Cerca nel blog

lunedì 30 settembre 2013

IMU: ai Comuni mancano i soldi ed a dicembre si paga?

L’anno terribile dell’Economia Italiana sarebbe dovuto essere il 2012. Nel 2013 tutti hanno iniziato a parlare di ripresine, luci in fondo al tunnel, e speranze di tornare “a traino” dell’Eurozona. Niente di più vero, perché il 2013 è stato un anno di grandi speranze, grandi promesse, grandi progetti ma soprattutto rinvii.

Il Governo di coalizione infatti, si è trovato costantemente dilaniato dalla lotta tra mantenere la maggioranza ed allo stesso tempo guadagnare consensi nei rispettivi elettorati, senza per questo fare scelte veramente coraggiose e necessarie. È così che la fine dell’estate ha portato tante belle bacchettate da parte dall’Europa che ci rimprovera un deficit superiore al 3% e che addirittura si arrabbia perché il Governo ha rinviato l'aumento IVA e rata dell’IMU. La stessa Europa che però permette ad altri Paesi di avere deficit superiori a quel 3% che l’Italia supera, per inciso, di qualche punto percentuale, mentre la Spagna va sul 7% del deficit.

Non che i Governi italiani abbiano fatto bene, ma il fatto di trovarci con l’acqua alla gola anche a causa delle pressioni europee a questo punto, ingiustificate che si appoggiano solo sull’instabilità politica, tralasciando quella economica che è di gran lunga superiore ad una economia giovane come quella Spagnola.

Intanto la sospensione o forse rinvio, in attesa di una decisione o di una tanto promessa “rimodulazione” lascia le casse dei Comuni vuote e senza fondi per pagare i dipendenti…cosa accadrà quindi adesso?

Probabilmente la rata di dicembre della tassa che ha contribuito alla riduzione nella vendita di abitazioni e seconde case dovrà essere pagata. Non da tutti, ma sicuramente da proprietari facoltosi, in possesso di abitazioni di lusso e forse anche da chi possiede capannoni inutilizzati e terreni agricoli incolti. Probabilmente verrà anche ampliata la categorie delle case di lusso, in modo da aumentare il numero di chi paghi, tutto questo per incassare un miliardo necessario a coprire il mancato aumento IVA. Sicuramente il tutto sarà accompagnato da promesse di tagli ai ministeri, auto blu e così via. Tagli che si spera non finiscano ad essere “virtuali” come accaduto già troppe volte. La spesa pubblica italiana è di 800 miliardi all’anno: in quegli 800 miliardi ci sono moltissimi miliardi di sprechi e di servizi che pur essendo costosissimi sono inefficienti.

È d’obbligo quindi razionalizzare non solo le spese “dirette” ma il funzionamento di apparati pubblici, burocratici ed i famosi privilegi della Casta. Ci vorrebbe anche un discorso culturale: manca del tutto infatti il culto alla cosa pubblica che hanno invece i nostri cugini europei. L’attaccamento al (loro) Stato ed ai concittadini è quanto permette a tutti di fare la propria parte, senza assistere ad eclatanti abusi, clientelarismi, favoritismi e corruzione che vediamo in Italia. Se un Governo procedesse in questo senso probabilmente potrebbe ricavare molti più risparmi e paradossalmente maggiore efficienza dei servizi ai cittadini, piuttosto che dover ricevere le bacchettate europee per un mancato aumento dell’IVA che potrebbe essere una catastrofe per il Paese.

domenica 29 settembre 2013

Camping Garage Srl presenta Camping Expo Novara 2013


Camping Expo Novara 2013 è un’assoluta novità nel panorama delle fiere di settore. Ideato e organizzato da Camping Garage srl, con il patrocinio del Comune di Novara, l’evento si svolgerà a Novara il 18,19 e 20 ottobre 2013 presso la struttura di via Luigi Gattico, 15.




I tre giorni dedicati agli amanti del plein air saranno l'occasione per festeggiare l’ apertura di Camping Garage srl, centro di rimessaggio, assistenza e consulenza più esteso sul territorio di Novara che ha aperto il 9 giugno di quest’anno e si è già imposto come luogo di riferimento nel Novarese per tutti coloro che possiedono un veicolo ricreazionale.

Il 18, 19 e 20 ottobre i 6.500 mq di Camping Garage srl si trasformeranno in una nuova e originale area fieristica, all’interno della quale poter passare ore piacevoli di formazione, intrattenimento e informazione. Il calendario è ricco di eventi: il giorno 18 sarà innanzitutto dedicato ai grandi brand del settore che presenteranno tutte le loro novità in workshop specifici. Il 19 e il 20 saranno quindi all’insegna della formazione: la mattina avranno luogo corsi di primo soccorso e guida sicura, mentre il pomeriggio prevede momenti di intrattenimento  con gare ed esibizioni musicali. Di grande notorietà e molto apprezzati sono gli ospiti serali: sabato si esibiranno i “Gamba de Legn”, gruppo musicale culto nel territorio, e domenica “Le Mondine”, che porteranno sul palco di Camping Expo Novara 2013 le canzoni di un tempo in modo originale.

In tutti i tre giorni saranno presenti stand espositivi dei maggiori produttori e operatori del settore a completa disposizione del pubblico. Per l’occasione verranno selezionati articoli ad alto interesse che potranno essere acquistati a prezzi scontatissimi. 
La fiera è aperta a tutta la famiglia ed è a ingresso libero. Per i più piccoli sarà presente un’area bimbi con personale dedicato.

PROGRAMMA COMPLETO:



VENERDI’ 18
Ore 10.00-10.30      Taglio del nastro con presidio delle autorità politiche e istituzionali
Ore 10.30-00.00      Apertura area espositiva
Ore 10.00-18.00      Apertura area bimbi
Ore 12.00-19.00      Workshop dei maggiori produttori del settore plein air
Ore 19.00-20.00      Dj Max e Ste
Ore 20.30-21.30      Spettacolo di Twirling
Ore 21.30-00.00      Serata danzante

SABATO 19
Ore 10.00-00.00      Apertura area espositiva
Ore 10.00-18.00      Apertura area bimbi
Ore 10.00-11.00      Corso di primo soccorso
Ore 11.00               Inizio gara bocce che si terrà presso la bocciofila novarese
Ore 13.00-15.00      Corso di auto difesa
Ore 15.00-20.00      Esibizioni di danza e fitness
Ore 20.00-21.00      Dj Max e Ste
Ore 21.00-23.00      Concerto dei Gamba de Legn


DOMENICA 20
Ore 9.30-10.00        Partenza maratona
Ore 10.00-00.00      Apertura area espositiva
Ore 10.00-18.00      Apertura area bimbi
Ore 10.00-12.00      Corso di guida sicura su ghiaccio
Ore 12.00-13.00      Premiazione maratona e premiazione gara di bocce
Ore 15.00-17.30      Esibizioni di danza e fitness
Ore 18.00-21.00      Sfilata “La Notte delle Miss” con elezione di Miss Camping Garage
Ore 21.00-23.00      Spettacolo de Le Mondine

LA FIERA E’ A INGRESSO LIBERO.

SARANNO PRESENTI I SERVIZI DI BAR E RISTORAZIONE.



Per maggiori informazioni:
Camping Garage Srl, via Luigi Gattico 15, Novara
Tel. 0321 476261 ; Email: info@campingarage.com; Facebook: /CampingGarage www.campingarage.com

venerdì 27 settembre 2013

Siria, risoluzione Onu; Amnesty: non sia un'altra occasione persa

RISOLUZIONE DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA SULLA SIRIA:

AMNESTY INTERNATIONAL CHIEDE CHE NON SIA UN'ALTRA OCCASIONE PERSA

Amnesty International ha auspicato che la risoluzione sulla Siria, su cui e' previsto questa notte il voto da parte del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, non sia un'altra occasione persa per stare dalla parte delle vittime dei crimini di guerra e dei crimini contro l'umanita'.

La bozza di risoluzione fa riferimento alla risposta internazionale all'uso delle armi chimiche nell'attacco del 21 agosto. Amnesty International ritiene che il Consiglio di sicurezza dovrebbe prendere misure efficaci per porre fine alle violazioni di massa che stanno avendo luogo in Siria, garantire che i responsabili ne rispondano, assicurare giustizia alle vittime e migliorare l'accesso all'assistenza umanitaria.

'Questa risoluzione non dev'essere un'altra occasione persa. A oltre due anni dall'inizio del conflitto siriano, le vittime dei crimini di guerra e dei crimini contro l'umanita' aspettano ancora un serio impegno degli attori internazionali per identificare i responsabili e assicurare giustizia' – ha dichiarato da New York Jose' Luis Díaz, direttore dell'Ufficio di Amnesty International presso le Nazioni Unite.

'La bozza di risoluzione, miopemente limitata alle vittime degli attacchi con le armi chimiche, perde di vista il quadro piu' ampio e non descrive cosa dovrebbe essere fatto per impedire violazioni di massa e assistere i milioni di siriani fuggiti dalle loro case. Occorrono ulteriori, urgenti sforzi diplomatici per rendere concreta la risposta internazionale a un conflitto ben piu' ampio' – ha aggiunto Díaz.

'Il fatto stesso che gli stati membri del Consiglio di sicurezza siano d'accordo sul fatto che si sia verificato un crimine di guerra quale l'uso delle armi chimiche contro i civili, ci fa chiedere come mai allora non deferiscano la situazione al procuratore della Corte penale internazionale. Il disaccordo su chi abbia usato le armi chimiche non puo' essere minimamente una scusa per impedire un'indagine della Corte, cui l'intera situazione siriana dev'essere deferita senza indugio' – ha concluso Díaz.

Amnesty International sollecita il Consiglio di sicurezza ad ampliare il suo impegno rispetto al conflitto siriano, garantendo che:
-il governo siriano consenta alla Commissione Onu d'inchiesta sulla Siria di entrare nel paese e indagare su tutte le violazioni dei diritti umani, comprese quelle che equivalgono a crimini contro l'umanita' e a crimini di guerra, commesse da tutte le parti in conflitto;
-la situazione della Siria sia deferita al procuratore della Corte penale internazionale, affinche' tutte le parti siano chiamate a rispondere dei presunti crimini di diritto internazionale;
-il governo siriano e i gruppi dell'opposizione armata permettano alle agenzie umanitarie libero accesso per assistere senza discriminazione la popolazione civile; nel caso del governo di Damasco, affinche' l'assistenza sia efficace, questo permesso deve estendersi all'attraversamento del confine siriano e della linea interna del fronte.
                                                
Roma, 27 settembre 2013


Riparte la stagione teatrale de “Lo Spazio” a Roma.

                                               
Il 25 Aprile, al teatro romano “Lo Spazio”, fedele nell’ambientazione e non solo ad un’atmosfera rilassata ed alternativa, si è tenuta la presentazione della nuova stagione teatrale 2013/2014.Grande protagonista Enzo Iacchetti che tra gag e momenti ironici presenta il suo “diversamente musical” su Erika e Omar, spettacolo che non lascerà indifferenti spettatori e critica.
Ospite d’onore, Iacchetti ha presentato il suo ultimo lavoro da regista dal titolo “ è tutto uno show - Come Erika e Omar”e la prima romana dello spettacolo su Giorgio Gaber, arrivata alla 47esima replica. Lo spettacolo sul cantante milanese che andrà in scena dall’8 al 27 Aprile, nasce dopo varie richieste di portare sul palcoscenico qualcosa che potesse dare merito sia all’artista che all’uomo. Iacchetti si era sempre posto in modo reticente proprio per il grande rispetto nei confronti del cantante e della famiglia, fino a quando nel 2010 arriva l’idea di fare un cd con le canzoni che avevano reso celebre Gaber. Non il solito collage di pezzi famosi, ma al contrario, una rivisitazione di undici brani, arricchita e a volte stravolta, da arrangiamenti e contaminazioni estratte da quarantuno canzoni di artisti che spaziano da Zucchero a Jovanotti. Lo show di E. Iacchetti e G. Centamore si arricchirà di 4 musicisti immersi nelle scenografie di Marco Lodola.
Il secondo spettacolo che andrà in scena dal 6 Maggio al 1 Giugno ha tutto un altro tono e tratta del massacro di Noviligure. Lo stesso Iacchetti afferma: - susciterà polemiche tra i retorici e i bigotti ed è anche per questo che per il suo debutto ho scelto un teatro come “Lo Spazio”. - Lo show ribattezzato dal regista un “diversamente musical” si basa su un testo di Tobia Rossi con le musiche rock e dure di Francesco Lori. È una black comedy grottesca incentrata non sull’avvenimento drammatico di per sé, ma sul clamore mediatico che scaturisce ogni qualvolta succede un evento tragico. Si prendono in giro quindi i mass media, rei di spettacolarizzare il dolore e di innalzare la figura del carnefice a protagonista di trasmissioni televisive che sempre più spopolano nelle programmazioni tv. Si punta il dito anche contro le persone che alimentano il loro vouierismo  sfacciato dirigendosi sui luoghi dei massacri, riducendo il tutto a un becero business e alla voglia di apparire. Ciò sarà ricostruito in una città di fantasia dal nome Santa Serena. Gli spettatori diventeranno i cittadini del paese immaginario a cui farà capo un sindaco di stampo leghista.   

Presenti alla conferenza altri nomi di spicco come Roberto Herlitzka che dirige e interpreta lo spettacolo “Ex Amleto” in scena dall’ 1 al 6 Ottobre, lo spettacolo “Domestica” ideato e diretto da Juan Diego Puerta Lopez in programmazione dal 5 al 17 Novembre, mentre dal 18 al 24 Novembre Paolo Triestino dirigerà e interpreterà “Il Custode”, dal 3 al 15 Dicembre Ferdinando Imposimato e Ulderico Pesce proporranno “Moro: i 55 giorni che hanno cambiato l’Italia” e molti altri ancora....

(a cura di CLARA PELLEGRINO )

mercoledì 25 settembre 2013

RiMatrix S Roadshow: il Data Centre in viaggio attraverso l’Europa



RiMatrix S, il Data Centre prodotto in serie, annunciato da Rittal in occasione di Cebit 2013, è in viaggio per un Roadshow di 12.000 Km che lo vedrà attraversare tutta l’Europa. Allestito in un container trasportato da un enorme TIR, il Data Centre toccherà in sei mesi le principali città europee, sostando in nove Paesi. Dal 30 settembre al 4 ottobre il Roadshow di RiMatrix S arriverà in Italia.

Il TIR, partito da Haiger  in Germania, ha 8 ruote e pesa 34 tonnellate. Fino a novembre viaggerà attraverso l’Europa per permettere a migliaia di persone di toccare con mano il nuovo RiMatrix S di Rittal. L’obiettivo è quello di dimostrare che un Data Centre non deve essere una complessa soluzione personalizzata. RiMatrix S è un un Data Centre pronto all’uso, completo di armadi, climatizzazione, distribuzione di corrente e UPS, unità di monitoraggio e software Data Centre Infrastructure Management (DCIM), il tutto con consegna in sei settimane.
 “Con la presentazione di RiMatrix S al CeBIT di quest’anno abbiamo cambiato le regole del gioco nel settore IT: con un unico codice di prodotto è possibile avere un data center completo e subito funzionante” ha dichiarato Christoph Caselitz, Chief of Customer Operations di Rittal. “Con il data center pre-confezionato Rimatrix S offriamo  una rivoluzionaria opportunità per le piccole e medie imprese che chiedono minima progettazione, tempi rapidi di consegna, installazione e commissioning, insieme ad una elevata efficienza energetica”.    
RiMatrix S direttamente a casa nostra
Dopo Oslo e Copenhagen, e una fermata intermedia prevista in Svezia (Ängelholm), il truck-container firmato Rittal proseguirà per sei settimane nel Regno Unito. Le tappe successive saranno Germania e Austria, poi attraverso le Alpi, RiMatrix S arriverà in Italia, per fermarsi nel cuore della grande metropoli milanese. Da Milano il technology truck riprenderà il suo tour per raggiungere l’Olanda e il vicino Belgio.
Dal 30 settembre al 4 ottobre il Roadshow di RiMatrix S arriverà in Italia. Per conoscere le tappe del tour italiano, è possibile scrivere a mkg@rittal.it oppure consultate il sito www.rittal.it.
 


"I diritti umani più al centro del dibattito politico, ma restano antichi vizi e tabù". Il bilancio di Amnesty sui primi sei mesi di Legislatura




'I DIRITTI UMANI PIU' AL CENTRO DEL DIBATTITO POLITICO, MA RESTANO ANTICHI VIZI E TABU''.
IL BILANCIO DI AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA SUI PRIMI SEI MESI DI LEGISLATURA

Amnesty International Italia ha presentato oggi il suo bilancio sull'attivita' di governo e parlamento sui diritti umani nei primi sei mesi della XVII Legislatura.

A gennaio, in vista delle elezioni politiche, l'organizzazione aveva lanciato la campagna 'Ricordati che devi rispondere', sottoponendo ai leader delle coalizioni in lizza e a tutti i candidati delle circoscrizioni elettorali un'Agenda in 10 punti per i diritti umani in Italia.

Questi erano i 10 punti dell'Agenda: garantire la trasparenza delle forze di polizia e introdurre il reato di tortura; fermare il femminicidio e la violenza contro le donne; proteggere i rifugiati, fermare lo sfruttamento e la criminalizzazione dei migranti e sospendere gli accordi con la Libia sul controllo dell'immigrazione; assicurare condizioni dignitose e rispettose dei diritti umani nelle carceri; combattere l'omofobia e la transfobia e garantire tutti i diritti umani alle persone Lgbti (lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuate); fermare la discriminazione, gli sgomberi forzati e la segregazione etnica dei rom; creare un'istituzione nazionale indipendente per la protezione dei diritti umani; imporre alle multinazionali italiane il rispetto dei diritti umani; lottare contro la pena di morte nel mondo e promuovere i diritti umani nei rapporti con gli altri stati; garantire il controllo sul commercio delle armi favorendo l'adozione di un trattato internazionale.

L'Agenda e' stata sottoscritta, integralmente o quasi, da 117 parlamentari e da tutti i leader delle forze politiche che compongono l'attuale governo.

'La nostra campagna ha contribuito, insieme alle iniziative di altre associazioni ed espressioni della societa', a portare per la prima volta questioni importanti relative ai diritti umani al centro del dibattito elettorale e poi dell'azione del parlamento e del governo. Di diritti umani si e' discusso, in questi primi sei mesi, in modo quantitativamente e qualitativamente migliore rispetto al passato. L'analisi del lavoro della XVII Legislatura nei primi sei mesi di attivita' ci dice che sulla maggior parte dei 10 punti della nostra Agenda e' stato almeno presentato un disegno di legge, come in materia di tortura e omofobia' – ha dichiarato Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia.

'A questo nuovo dinamismo ha fatto pero' da contraltare un conservatorismo trasversale che ha riprodotto alcuni antichi vizi, come quelli che da 25 anni ostacolano l'introduzione del reato di tortura nella definizione richiesta dalle Nazioni Unite, se non addirittura veri e propri tabu', come nel caso degli accordi con la Libia, di cui continuiamo a chiedere la sospensione e che risultano tanto assenti dal dibattito parlamentare quanto ampiamente presenti invece nell'agenda governativa' – ha aggiunto Marchesi.

'Di questi sei mesi, sul piano internazionale, oltre al rinnovato impegno per la moratoria sulla pena di morte, dobbiamo ricordare la ratifica della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica e l'approvazione alla Camera del disegno di legge di ratifica del Trattato Onu sul commercio di armi. Resta tuttavia una grave macchia il comportamento delle autorita' italiane nella vicenda della moglie e della figlia di un dissidente del Kazakistan, espulse illegalmente verso il paese di origine nonostante i rischi di persecuzione' – ha rimarcato Marchesi.

In tema di violenza contro le donne, oltre alla ratifica della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul), 'e' positivo che ad agosto sia stato presentato un testo specifico, ma continuiamo a chiedere misure concrete di sostegno alle vittime della violenza, adeguatamente finanziate, e azioni di prevenzione efficaci. La repressione e' importante ma da sola non risolvera' il problema' – ha commentato Carlotta Sami, direttrice generale di Amnesty International Italia, che ha annunciato il lancio, a novembre, di una campagna di sms solidale contro la violenza sulle donne.

In materia di omofobia e transfobia 'siamo soddisfatti per il risultato ottenuto a settembre alla Camera dei deputati, attraverso un dibattito di elevato spessore e l'approvazione del disegno di legge che include l'orientamento sessuale e l'identita' di genere nell'elenco dei motivi discriminatori associati ai reati specifici descritti nell'articolo 1 del decreto legge 122/1993 e che emenda l'art. 3 dello stesso decreto, aggiungendo l'orientamento sessuale e l'identita' di genere alle circostanze aggravanti. Ci riserviamo tuttavia di capire quali effetti pratici sulla lotta alle discriminazioni potrebbe avere la clausola di salvaguardia introdotta dagli emendamenti relativi alla liberta' d'espressione. Ci aspettiamo un'analoga riflessione nelle sedi istituzionali in vista del passaggio al Senato' – ha concluso Giusy D'Alconzo, direttrice delle Campagne e della ricerca di Amnesty International Italia.


La campagna 'Ricordati che devi rispondere' e' online all'indirizzo http://www.ricordatichedevirispondere.it/


Yadira Capote Thondike presenta la nuova collezione PE 2014 al Vendome Luxury

La giovane stilista Yadira Capote  presenta, dal 27 al 30 settembre , la nuova collezione P/E 2014 presso il salone parigino Vendome Luxury.
Una collezione primaverile composta di abiti artisticamente innovativi di un estro unico e inimitabile.
Le creazioni di Yadira Capote saranno visionabili presso Hotel Le Meurice  Salon Tuilerie - Stand 40.    228 rue de Rivoli , Paris.




martedì 24 settembre 2013

Distalnet il nuovo distributore di pacchetti turistici organizzati

Online il nuovo portale di Distalnet – www.distalnet.it – il distributore di pacchetti turistici organizzati realtà nel mondo dei viaggi e delle vacanze. Con il nuovo portale Distalnet si conferma protagonista del settore, come personal travel planner sempre a disposizione dei propri clienti ed in grado di assisterli e consigliarli nella scelta migliore al miglior prezzo di mercato.
Distalnet
Attraverso il nuovo sito www.distalnet.it l’utente potrà non solo scegliere i consueti pacchetti turistici organizzati, con la possibilità di soggiorni alberghieri arricchiti da escursioni e attività speciali, ma potrà acquistare direttamente singoli servizi tra quelli offerti: hotel, voli, treni, trasferimenti, escursioni.
Si potrà scegliere tra oltre 2.000 alberghi in Italia e circa 140.000 nel mondo tutti con conferma immediata, sapientemente selezionati e sempre alle migliori condizioni disponibili sul mercato; tra voli di linea e low cost; si avrà la possibilità di prenotare ed emettere biglietti Trenitalia; di acquistare trasferimenti in tutte le destinazioni italiane; avere a disposizione una notevole scelta di escursioni private e regolari per completare al meglio le proprie vacanze.
Il nuovo portale è inoltre raggiungibile dalla sezione “Vacanze” presente nel menu dei siti www.blue-panorama.com e www.blu-express.com dove l’utente potrà scoprire le destinazioni servite dalla compagnia e costruire la propria vacanza con la formula hotel più voli Blue Panorama Airlines/Blu-express.com a tariffa dedicata.
Sul fronte pacchetti turistici spiccano le offerte “last second” tutto organizzato con destinazioni Spagna, Tunisia e Turchia a partire da 250 euro. Week-end speciali nelle capitali europee con volo + 2 notti in hotel a partire da 190 euro. Possibilità di visitare mete esotiche come Cuba, Messico, Santo Domingo con volo + 7 notti in villaggio all inclusive a partire da 999 euro. E’ già possibile prenotare le vostre fantastiche vacanze invernali scegliendo di andare in settimana bianca a partire da 350 euro.
Altre imperdibili novità vi aspettano sui profili Facebook e Twitter di Distalnet.
Cosa aspetti? Prenota ora online su www.distalnet.it .

FONTE: asca.it

Le persone dietro ai nostri vini: LUIGI DANZI è il “Socio del Mese”

Sul sito cantineriondo.com è possibile trovare le interviste ai soci del Gruppo Collis.

Nella zona est della Valpolicella, in particolare nella vallata verde e incontaminata di Mezzane, incontriamo Luigi Danzi con la moglie Roberta: i coniugi gestiscono 4,5 ettari di vigneti divisi fra colline con terreno calcareo fino a 200m di altitudine e una zona pedemontana con terreno più argilloso.
Luigi continua il lavoro di suo padre che ha acquistato il terreno negli anni ‘70 dopo aver lavorato per molti anni come “mezzadro” (mezzadro era chi tradizionalmente lavorava la terra di altri e veniva pagato con la metà del raccolto). I suoi vigneti sono principalmente coltivati con Corvina, Corvinone e Rondinella – tutte uve destinate al vino Valpolicella – attraverso sistemi tradizionali di allevamento a spalliera, pergola veronese e, nei vigneti più nuovi, la pergola trentina. I sistemi di allevamento alti vengono scelti per la facilità di lavorazione a mano e anche in parte per ridurre la possibilità che l’uva venga mangiata dai cinghiali, un problema molto sentito in questa zona vicinissima alle montagne e al Parco Naturale della Lessinia. Questa zona ricca di fauna è popolata anche da caprioli che recentemente hanno recato danni alla corteccia dei tanti ciliegi di proprietà del nostro amico Luigi che ci rivela la sua tecnica innovativa per “tenere alla larga” la fauna locale: di notte lascia una radio accesa nei vigneti a tutto volume! Non vi sembra già di vedere i cinghiali che ballano a ritmo di musica?!?! Pensate che un paio di anni fa Luigi è stato fra i primi a notare la comparsa di impronte enormi sui vigneti in collina. Le orme sono state poi riconosciute dal Corpo Forestale dello Stato come quelle di un orso solitario. Chissà se la tecnica della radio funziona anche contro gli orsi!!!

La famiglia di Luigi fa parte del Gruppo Collis dal 1985: con orgoglio il nostro “Socio del mese” ci racconta di essere stato uno dei primi conferenti a mettere l’uva ad appassire per la produzione dell’Amarone. All’epoca faceva l’appassimento a casa su tradizionali “graticci” fatti di bambù, mentre ora tutto l’appassimento viene eseguito nei “fruttai” del Gruppo Collis in condizioni di temperatura e umidità controllate. L’anno scorso ha conferito 200 quintali di uva da appassimento, invece la vendemmia quest’anno si presenta scarsa come quantità anche se di ottima qualità, se il mese di settembre rimarrà bello fino alla fine. Come il suo collega Zeno, anche Luigi apprezza molto l’appoggio dei tecnici di Collis che inviano regolarmente istruzioni ai soci sui trattamenti da eseguire in vigna tramite sms.
Quando non sta lavorando nel vigneto o curando i suoi mille ulivi, il nostro amico Luigi dedica molto tempo alla ristrutturazione della sua casa che risale al 1730 con parti addirittura più antiche. Il poco tempo libero che ha a disposizione lo trascorre con la moglie e le tre figlie di 18, 17 e 8 anni. Ogni tanto lo vediamo anche in bicicletta che si allena per il Giro d’Italia…beh, quasi!!
Ringraziamo il nostro socio Luigi…l’uomo che fa ballare i cinghiali!!

Ad ogni piatto la sua birra

Il 3 ottobre al ristorante Giannino di Milano la prossima cena birraria firmata ILoveBeer.it
Il percorso gastronomico promosso da ILoveBeer.it, in collaborazione con Partesa, quest’anno coinvolge ristoranti e chef del centro e nord Italia, invitando i Beer Lover italiani
a scoprire 
le sorprese della birra in cucina

 Milano, 24 settembre 2013 –  Giovedì 3 ottobre, a partire dalle ore 20.00, la birra è protagonista al ristorante Giannino (via Vittor Pisani 6, Milano).

Prosegue il ciclo di cene all’insegna della birra a tavola promosso da ILoveBeer.it (www.ilovebeer.it) – il portale di cultura birraria di HEINEKEN Italia – in collaborazione con Partesa, società distributrice del Gruppo HEINEKEN. Un network di ristoranti in tutta Italia che, fino a novembre, propone un viaggio affascinante alla scoperta della birra in cucina e delle tipologie birrarie provenienti da tutto il mondo. Un ciclo di cene dedicato agli amanti della buona cucina, agli appassionati di birra o, semplicemente, a chi è alla ricerca di nuove esperienze culinarie.

Lo chef di Giannino, lo storico ristorante milanese, dal 1899 uno dei simboli della città, ha studiato un menù ad hoc in cui l’estro creativo dei piatti incontra una selezione di birre del Gruppo HEINEKEN, proposte sia in abbinamento, sia in ricettazione.

Da maggio a novembre, 16 ristoranti e altrettanti chef propongono, da Milano a Roma, menù dove la birra, in abbinamento o in ricettazione, è protagonista assoluta. Tutte le informazioni sul percorso e gli appuntamenti del circuito su www.ilovebeer.it.
  
ILoveBeer.it dedica questi percorsi di degustazione sia agli appassionati di birra sia a coloro che, per la prima volta, scoprono i segreti della birra a tavola. Ad ogni appuntamento, gli ospiti avranno modo di conoscere anche  le tecniche per effettuare una corretta spillatura, nonché tutti i segreti per abbinare perfettamente la birra ai cibi e individuare le migliori associazioni di sapori.

Grazie alle sue caratteristiche organolettiche e alla varietà di gusti e aromi,  la birra è diventata un elemento prezioso in cucina, anche nell’ambito della ristorazione di qualità che ha scoperto un mondo ricco di tradizione e gusti. Le cene a tema birrario rappresentano un’esclusiva offerta per una clientela esigente e curiosa che può trovare spunti nuovi sia nell’utilizzo delle birre in abbinamento sia come ingrediente.



Di seguito il menù e le indicazioni relative alla prenotazione della cena.




MENU

Sformatino di semola e taleggio con sughetto ai funghi selvatici
Abbinamento: Saison 1900

Pacchero di Gragnano con salame e cipolla rossa di Tropea caramellata alla birra
Abbinamento: Affligem Brune
 

Guance di vitello brasate al bianco di birra e latte con radicchietti saltati
Abbinamento:  Birra Moretti Grand Cru

Cannoncini di pasta sfoglia farciti con crema pasticcera alla birra
Abbinamento: Malheur Brut



Prezzo: € 70.00 a persona compresa la degustazione delle birre.




Per informazioni e prenotazioni:
Ristorante Giannino
Via Vittor Pisani 6, Milano – tel.   02  66986998

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI