuti di maggiore interesse, personalizzando la propria area di lavoro e creandosi un proprio mini sito personale. In questo modo la fruizione dei contenuti di cui il sito è ricchissimo diventa estremamente più facile e veloce, permettendo a ciascuno di ritrovare rapidamente a ogni accesso tutti i materiali di cui ha maggiormente bisogno, dalle schede tecniche dei prodotti alle certificazioni, alle schede di sicurezza, eccetera. Insomma, accedendo al proprio mini sito Knauf è come se si avesse un assistente personale al proprio fianco.

Tool specialistici.
Tra le tante innovazioni di questa ultima release del sito Knauf si fa certamente notare l'area dei software, dove al Knauf BDS giunto alla release 4.0 si affiancano oggi "Calcolo24" (uno strumento semplice e intuitivo per seguire e preventivare in anticipo il lavoro) e soprattutto "Progettista24" che guida il progettista nella scelta dei sistemi e soluzioni più idonee al raggiungimento delle performance desiderate. A questi si aggiunge anche l'utilissima app Knauf Italia, ideale particolarmente per chi opera sui cantieri perché permette di accedere praticamente a tutte le funzioni del sito anche situazioni di totale mobilità.
Sempre nell'ottica di fornire un supporto continuo ed efficace ai clienti, è nato recentemente anche "Istruttore24", un servizio Knauf dedicato agli applicatori di cartongesso, pensato per permettere loro, ovunque si trovino, di accedere a consulenze immediate per risolvere in tempo reale qualsiasi problema si presenti in cantiere. Basta chiamare il numero verde 800 010419 o inviare una richiesta a it24@knauf.it per avere subito, da parte di un istruttore qualificato, tutto il supporto tecnico relativo al montaggio e all'applicazione dei prodotti Knauf.
A concludere il pannello dei servizi offerti dal nuovo sito www.knauf.it c'è un'area download ricca di informazioni e materiali quali schede tecniche, schede di sicurezza, documentazioni, dichiarazioni di prestazioni DoP, particolari CAD-DWG, certificati, utilissime riviste e video tutorial
Knauf Italia (www.knauf.it) -  Fondata nel 1977 come sede logistica della multinazionale tedesca, è saldamente un punto di riferimento per il settore edile italiano, con un indiscusso primato qualitativo nelle costruzioni a secco. In Toscana vanta due stabilimenti di produzione di sistemi a secco e intonaci a base gesso e rappresenta un importante presidio industriale nel territorio. Parallelamente alla produzione, Knauf da sempre investe molto sulla formazione, particolarmente con i Centri polifunzionali di Milano e Pisa, dove offre un'ampia gamma di corsi, seminari e servizi ai professionisti dell'edilizia.


Knauf
Via Livonese 20
Castellina Marittima
56040 Pisa
Tel. 050 692201
Fax 050 692301
knauf@knauf.it

Premiazione Giorgio Fraccastoro: ecco il video "Avvocato dell’Anno nel Contenzioso Energy"

Alla XII edizione degli Energy Awards dello scorso 18 gennaio, all’Avvocato Giorgio Fraccastoro è stato assegnato il premio “Avvocato dell’anno – contenzioso” confermando, così, la posizione di alta specializzazione dell’Avvocato Fraccastoro nel diritto dell’energia.
L’Avvocato Giorgio Fraccastoro dello Studio Legale Fraccastoro vince il premio “Avvocato dell’anno – contenzioso” durante la XII edizione dei Legalcommunity Energy Awards dello scorso 18 gennaio. I Legalcommunity Energy Awards rappresentano il primo riconoscimento italiano nel settore dell’energia, un riconoscimento che viene dato sulla base di una serie di elementi di valutazione oggettivi, da esperti ed operatori del settore, oltre che sulla base di una votazione on-line dei professionisti di altri Studi e che si propone l’obiettivo di far emergere, in modo inclusivo, le eccellenze del mercato legale.
Ecco il Video Giorgio Fraccastoro “Avvocato dell’Anno nel Contenzioso Energy” Legalcommunity Awards
Giorgio Fraccastoro VideoDef.pngPuntuale e preciso, con una buona capacità di gestire e affrontare la causa in fase giudiziale. Ha seguito numerosi contenziosi in ambito energy e, a detta di molti, possiede capacità tecnico-giuridico di alto livello. Vince il Premio come “Avvocato dell’Anno nel Contenzioso Energy”,Giorgio Fraccastoro dello Studio Fraccastoro.

REK Records independent music label

DiscJoker aka Giuliano P e Rosa Tosto spiegano il progetto della nuova etichetta REK Records attiva nell’ambito della musica elettronica con particolare attenzione alla nuova scena Techno, alla Tech House, Deep, Bass, Electrobeat fino alla Chill e al loro cross-over. Appuntamento Sabato 30 Gennaio Showcase REK Records “Across The Beat” @ Radio Café, Roma.

Across The Beat, Radio CafePerché una nuova etichetta? Non ce ne sono, forse, già abbastanza?
Giuliano: “L’idea della nostra Label REK Records nasce dal bisogno condiviso di ricercare originalità e qualità nella musica, cose che ultimamente troppo spesso vengono sacrificate dagli attori del mercato, anche indipendente, in nome del profitto certo. REK Records opera nell’ambito dell’elettronica con particolare attenzione alla nuova scena Techno, alla Tech House, Deep, Bass, Electrobeat fino alla Chill e al loro cross-over. Uno dei nostri principali obiettivi è proprio quello di non trovarci chiusi in definizioni ed etichette che identifichino per forza un genere specifico penalizzando tutte quelle idee e proposte musicali valide e intriganti dal punto di vista della novità e dell’ascolto. Da qui il nostro interesse anche per lo scouting, produzione e promozione di giovani artisti, con l’obiettivo di portare nuovi talenti all’attenzione del mercato internazionale. La mission è principalmente quella artistica: cerchiamo brani che siano nuovi e originali prescindendo dalla solita formula “il pezzo è valido ma non so quanto potrebbe vendere – in radio questa roba non va”…. ”

E questa è la parte artistica… per quanto riguarda la parte tecnica?
Rosa: “Beh considerando che l’altro punto fermo di REK Records è la qualità, il nostro primo passo in assoluto è verso la scelta di tracce che partano già da un’accurata ricerca sui suoni utilizzati e sulle trame che si sviluppano. Quando una traccia ha già qualcosa da raccontare di suo, il gioco è già ben avviato. A questo punto è importante il mio ruolo: fare o correggere il missaggio del brano quando necessario e procedere al mastering, assicurandomi così che il pezzo suoni al massimo delle sue potenzialità con il giusto equilibrio di dinamica, spazialità, volume e, per così dire, pompa. REK Records inoltre pone un’attenzione maniacale sulla trama delle basse frequenze. Siamo alla sesta release con DiscJoker, Nexus, Dork, Cybernova e Delly, in cantiere una nuova in arrivo a febbraio.”

Sabato 30/01/2016 è previsto lo showcase di REK Records: Across The Beat.
Giuliano: “Across The Beat è prima di tutto un’occasione per suonare e divertirsi, e anche per far conoscere parte dei nostri artisti e delle nostre produzioni. Ci sarà il live di Light Architecture, giovane artista romano che uscirà con noi a Marzo con un EP Techno Minimal molto particolare e sperimentale, Nexus, Dork, Max Beat, Dj Kriminal di DMA e ci sarò anche io come DiscJoker. Presenterò un anticipo del mio primo album, produzione sulla quale sto lavorando da più di 3 anni e che rappresenta una raccolta fotografica sonora della mia vita, dove tutti gli strumenti sono stati suonati, dai synth al basso. L’album è stato anticipato dai singoli From My Window, uscito il 2 Luglio, e MM (Mana/Mermaids) uscito il 22 Settembre che hanno già incontrato il gradimento dello staff di Steve Lawler, Maceo Plex, Marcantonio, Riva Starr, Ibiza Voice, Tsugi, Bigshot etc. E soprattutto ci sarà tanta musica, quella buona, lontana dalle logiche prettamente commerciali.”

Across The Beat
Sabato 30 gennaio h 23,00 @ Radio Café, via Principe Umberto, 67 – 00185 Roma.

Che consigli daresti ad un giovane DJ/Producer?
Giuliano: “Musica, ascoltare tanta Musica e sentirla non solo con le orecchie ma con il cuore. La curiosità, la conoscenza e lo studio, insieme alla passione, sono le caratteristiche indispensabili per fare il dj, sia come lavoro ma anche più semplicemente come divertimento e valvola di sfogo. Affinare la tecnica, saper utilizzare il vinile e i software, perché a mio avviso il futuro è proprio la sintesi tra questi due modi di suonare. Non basta fermarsi alla tecnica, spesso anche la migliore difficilmente garantisce il risultato; senza una giusta selezione la serata può non decollare. Altro consiglio importante è quello di variare la propria scaletta in base all’empatia che si crea con la pista durante la serata, leggere e sentire le reazioni delle persone, anticiparle: a me è capitato mille volte di mixare un pezzo che non mi sarei mai immaginato di mettere, quando sono in consolle mi piace da matti scegliere cosa mettere dopo improvvisando! Per le produzioni, oltre allo studio che è indispensabile, per l’aspetto artistico il mio consiglio è seguire la propria testa e il proprio cuore, non pensando da subito se fare qualcosa che può funzionare, o vendere. Assecondare la propria creatività ed esprimere se stessi, ricercare, è questa la chiave per fare qualcosa di buono.

Che consigli daresti ad un giovane producer?
Rosa: “Attenzione massima al suono in sé, ricerca, ricerca e ricerca, spippolare fino a trovare un set di suoni che racconti veramente qualcosa di te, di quello che ti fa vibrare il cuore e la pancia, e che ti faccia sentire soddisfatto quando lo riascolti, entrando in risonanza con le tue passioni. E soprattutto evitare il troppo pieno ed evitare di perderti troppo in sterili paranoie.”

Giuliano Palombo e Rosa Tosto

DiscJoker_gRosa Tosto

martedì 26 gennaio 2016

SIPO rinnova il sito web e la brand identity

Debutta on-line il nuovo sito web di SIPO, che completa il percorso di rinnovo dell'immagine aziendale, del packaging e della brand identity dei tre marchi Sapori del mio Orto, Sapori Bio e Verdure di Romagna
 


Bellaria Igea Marina (RN), 26.01.2016. SIPO - una delle prime realtà italiane nel settore dei prodotti ortofrutticoli - si rinnova e valorizza i suoi tratti distintivi mettendo l'unicità, il dettaglio e la trasparenza al centro del proprio posizionamento sul mercato

L'obiettivo è comunicare con coerenza la propria identità, in linea con i propri valori storici della passione e del rispetto per la terra.

Esce infatti ora, dopo mesi di lavoro, il nuovo sito (www.sipo.it) che completa l'intero progetto di look&feel che unisce grafica, web, promozione e packaging volto ad un maggiore dialogo con il consumatore.  

Il filo conduttore di questo percorso è la cura del prodotto, talmente fresco, locale, a portata di mano, come se a coltivarlo fosse direttamente il consumatore. La genesi del progetto vede le illustrazioni come tratto distintivo, con colori morbidi, pieni e terreni, realizzate con acquerelli a mano libera dal giovane illustratore romagnolo Emilio Rossi

Illustrazioni che sono state utilizzate come parete dello stand durante la rassegna Macfrut di Rimini ed anche come leit motif sul menu a base di piatti vegan dell'evento Dal Campo alla tavola, realizzato durante la fiera per i buyers esteri.

Nel nuovo sito web, SIPO  ha deciso di "metterci la faccia", di svelare i volti del suo team per far vedere chi coltiva, raccoglie, confeziona e vende i prodotti. Lo staff si è prestato ad uno shooting dove la terra, la stessa dalla quale vengono prodotte le verdure, diventa il set di un ufficio rurale, divertente e coinvolgente.

In ultimo, la comunicazione verte anche su un Blog dove, oltre alle news aziendali, la Veg Chef Carla Casali e la biologa nutrizionista Cristina Dore si alternano per dare consigli semplici e genuini ai lettori. 

I loro contributi redazionali sul buon vivere, rispettando l'ambiente, contro lo spreco e con un'alimentazione più consapevole, sono pubblicati anche sulla pagina Facebook SIPO Sapori del mio Orto.
  
SIPO coltiva da generazioni le più buone verdure italiane, in particolar modo dalla Romagna, sede storica dell'azienda agricola di famiglia sin dagli anni '50. Oggi, continua con la stessa filosofia e voglia di valorizzare qualitativamente l'ortofrutta italiana, rispettando l'ambiente, la stagionalità, per una nutrizione sana, vera, a portata di mano. La visione di SIPO è strettamente legata alla sua storia e identità, la sua predisposizione per l'innovazione e l'ascolto costante delle esigenze del consumatore: "produrre ciò che di più sano e genuino ha la natura da offrirci è la nostra grande passione.

Save the Children lancia la Terza edizione di “TuttoMondo Contest”, concorso artistico a tema per under 21 che promuove l’integrazione e le relazioni sociali

Una giuria di esperti del contest selezionerà i vincitori che saranno premiati durante una cerimonia ufficiale a Torino

  

Dal 22 gennaio al 30 aprile 2016, Save the Children, in collaborazione con Sottosopra, il movimento giovanile dell'Organizzazione, e CivicoZero, progetto di supporto, orientamento e protezione a minori stranieri, promuove il "TuttoMondo Contest 2016", un concorso artistico a tema per audiovisivi, fotografia e narrazione, rivolto a tutti i giovani fino ai 21 anni.

Il tema del contest quest'anno è "E se non fosse tutto come credi?". Compito dei partecipanti sarà quindi quello di raccontare, attraverso video, corti, foto e narrazioni, la realtà da un differente punto di vista, con occhi nuovi o semplicemente dandole una chiave di lettura inusuale.

I lavori, che dovranno pervenire all'Organizzazione entro e non oltre il 30 aprile p.v., saranno selezionati dal comitato promotore interno di Save the Children, SottoSopra e CivicoZero, mentre i tre vincitori, uno per ogni categoria, verranno proclamati da una giuria di esperti provenienti dal mondo della cultura, dello spettacolo e del cinema.

Saranno anche assegnate tre menzioni speciali. Una da Sottosopra, all'opera che maggiormente riuscirà a ribaltare la prospettiva, esprimendo il punto di vista dei più giovani sulla realtà. L'altra andrà al lavoro che meglio esprime i valori e le tematiche affrontati da Save the Children, con particolare attenzione ai diritti dei bambini.  Inoltre, una giuria speciale composta da minori stranieri non accompagnati dei centri diurni CivicoZero di Roma, Milano e Torino, premierà l'opera che più di tutte riuscirà a descrivere il presente con un taglio attento all'integrazione, alle diversità e all'epica del viaggio come scoperta di sé.

Le scorse due edizioni del contest hanno visto Roma fare da padrona di casa per la premiazione finale, che quest'anno invece sarà ospitata dalla città di Torino, con una cerimonia ufficiale a maggio 2016.

Il concorso conclude il percorso avviato con il progetto TuttoMondo, il cui nome si ispira all'omonimo murale realizzato dall'artista K. Haring sul lato posteriore della Chiesa di Sant'Antonio Abate a Pisa, nel quale sono raffigurate 30 figure concatenate, che simboleggiano la pace universale e l'armonia.

Il progetto vuole promuovere il pensiero critico e l'integrazione, coinvolgendo direttamente nelle attività le giovani generazioni per diffondere l'incontro con le diversità, scardinando i pregiudizi e favorendo la relazione con il diverso sia nelle scuole sia nel territorio di riferimento.

Il bando di concorso è scaricabile qui.

Tutti i materiali dovranno essere inviati entro il 30 aprile 2016 all'indirizzo mail tuttomondocontest@savethechildren.org oppure all'indirizzo postale: Save the Children Italia, via Volturno 58, 00185 Roma. Sulla busta deve essere riportata la dicitura "TuttoMondo Contest 2016" e i contenuti dovranno essere su supporto elettronico.




--
www.CorrieredelWeb.it

Il gruppo OpenArtCode, per la prima volta in Italia, espone a Venezia a Palazzo Cavalli Franchetti

Dal 5 al 20 febbraio 2016 oltre quaranta artisti internazionali espongono dipinti, sculture, fotografie, arte digitale e installazioni
Aspa Papalexandri - Reflections
Aspa Papalexandri - Reflections
OpenArtCode è un gruppo di artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo, che con i loro diversi stili e tecniche espongono insieme da diversi anni. Mostre di successo hanno avuto luogo al Grand Palais di Parigi, alla Oxo Gallery di Londra, alla Biblioteca Pudong di Shangai e all’Auditorium Rainier III di Montecarlo. Per la prima volta il gruppo si riunisce in Italia per un’eccezionale mostra a Venezia, nello splendido Palazzo Cavalli Franchetti sul Canal Grande. Il palazzo si trova nella zona più visitata di Venezia vicino alla Galleria dell'Accademia e alla Collezione Peggy Guggenheim, nel cuore del centro culturale dove si trovano anche il Teatro La Fenice, Palazzo Grassi, Punta della Dogana, Palazzo Fortuny e Ca' Rezzonico.
Gli artisti che espongono a Venezia sono:
Bdoor Alsudiry - Jian Jun An - Manss Aval - Trond Are Berge - Eva Beumer - William Braemer - Mary Brilli – Chacin – Pantelis Chandris - Cordero - Joan Criscione - Romolo Del Deo - Andreas Devetzis - Lore Eckelberry - Joshua S. Franco - Marybel Gallegos - Sylvie Hamou - Areum Han - David Harry - Evelyne Huet – Hv - Sumio Inoue - Marianne J. Jansen - Ellen Juell - Beanie Kaman - Rieko Karrer - Marlene Kohn - Mina Kordali - Alexander Lee - Sinae Lee - Theresa Lee - Niki Michailidou - Dimitra Mountzouri - Maria Mouriadou - Fotini Othoneou - Sara Palleria - Santina Semadar Panetta - Aspa Papalexandri - Youngsook Park - Jannis Psychopedis - Marco Aurelio Rey - Hyeon-Hwa Seo - Kensuke Shimizu - Susanne Sjögren - Claudia Söding - Katerina Soroula - Max Werner - Michael Freitas Wood.
La mostra curata da Vito Abba, coordinatore del gruppo OpenArtCode, è organizzata dallo Studio Abba di Firenze, in collaborazione con la critica d’arte Emmy Varouxaki, membro AICA e la gallerista Youngsook Park di Park Fine Arts.
5-20 febbraio 2016
Orari: tutti i giorni dalle 11 alle 19, domenica chiuso
Entrata libera
Palazzo Cavalli Franchetti, Campo Santo Stefano, San Marco 2847, Venezia
http://venice.openartcode.com/
info@studioabba.com

Qsirch 2.0: il motore di ricerca full-text rafforzato con nuove performance ottimizzate di distribuzione file, altre funzionalità e completamente compatibile con TS-531P QNAP NAS

Qsirch 2.0

Milano, 26 gennaio 2016 - QNAP® Systems, Inc. presenta oggi il suo esclusivo Qsirch 2.0, aggiornato per includere nuove funzioni di distribuzione file e consentire la visualizzazione dei risultati di ricerca per categorie di file, inclusi foto, musica, video o documenti. 

Gli utenti potranno personalizzare la visualizzazione del file di distribuzione in base alla data di modifica, le dimensioni del file o altri criteri. 

Il nuovo Qsirch 2.0 è quindi in grado di eseguire l'indicizzazione dei files come attività di background e ne consente una immediata condivisione per migliorare l'esperienza dell’utente. Qsirch 2.0 aggiunge, inoltre, il supporto per TS-531P QNAP NAS basato su ARM.

Qsirch 2.0 semplifica e velocizza la ricerca dei file su QNAP NAS aiutando gli utenti a individuare specifici file in un archivio di dati di grandi dimensioni utilizzando le parole chiave dei contenuti. Qsirch 2.0 ottimizza l'esperienza complessiva tenendo conto delle risposte degli utenti e dei feedback positivi ricevuti. 

"Attraverso l'analisi del comportamento degli utenti, abbiamo appreso che le attività di ricerca richiedono impostazioni e modalità di visualizzazione dettagliate e specifiche. Qsirch 2.0 è stato aggiornato con nuove funzionalità al fine di ottenere risultati di ricerca più precisi e consentire l'immediata condivisione e download dei file." ha affermato Cherry Chen, product manager di QNAP.

Disponibilità e compatibilità
Qsirch 2.0 è disponibile presso QTS App Center per tutti i modelli NAS basati su x86 con almeno 2GB di RAM. Il TS-531P basato su ARM richiede almeno 4GB di RAM. Per ottenere prestazioni ottimali, è consigliabile aggiungere altra RAM.
Requisiti di sistema: i modelli x86 richiedono 2GB di RAM. TS-531P richiede 4GB di RAM.
Requisito firmware: QTS 4.2.0 (o più recente). La funzione di condivisione file richiede QTS 4.2.1 (o più recente).


Chi è QNAP
QNAP (Quality Network Appliance Provider) Systems, Inc., come dice appunto l'acronimo inglese, offre prodotti di rete di alta qualità per l'archiviazione dei dati (NAS) la video sorveglianza (NVR). QNAP offre le più recenti tecnologie di condivisione ed archiviazione dei dati, virtualizzazione e video sorveglianza che aiutano a risparmiare e ad aumentare l'efficienza delle aziende. 
Nella vasta gamma di prodotti offerti dall'azienda non mancano ovviamente le soluzioni sviluppate per il mercato dell'elettronica di consumo, con una linea di lettori multimediali di rete. Dalla propria sede di Taipei, QNAP continua a sviluppare con passione nuove ed innovative soluzioni per il mercato globale.QNAP è una multinazionale con sede a Taipei e filiali in Cina e negli Stati Uniti.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.qnap.com

ONAV: Vito Intini è il Personaggio dell’Anno


Il presidente nazionale Onav si aggiudica il titolo nella categoria maitre e sommelier.


E’ Vito Intini il Personaggio dell’Anno. A decretarlo è il sondaggio promosso da Italia a Tavola,  la nota rivista del settore enogastronomico, che anche nel 2015 ha messo in competizione 36 volti noti per ognuna delle 4 categorie in gara.

A votare sono stati complessivamente 163.914 internauti, di cui 71.860 per la categoria maitre e sommelier. Vito Intini ha raccolto ben 12.866 preferenze, aggiudicandosi così il titolo di Personaggio dell’Anno 2015 che gli sarà conferito durante la premiazione ufficiale organizzata da Italia a Tavola, che si terrà il 2 aprile a Firenze, nella prestigiosa cornice di Palazzo Vecchio.

Come sottolinea il vincitore, il risultato ottenuto non è solo un successo personale ma, soprattutto, un importante segnale per ONAV, Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, di cui Intini è presidente dal dicembre 2014 e sotto la cui presidenza ha registrato molte novità.

Oltre ai numerosi corsi, che stanno partendo su tutto il territorio nazionale, vi sono infatti progetti innovativi come la collaborazione avviata con l'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e l'Ente Nazionale Sordi nell’organizzazione di corsi attraverso la Lingua dei Segni Italiana e testi in Braille, il Congresso Scientifico, le degustazioni dedicate al pubblico straniero di Expo 2015, il premio “ONAV è…” che ha coinvolti soci ed appassionati su tutto il territorio nazionale, e molte proposte volte alla promozione del vino italiano dentro e fuori i confini nazionali.

Tante altre saranno però le iniziative che verranno attivate nel 2016, proseguendo così il percorso di rinnovamento cominciato con la presidenza Intini esattamente un anno fa.


Vito Intini Milanese, 58 anni, dirigente industriale, ha messo al servizio dell’associazione tutta la   sua competenza manageriale.  
Sotto la sua presidenza, ONAV ha infatti intrapreso un percorso di crescita e rinnovamento. Oltre 60 sono stati i progetti presentati da Intini con l’insediamento del nuovo Consiglio Nazionale, a dicembre 2014, molti dei quali sono già stati attuati.
Collaborazione e condivisione sono i cardini su cui si basano tutti i nuovi programmi, perché è la collaborazione, secondo la visione di Intini, il vero punto di partenza per la ripresa del nostro Paese.


Talenti nuovo cliente di Ghénos Communication

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Dal 15 gennaio 2016 Ghénos Communication ha acquisito un nuovo e prestigioso cliente produttore di arredi di design per l'outdoor, Talenti Srl, per il quale cureremo le attività di ufficio stampa e media relation sia a livello nazionale sia internazionale.

L'azienda italiana si aggiunge così all'ampio portfolio clienti Ghénos che, con una ventennale esperienza nel design, si rivolge ora anche al mondo degli arredi e complementi per esterni.


Talenti si distingue nel panorama per una forte progettualità e per una propensione all'internazionalizzazione, punto di forza anche di Ghénos Communication che potrà così contribuire ad accrescere la visibilità del marchio sia in Italia sia oltre confine.

ImageL'azienda annovera nel suo portfolio progetti realizzati da rinomati designer, come Marco Acerbis, che per Talenti ha disegnato diversi prodotti, tra cui alcune novità che verranno presentate nei prossimi mesi.


Talenti Srl
Tradizione unita al design e all'innovazione contraddistinguono i prodotti d'arredo per l'outdoor dell'azienda Talenti. Un marchio che ha insito nel suo nome l'originalità, la genialità e la creatività, di questa impresa umbra fondata nel 2004 da Fabrizio Cameli. 

Nata come produttrice di piani in pietra classici, oltre a mantenere questa specializzazione, l'azienda vanta una vasta gamma di prodotti in metallo unici ed accattivanti, sviluppati da prestigiosi designer che contribuiscono alla realizzazione di progetti contemporanei di alto valore. 

Con una forte propensione all'internazionalizzazione l'azienda nel corso degli anni si è notevolmente espansa: oltre ad una struttura di 14 mila metri quadrati, uno showroom e 260 negozi in Italia, oltreconfine Talenti è presente in numerosi paesi tra cui Francia, Germania, Spagna, Svizzera, Austria, Emirati Arabi Uniti, Giordania, Arabia Saudita, Russia, Venezuela, Brasile, Canada e Australia.
www.talentisrl.com 








Image

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccataGhenos srl - Via Poliziano 4 - 20154 Milano MI
tel. + 39 02 34530468
www.ghenos.net - info@ghenos.net

lunedì 25 gennaio 2016

Parcheggio Bergamo ParkinGo: Parcheggia in aeroporto con noi!

Volare è bello, ma quanto mi costa?! Abbiamo confrontato prezzi e caratteristiche di vari mezzi di trasporto per arrivare in aeroporto: ParkinGO ti dimostra come parcheggiare in aeroporto sia la soluzione più comoda, facile e conveniente.
Parcheggi_Aeroporto_ParkinGO_480
Le vacanze sono per tutti il momento più bello dell’anno: riposo, relax, divertimento… Ma al giorno d’oggi sono sempre di più le persone che viaggiano anche per motivi di lavoro. Se per partire dobbiamo fare un tragitto in aereo, è importante organizzare alla perfezione la partenza e il ritorno, per evitare tutti quei piccoli disagi che possono anche compromettere il viaggio.
Prima di chiudere l’ultima valigia e pensare alla partenza, decidiamo dunque come arrivare in aeroporto, ma facciamolo in maniera razionale. Noi siamo pronti a sostenere che parcheggiare nei parcheggi in aeroporto ParkinGO è più comodo, più veloce e più facile!
Partiamo dunque dal concetto fondamentale, quello di comodità: soprattutto se si parte da aeroporti grandi come Roma o Milano, scegliere i parcheggi ParkinGO, è la scelta senza dubbio più comoda.
Perché? Pensiamo ad una partenza in aereo da Orio al Serio: dopo aver tranquillamente lasciato la tua auto agli operatori del parcheggio in aeroporto di Bergamo, un nostro autista con una navetta subito pronta per te ti accompagnerà in aeroporto lasciandoti davanti all’ingresso e ti aiuterà coi bagagli. Niente fatica, niente difficoltà, solo comodità.
Stessa cosa al ritorno: basta un colpo di telefono e la navetta verrà a riprenderti per ricondurti alla tua auto. Il parcheggio ParkinGO vicino all’aeroporto di Bergamo è a pochi minuti di tragitto dallo scalo, video sorvegliato e custodito 24 ore su 24.
Certo, all’aeroporto di Orio al Serio si può arrivare anche con altri mezzi. Per esempio, possiamo scegliere il treno, ma dobbiamo trovare qualcuno che ci accompagni in stazione, oppure prendere un taxi o una metro. Poi in qualche modo dobbiamo andare dalla stazione allo scalo di Bergamo, e anche qui ci servirà un altro mezzo: basti pensare che il pullman che collega i due punti costa come minimo 10 euro a persona! Con il taxi, invece, ci vogliono ben 60 euro per andare dal centro città a Bergamo…
Per non parlare, poi, di uno spostamento totalmente in pullman: viaggio lungo, varie fermate nelle città lungo il tragitto, bagagli a volte accatastati nella stiva (senza poterli tenere sott’occhio) e da trasportare con fatica. Quanto tempo e quante energie persi?
Qualcuno sceglie anche di farsi accompagnare all’aeroporto da un parente o un amico. È un’opzione fattibile per chi abita in zona, ma già se la distanza tra casa e aeroporto sale intorno ai 100 km non è più conveniente, poiché tutti i costi – benzina, pedaggio, tempo impiegato – si duplicano visto che l’accompagnatore dovrà fare 4 viaggi anziché 2.
E allora? Meglio andare sul sito di ParkinGO (https://www.parkingo.com/prenotazione.php?code=BGY) e scegliere il parcheggio in aeroporto a Bergamo: ParkinGO ti evita tutti questi costi supplementari e ti dà la libertà di arrivare e ripartire quando vuoi comodamente con la tua auto.
confronto-tariffe-parkingo
Conti alla mano, arrivare con la propria auto e parcheggiare in aeroporto a Bergamo è nettamente più comodo e più economico. Il network di parcheggi ParkinGO è presente in 14 aeroporti italiani e anche nei pressi dei 4 principali porti turistici. Anche quando sei in partenza per una crociera o per un viaggio in traghetto, affidati ai parcheggi nei porti ParkinGO! Prova la qualità dei servizi ParkinGO: il 98% dei clienti rimane così soddisfatto da consigliare ParkinGO agli amici.
Fonte: marketinginformatico.it
Ufficio Stampa ParkinGO
Silvio Cavallo
s.cavallo@parkingo.com

KWB Italia: Andrea Toselli promosso da direttore vendite ad amministratore delegato

A partire dal 1° gennaio 2016 Andrea Toselli ha assunto la carica di amministratore delegato di KWB Italia. Toselli fa seguito ad Erwin Stubenschrott, fondatore, socio e amministratore delegato di KWB GmbH, che ha diretto ad interim la filiale italiana dell’azienda austriaca produttrice di caldaie a biomassa. 

Toselli, finora direttore vendite, è determinato a proseguire il percorso di crescita di KWB Italia.

Erwin Stubenschrott ritiene che la nomina di Andrea Toselli come amministratore delegato di KWB Italia rappresenti un cambiamento estremamente positivo: “Siamo davvero contenti che abbia deciso di accettare questo incarico di grande responsabilità”, afferma Stubenschrott, che ha ricoperto la carica di amministratore delegato della filiale italiana dell’azienda dal mese di aprile 2015 fino alla fine dell’anno. Toselli porta con sé un’esperienza pluriennale nel settore del riscaldamento, così come una fitta rete di contatti in tutta Italia.

“L’Italia è un mercato molto promettente in termini di crescita. Sono sempre di più le persone che, per motivi legati ai costi e alla tutela ambientale, scelgono di sostituire sistemi di riscaldamento tradizionali con impianti a biomassa. Proprio per questo, in qualità di azienda leader del settore, il nostro ruolo è di centrale importanza”, sottolinea Toselli. Dal 1999, anno di fondazione della filiale italiana, KWB ha già installato più di 2.000 impianti in Italia apportando un importante contributo alla diffusione di un concetto di approvvigionamento energetico sostenibile e a basso impatto ambientale.

Il debutto del nuovo amministratore delegato Andrea Toselli insieme al suo team avverrà prossimamente in occasione di Klimahouse che si terrà dal 28 al 31 gennaio presso la fiera di Bolzano. In tale occasione KWB Italia presenterà le principali novità ed innovazioni nel settore delle caldaie a biomassa allo stand nr. B10/22 - settore AB.
www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI